... Non Solo Cromopuntura

sabato 21 novembre 2015

Psicosomatica: disturbo alla vescica urinaria e ricordi sessuali.

Questo splendido risultato è stato ottenuto in maniera del tutto spontanea da una cliente dopo una serie breve di bilanciamenti rapidi da 10 minuti.
Disagio che affliggeva da anni quella persona nella sua sfera più intima, la sessualitàrisolto in due mesi.

Remissione spontanea di un secondo sintomo come beneficio accessorio

Per “remissione spontanea” intendo un risultato avvenuto in maniera del tutto fisiologica… o per meglio dire psico-biologica, senza l’utilizzo di farmaci (ovviamente) né di un intervento psicologico mirato.
Non solo, né la cliente né io, come operatore, avevamo intenzione di lavorare su quell’argomento, poichè in squilibrio era stato rilevato sempre stomaco, collegato a oblio (memoria inconscia) ed era proprio per un disturbo di digestione che stavo trattando la cliente.
Mi sono attenuto alla prassi di effettuare la lettura dello stato energetico della persona e dibilanciare le linee in squilibrio potenziando con la sola apposizione delle spirali di rame (approfondiremo in un articolo ad hoc. l’uso di questi piccoli oggetti NdR) sulle linee complementari e antagoniste che favoriscono il ristabilirsi del normale processo di auto-guarigione.
Le complementari e antagoniste di stomaco e apparato digestivo/oblio sono appunto vescica e sistema urogenitale/memoria, che si sono potenziate, consentendo a stomaco di “digerire” le memorie inconsce non risolte mentre vescica ed urogenitale pensavano a “scaricare” attraverso l’urina i ricordi consci…

 e dopo anni di dermoriflessologia, trovo ancora stupefacente, come un discorso simbolico (e quindi emozionale/inconscio) si sposi così bene con una realtà fisiologica (materiale/organica).
Rapporti con la psicosomatica e la somatopsichica
Si potrebbe ragionare anche sulla questione cistite/rabbia collegandoci alla Nuova Medicina di Hamer ed alla Metamedicina della Rainville, ma “limitiamoci” alle interpretazioni che scaturiscono dalla nostra materia, la dermoriflessologia.
Per chi fosse interessato ad approfondire segue un breve testo, estratto dalle dispense tecniche che riceviamo noi operatori in dermoriflessologia durante i corsi di formazione Vega.
Questo argomento è trattato in profondità anche nel libro di Flavio Gandini Samantha Fumagalli “Le Cinque Bilance del Benessere” ma qui ci limiteremo ad una breve introduzione della mappatura cutanea, limitata all’argomento di nostro interesse.
L’utilità pratica è quella di avere una sorta di tabella di riferimento.
Conoscendo questa materia è infatti possibile iniziare a capire come i disturbi, di qualsiasi natura essi appaiano, non si producono “a caso” nell’organismo ma hanno una precisa ragione; ragione che la medicina ufficiale odierna non conosce poichè si limita a studiare il sintomo (l’effetto) ignorandone la causa.
La psicosomatica ci porta dall’atteggiamento emozionale alla somatizzazione fisica, mentre lasomatopsichica (così la chiamo il Dott. Giuseppe Calligaris, scopritore della mappatura cutaneache utilizziamo in dermoriflessologia), al contrario, ci conduce dalla localizzazione del sintomo fisico all’evento psichico che lo ha generato.
Questo quadro oggettivorigoroso e scientifico delle cose, benchè supportato dalla Legge della Triplice corrispondenza che lega inscindibilmente pelle-emozione-organo consentendoci un discreto livello di precisione nella previsione dei sintomi e nell’analisi delle cause, non ci deve però fare perdere di vista quanto la soggettività della persona sia importante, infatti, i ricordiche influenzano la facoltà psichiche (della memoria conscia, nel caso preso in esame) e fisiche (del sistema uro-genitale) sono totalmente unici e dipendono dalla storia personale e da come questo vissuto è stato interpretato dal soggetto, nel “bene” e nel “male”.












Fonte










Dermoriflessologia ®: Le 5 Bilance del Benessere
€ 16

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...