... Non Solo Cromopuntura

mercoledì 19 settembre 2018

RIASSUNTO DELLA TECNICA DEI DUE-PUNTI



1. Localizza un punto del tuo corpo, o di quello di un partner, che al contatto percepisci bloccato, irrigidito, indurito.

2. Trova un secondo punto che, quando messo in relazione con il primo che stai ancora toccando, rende la sensazione derivante dal rapporto tra i due punti ancor più tesa, come se tra le due aree ci fosse un'attrazione magnetica.

3. Realizzando un collegamento in qualche modo arbitrario tra questi due punti puoi effettuare una sorta di misurazione. Ricorda che secondo la teoria quantistica non puoi osservare alcunché senza interagire con esso, in base a ciò che viene definito "entanglement".
L'atto stesso dell'osservazione della connessione tra questi due punti sulla base della tua sensazione/immaginazione produce tale effetto. Le informazioni si mischiano e in pratica fanno collassare l'onda della materia/coscienza che hai scelto di osservare e con cui stai interagendo.

4. Adesso cerca di cogliere la differenza. Probabilmente l'area tra i due pun ti ti sembrerà meno tesa e rigida. Potresti anche constatare cambiamenti a livello della respirazione; tu o il partner con cui stai praticando potrete sperimentare calore o una improvvisa vampata. Non è affatto insolito che il corpo cominci a oscillare o a muoversi seguendo il ritmo di una qualche forza primitiva inconscia. Resta alle spalle del tuo partner, perché nel caso sia davvero entrato nello stato che sto descrivendo, potrebbe perdere momentaneamente coscienza.
E sarà bene essere pronti ad accogliere qualsiasi manifestazione, compreso riso spontaneo, pianto o altre forme di liberazione emotiva/fisica.

I PUNTI CHIAVE DA NON DIMENTICARE

Per effettuare una qualsiasi misurazione ci vogliono almeno due punti.
Per poter imparare qualcosa di nuovo bisogna cominciare con il riconoscere
le differenze.

3. Acquisire consapevolezza dei cambiamenti avvenuti contribuisce alla sospen sione del giudizio critico e fornisce lo spazio necessario per la creazione di un nuovo percorso di minima azione. (In altri termini, stai creando una nuova attività che con la pratica si trasformerà in una nuova capacità).

La tecnica dei due- punti puo' essere praticata  per un trattamento a distanza, in questo caso la tecnica tecnica viene esercitata espandendo il campo del cuore.


La Fisica dei Miracoli
Come attingere al potenziale del campo di coscienza

lunedì 17 settembre 2018

COME INVIARE ALLE PERSONE ENERGIA GUARITRICE A DISTANZA

Qui sotto un 'esempio delle tante tecniche che esistono per mandare energia a distanza

IvanoV

I nostri pensieri sono potenti. Così potenti in effetti che spesso solo con il pensare a qualcuno gli inviamo un piccolo flusso di energia.

Siamo tutti esseri energetici e tutti abbiamo un’energia che fluisce da, dentro e intorno a noi. Una volta consapevoli di questa enegia e del suo potenziale, possiamo usarla per inviare guarigione, buoni pensieri e auguri alle persone a cui teniamo in tutto il mondo.

Abbiamo tutti la possibilità di fare questo nella dimensione ovviamente della nostra apertura e fiducia verso colui a cui vogliamo inviare energia d’amore e guarigione.

Qui trovi come inviare energia guaritrice a un’altra persona, animale o pianta:

Come Inviare a Distanza Energia Guaritrice a Qualcuno

Disponi il Tuo Spazio
Cerca un posto tranquillo dove non ti possano diturbare. Assicurati che questo spazio sia pulito e libero dal disordine o da altre distrazioni.

Calma la Tua Mente
Fissa la tua mente facendo alcuni respiri profondi e poi disponi la tua intenzione alla guarigione. Dovrai anche avere chiaro a chi voler mandare l’energia guaritrice.

