... Non Solo Cromopuntura

giovedì 30 aprile 2015

ALEKSANDR TERESHIN: L’AZIONE PATOLOGICA DELLE VIBRAZIONI SONORE

Il suono cura, ma può anche fare male. Penso che i vecchi membri del gruppo ricordшno l’articolo di L. Rossolovski “La zombizzazione psicoattiva”, che avevo pubblicato più di una volta.
Aleksandr Tereshin è un medico russo, ma è un medico particolare. A parte una laurea in medicina, ne possiede un’altra, in radio elettronica. Ecco perché presta molta attenzione alle frequenze, all’elettromagnetismo, al suono. Non è un neuro-acustico, ma si muove nelle materie che ci introducono alla maggiore comprensione del fenomeno “suono” e come esso influenza la nostra vita.
Ho incontrato oggi i suoi scritti, e mi fa piacere tradurre alcuni suoi brani.

“...Riporto un esempio eclatante di come il trauma di una sezione della colonna vertebrale che è responsabile del funzionamento del tratto digerente, può provocare una acuto disturbo intestinale. Era successo alla mia famiglia.
Tutti noi (io, mia moglie, mia madre e i nostri due figli), dopo alcune ore trascorse seduti girati di schiena verso potenti casse stereo (partecipammo ad un banchetto matrimoniale) soffrimmo di una diarrea che durò ben tre giorni! Fu causata dai colpi delle onde sonore, soprattutto di quelle basse. Non lo capimmo subito, alcuni di noi pensarono che la causa fosse un pesce piuttosto grasso, consumato al banchetto. Mia figlia Dasha, però non mangiò quel pesce, e stette male ugualmente. Cosa era successo? Le vertebre, sotto quei colpi, si sono spostate, ed ebbe luogo anche una serie di corti circuiti nel midollo spinale. Il passaggio degli impulsi bioelettrici nel sistema nervoso simpatico, che rallenta la peristalsi intestinale, restringe i vasi ecc, fu bloccato, il che portò all’intensificazione del funzionamento del sistema nervoso parasimpatico che rafforza la peristalsi e dilata i vasi sanguigni intestinali. La conseguenza di questo squilibrio nell’innervazione vegetativa dell’intestino fu la diarrea ...

... nel 2003 una ragazza tedesca, Kristine Kittel, in coma da 7 anni, fu portata dalla madre (come ultima speranza) al concerto del suo idolo, il cantante Brian Adams. Ai primi suoni della sua voce, la ragazza si mosse ed aprì gli occhi... si gridò al miracolo! ... pensate che la corteccia cerebrale della ragazza fu staccata, come da un corto circuito, sin dal 1996. Ma delle frequenze, da 20 Hz a 20 KHz, riprodotte dai potenti apparecchi acustici, hanno potuto restituirla alla vita. Inoltre, le oscillazioni sonore di grande potenza, avrebbero anche potuto spostare le sue vertebre, e così creare delle nuove combinazioni dei collegamenti nel sistema nervoso centrale (era in come, quindi, era presente il massimo rilassamento di tutti i muscoli, anche di quelli della colonna).

... durante un’esibizione dei piloti degli aerei militari, vicino a Leopoli, un caccia passo molto basso, sopra le teste delle persone, e un bambino di 6 anni morì d’infarto del miocardio, tra le braccia del nonno.

... nel romanzo di Anton Pavlovic Cecov, “La morte dell’impiegato”, un superiore cacciò via un suo impiegato, Cerviakov, gridandogli in faccia: “Vai via!”. E il povero uomo, sentì come se gli si fosse strappato qualcosa in pancia, e poi... “senza vedere, senza sentire nulla, retrocedette verso la porta, uscì in strada... arrivo, meccanicamente, a casa, e senza togliersi l’uniforme, si buttò sul divano e morì.”

Olga Samarina

LA RADIONICA ESOTERICO-SCIENTIFICA RUSSA

martedì 28 aprile 2015

Cosa succede al fegato quando le emozioni vengono represse


Abbiamo parlato spesso di ciò che fa male alla salute del fegato, come un’alimentazione scorretta, le cattive abitudini, l’inquinamento o qualsiasi tipo di sostanza tossica presente nell’ambiente che ci circonda. Molte persone, pur facendo attenzione a questi aspetti per prevenire eventuali disturbi, lamentano problemi al fegato. Come mai?