Costruisci la Tua Energia
Per inviare un raggio positivo di energia guaritrice, inizia con lo strofinare le tue mani una sull’altra in un movimento circolare fino a percepire che l’energia si sta formando tra di esse. Dovresti riuscire a sentire l’energia che pulsa tra le tue mani separandole lentamente.

Crea una Palla di EnergiaUna volta che riesci a percepire l’energia che pulsa tra le tue mani immagina che questa prenda la forma di una palla. Puoi inoltre dare alla palla di energia un dato colore a seconda del tipo di energia guaritrice che desideri inviare:

Blu: guarigione emotiva

-Arancio: guarigione fisica

-Bianco: guarigione spirituale/guarigione in generale

-Verde: guarigione del cuore

-Violetto: guarigione psichica

Consigliato: La Palla-Psi – Cos’è e Come Costruirla


Inizia con il concentrare la tua attenzione su questa palla energetica, ad ogni respiro falla crescere, diventare più forte e potente.

Invia l’Energia
Quando sentirai che la tua palla energetica è attiva e forte, visualizza di inviarla alla persona che hai scelto (o animale). Puoi anche immaginarti la persona a cui stai inviando che riceve l’energia e sentire i meravigliosi effetti guaritori di ciò che stai inviando.
Ricarica le Tue Energie

Una volta inviata l’energia guaritrice, è importante che tu ricarichi le tue batterie scaricando a terra la tua energia. Questo puoi farlo passeggiando nella natura o meditando oppure puoi farti un bagno rilassante o semplicemente nutrire il tuo corpo con del cibo salutare.

Inviare energia guaritrice a qualcuno è un potente strumento e un grande modo per aiutare gli altri quando non puoi essere con loro dal vivo.

Ci sono poche cose da ricordare quando si invia energia guaritrice-
La qualità della tua energia guaritrice dipende da te, perciò evita di inviare energia guaritrice quando sei malato fisicamente o ti senti emotivamente scarico.
Non è necessario che tu dica alla persona che gli stai inviando energia, ma se glielo vuoi dire ciò potrebbe renderla più aperta nel ricevere l’energia.
L’energia guaritrice va inviata con amore. Se vedi che hai emozioni negative verso la persona a cui stai inviando questa energia, allora fermati.
Tuto ciò che invii ti ritorna tre volte. Questo significa che qualsiasi energia che mandi al mondo ti ritorna tre volte più forte.





Guarigione energetica a distanza e a lunga distanza

Il campo della Fisica Quantistica può dare alcune risposte su come funzione la guarigione a distanza. Michael Talbot scrive in “Holographic Universe”: “Nel 1982 è accaduto un fatto rilevante. Alla Università da Parigi un team di ricerca condotto da Fisico Alain Aspect ha dato luogo a quello che potrebbe rivelarsi essere uno dei più importanti esperimenti del 20° secolo. “Aspect ed il suo team hanno scoperto che in determinate circostanze le particelle subatomiche quali gli elettroni sono capaci di comunicare istantaneamente malgrado la distanza che le separa. Non importa se sono lontane 10 piedi o dieci milioni di miglia.”

Nel 1997 Nicolas Gisan ha replicato questi esperimenti e ha concluso che alcune particelle sembravano comunicare alla sconvolgente velocità di 20.000 volte superiore a quella della luce.

Il libro di Talbot può darci più spiegazioni su come funziona la cura energetica a distanza. Talbot scrive a proposito di David Bohm, un Fisico molto noto: “Questa intuizione suggerì a Bohm un altro modo di capire la scoperta di Aspect. Bohm ritiene che la ragione per cui le particelle subatomiche sono in grado di rimanere in contatto le une con le altre malgrado la distanza non è perché inviano qualche sorta di misterioso segnale avanti e indietro, ma perché la loro separazione è un’illusione. Egli sostiene che ad un livello più profondo di realtà tali particelle non sono entità individuali, ma sono in verità estensioni dello stesso qualcosa fondamentale.”

“Se l’apparente separazione delle particelle subatomiche è illusoria, questo significa che a un livello più profondo di realtà tutte le cose nell’universo sono infinitamente interconnesse.”

Alcuni scienziati stanno ora riconoscendo ciò che i mistici di vari tradizioni hanno detto per millenni, cioè che siamo tutti interconnessi e non siamo separati.

L’energia viene trasferita in ogni momento molto velocemente via televisione e segnali radio e rilevata da un ricevitore.

La cura energetica a distanza può essere trasferita a lunghe distanze perché siamo tutti interconnessi.

https://guarigioneenergeticaqigong.wordpress.com/2012/04/02/a-proposito-della-guarigione-energetica-a-distanza/


lunedì 10 settembre 2018

Spiral Sun

Spiral Sun: Diverse tradizioni sciamaniche considerano il Sole come il primo sciamano, ovvero il primo guaritore di persone. Il Sole Spirale proviene dai petroglifi di Anasazi come simbolo di guarigione. Il simbolo rappresenta i movimenti e i ritmi naturali della vita, il movimento costante dell'universo. È rappresentativo del potere curativo unico che viene irradiato in tutto il cosmo, il che ci aiuta a riprenderci dalle battute d'arresto e ricadere nel ritmo naturale e nell'armonia sana della vita.

TECNICA DI GUARIGIONE KAHI

Passiamo ora ad illustrare una tecnica di guarigione chiamata KAHI.
Kahi, portando l’energia nel punto dello stress, tende a sciogliere i blocchi energetici, a rilassare le tensioni muscolari e a ripristinare le condizioni armoniche del corpo.
A seconda del sintomo può essere eseguita mettendo le mani a breve distanza dal corpo del soggetto, oppure a diretto contatto.
Non cercate di usare l’energia personale, non state facendo pranoterapia. Secondo il 3° principio della Filosofia Huna, l’energia universale agisce in base al pensiero e viene attirata dalla concentrazione mentale in un determinato punto. Tutto quello che dovete fare

è concentrarvi sui punti del corpo sotto indicati, tenendoci sopra le mani. Ricordate che in Kahi è più importante quello che fate con la mente, di quello che fate con le mani. Secondo la medicina tradizionale hawaiana, sparsi lungo il corpo, si trovano dei punti di concentrazione dell’energia, che concettualmente corrispondono ai Chakra dello Yoga. Questi punti si chiamano “centri di potere”. I centri di potere sono 14 e precisamente:
1 - La sommità della testa (corona) 2 - Il centro del petto (timo)
3 - L’ombelico
4 - L’osso pubico
5/6 - I palmi delle mani
7/8 - Le piante dei piedi
9/10 - La giuntura delle spalle 11/12 - La giuntura delle anche
13 - La settima vertebra cervicale (l’osso sporgente alla base del collo)
14 - Il coccige
La tecnica si esegue mettendo le dita o il palmo di una mano su un centro di potere, e le dita o il palmo dell’altra mano sul punto da curare. Mantenendo questa posizione, iniziate a respirare lentamente e profondamente, concentrandovi sulla mano a contatto col centro di potere, mentre inspirate e sulla mano a contatto con il punto malato, mentre espirate. Ripetete per 7 / 8 respirazioni.
Non pensate di dover trasferire l’energia attraverso il respiro, questo serve solo ad aumentare la concentrazione, e neanche attraverso le mani, che servono solo a mantenere l’attenzione sui punti interessati.
Spostare continuamente la concentrazione da una mano all’altra, attira energia nel corpo e si viene a creare un flusso che scorre dal centro di potere alla zona bloccata. Se può aiutarvi immaginate un arcobaleno che collega le due mani.
Nello scegliere il centro di potere che volete usare, cercate quello più lontano dalla zona malata, ma che sia anche facile da raggiungere.
Questo perché più i due punti sono lontani, più si estende la zona del corpo attraversata dall’energia e il processo acquista efficacia; a patto però di essere in una posizione comoda, altrimenti la difficoltà di esecuzione può pregiudicare la concentrazione.
Non tentate di influenzare il risultato della guarigione con la volontà e con la vostra energia, se non volete sentirvi stanchi o raccogliere la malattia che state curando. Usate la vostra mente unicamente per mantenere la concentrazione: l’energia sa benissimo dove andare e il corpo del paziente sa benissimo come autoripararsi.
Il vostro impegno consiste solo nel concentrarvi al meglio e avere fiducia nella guarigione. Poiché in base al 2° principio della Filosofia Huna tutto è energeticamente collegato, ogni volta che lavorate per guarire un altro ricevete anche voi energia positiva.
Dopo aver respirato per 7 / 8 volte chiedete al paziente come sta. Se sta meglio il processo di guarigione è stato avviato e potete smettere. Altrimenti continuate per qualche altro ciclo di respirazione. In caso ce ne fosse bisogno, la terapia può essere ripresa ancora nei giorni seguenti.
A volte, dopo il trattamento, il dolore può apparentemente spostarsi in un altro punto. Questo segnala l’affiorare di una più profonda stratificazione del blocco energetico, che è potuta emergere grazie alla rimozione di quella più esterna. In questo caso ripetete la tecnica sul nuovo punto dolorante.
Se il sintomo dovesse persistere, anche dopo vari giorni di trattamento, probabilmente lo stress è dovuto a paura o rabbia.
Inoltre a volte la guarigione ha un effetto solo temporaneo e dopo un po’ il sintomo torna a manifestarsi.
In tutti questi casi il solo aumento dell’energia non è completamente risolutivo e sarà necessario lavorare anche con le tecniche di rielaborazione dei contenuti inconsci, che



innescano quei particolari sintomi. Vi rimando alle tecniche di elaborazione del sogno e del Viaggio Sciamanico.
Kahi può essere fatto su sé stessi e sugli altri.


KAHI A DISTANZA
Kahi può essere fatto anche a distanza, poiché come abbiamo detto, non è indispensabile usare le mani, l’unica cosa che conta è la concentrazione.
La dimensione mentale non è limitata dallo spazio e dal tempo, basta pensare a qualcosa o qualcuno e il contatto è stabilito, inoltre l’energia è presente in qualsiasi punto del cosmo e può essere indirizzata in tempo reale verso qualunque obiettivo abbiate scelto.
Quindi potete fare Kahi immaginando le vostre mani sul corpo di un’altra persona, mentre eseguite effettivamente la respirazione.
Questo è particolarmente utile quando il soggetto è lontano, ma può essere fatto anche per voi e per gli altri, tutte le volte che dovete trattare una zona irraggiungibile, ad es. volete curare la vostra schiena, oppure quando il contatto è controindicato, ad es. per curare una ferita.
Quando inviate energia a distanza a qualcuno che non è al corrente del vostro intervento, scegliete un orario serale o notturno in cui presumete che il soggetto sia in casa o a riposo. Il sopraggiungere del flusso energetico è maggiormente fruito se si è rilassati, inoltre il rilassamento indotto dall’energia potrebbe risultare controproducente mentre si sta svolgendo un compito che richiede attenzione, come ad es. guidare una macchina.


fonte LO SCIAMANESIMO HAWAIANO

Sciamanic remote energy
https://remote4.webnode.it/


Palla nera - convertitore di energia

Prima di tutto, voglio presentarti la "palla nera".

Come ho saputo della sua esistenza. Questo è successo durante una sessione con uno dei clienti. Il suo nome era Peter. Così, Peter ricordò il momento in cui, dopo la morte del corpo, in una delle sue vite, si trovò in una nuvola di energia rotante di colore. Questa nuvola aveva la forma di un'ellisse ed era divisa in sette strati di colori rotanti, simili a un arcobaleno. Passando attraverso questi strati, Peter sentì l' effetto purificantesuono leggero e caratteristico. Da esso cadevano oscure masse di energia che si muovevano in una sfera nera, girevole in senso antiorario. Era al centro di questa ellisse e assorbiva, come un buco nero, tutta l'energia oscura e nera che usciva da Peter come risultato della purificazione. Dopo aver assorbito questa energia nera, la palla nera, a causa della rotazione, la trasformò in tutti i colori dell'arcobaleno che riempiva l'ellisse. Grande, non è vero? Questo sistema ha trasformato efficacemente l'energia sporca del caos e del dolore in colori di gioia e felicità, creatività e pensiero .
E tu vuoi avere un simile convertitore di energia non dopo la morte del corpo, ma ora? Chi vuole, continua a leggere e prova a riprodurre ciò che descriverò.



Immagina nel metro dal corpo una piccola palla nera delle dimensioni di un biliardo, o meno. Quindi dargli un comando mentale per ruotare in senso antiorario attorno al proprio asse. Come uno yule. E guarda lo spazio intorno alla palla. Di solito il tuo schermo davanti ai tuoi occhi (lo schermo può essere chiamato lo spazio mentale di fronte a te) non è molto pulito, c'è una mescolanza di colore nero. Quindi, questa palla, a causa della sua rotazione, inizia a disegnare in sé tutto il colore nero. Lo schermo si illumina allo stesso tempo. Come la rotazione, sulla superficie della palla si forma una lunetta luminosa, che gradualmente si espande e si trasforma in un sole splendente. L'intero schermo diventa luminoso e pulito. E allo stesso tempo fai attenzione alla tua salute. Sta cambiando. E cambia in meglio. Lo sentirai da solo.
Cosa è successo alla BLACK BULB? Rimase dentro il suo guscio incandescente. Si è rivelato un dispositivo così astuto. Dentro c'è una palla nera che, come un buco nero, assorbe ogni radiazione e poi la converte in luce della qualità di cui abbiamo bisogno. Su nostra richiesta, la perla può emettere rosso, arancione, giallo, verde, blu, blu o viola. Trasforma l'energia del caos in un flusso ordinato di energia , in luce con le caratteristiche necessarie.
Quindi hai fatto lo stesso dispositivo di energia in cui Peter stava pulendo. Non è necessario creare un'ellisse di sette colori attorno alla palla. Questa è un'opzione ideale. È sufficiente che la palla nera assorba energia caotica ed emetta qualsiasi colore puro, e quale - ti definisci secondo il tuo desiderio. La palla è molto docile, devi solo dire: voglio il giallo, e sarà giallo, voglio il blu e sarà blu, ecc.


Io uso attivamente la palla nera nel lavoro terapeutico .
Ti parlerò di molte delle sue possibili applicazioni nella vita. La pratica mostra che una palla nera funziona bene nel trattare con persone pesanti, da cui provengono le correnti nere di energia. Devi solo metterlo tra te e questa persona, e la palla nera si occuperà perfettamente del compito. Assorbe tutta l'energia nera che proviene da questa persona e la trasforma in una luce e pura, che puoi dirigere ovunque. Puoi dare energia al tuo biocampo, puoi persino pulire il biocampo di questa persona e, di conseguenza, per qualche tempo diventerà migliore e più gentile.
Usando una palla nera, puoi anche pulire la stanza. Mettere in una stanza, dargli un comando per ruotare, e inizierà ad assorbire tutta l'energia negativa e le informazioni, lo converte in luce, che riempirà la vostra camera. Sentirai immediatamente la stanza in modo diverso. Sarà bello essere lì, facile da respirare e lavorare tranquillamente.

tradotto con Google traduttore
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...