In questo articolo vi spiegheremo in che modo il fegato risente delle emozioni negative che reprimiamo, in particolare l’ira, e come possiamo mantenerlo in buona salute in maniera naturale.

Che cosa nasconde il fegato?

Secondo l’antica medicina cinese, tutti gli organi sono legati ad emozioni specifiche di cui risentono. Questo ci dà degli indizi per scoprire quali sono le emozioni che scatenano determinate malattie croniche. Ad esempio, i polmoni sono collegati alla tristezza, mentre i reni alla paura.
Nel caso del fegato, si tratta dell’ira e della frustrazione, due emozioni che non dovrebbero essere represse perché non fanno altro che danneggiare quest’organo importante quasi come se mangiassimo alimenti ricchi di grassi non salutari

L’ira e le altre emozioni

Stiamo parlando dell’ira, ma dobbiamo considerare anche emozioni correlate, come il rancore, l’amarezza, la rabbia, tutte ugualmente pericolose.
Un eccesso di ira repressa, inoltre, provoca un blocco del fegato, con conseguente irritabilità e fastidio fisico (tensione muscolare nella zona del collo e delle spalle, mal di testa, problemi alla vista, etc.). In questo modo, si entra in un circolo da cui è difficile uscire e ci si ritrova in una situazione, che se si prolunga nel tempo, può portare ad una malattia cronica.

http://www.tecnologia-ambiente.it/cosa-succede-al-fegato-quando-le-emozioni-vengono-represse

Come lasciare andare la rabbia nel fegato

un esercizio interessante per lasciare andare rabbia e frustrazione rancore nel fegato


IL SUONO VIBRANTE DEL FEGATO :TRASFORMARE LA RABBIA ALIMENTARE LA GENTILEZZA E L’ESPANSIONE DELL’IO

1) Seduto sulla sedia, con le mani sulle ginocchia, palme verso l’alto, rilassati, chiudi gli occhi, e respira gentilmente e profondamente alcune volte sinché senti che il tuo ritmo respiratorio si calma.


2) Poni la tua attenzione nella parte destra dell’addome, al di sotto delle ultime costole e inizia a sentire la presenza del fegato : inizia a percepire la sua massa compatta, calda, e grande , sotto al polmone destro.


3) Poni le mani ai lati del corpo e inspirando profondamente sali in alto con le braccia diritte e, seguendole con lo sguardo le mani, intrecciale e gira le palme verso l’alto.


3) Spingi leggermente verso l’alto il palmo della mano destra, e senti l’allungamento nel braccio e nella spalla destra.


4) Espira lentamente pronunciando il suono : “SHHHHH” (come quando inviti qualcuno al silenzio). (Fig. 2) Senti che il suono nasce anche dal fegato, e attraverso di esso si libera l’eccesso di calore accumulato nell’organo.


5) Quando hai espirato completamente, stacca lentamente le mani e falle scendere premendo leggermente all’esterno con le palme. Scendi lentamente sino a ritornare alla posizione di partenza. Chiudi gli occhi , respira gentilmente e sorridi al fegato. Rilassati completamente e entra in contatto con il tuo fegato : senti il suo calore, e ascolta qualsiasi sensazione nasca in esso. Senti se è troppo caldo, oppure dolente in alcuni punti, e respira dentro a quei punti, sorridi a quelle zone inviando loro il tuo amore.


6) Fai tutta la procedura da 3 a 6 volte, ed ogni volta senti la trasformazione dell’energia dentro all’organo, sino a che sentirai nascere dentro di esso una forza gentile e sicura , che si espande ad ogni respiro. Allora respira dentro, e con, il fegato, come se fosse un polmone; rilassalo ed espandilo sempre di più.
Sentirai espandersi la forza vitale generante, e la gioia di aver ritrovato il contatto con una parte importante del tuo essere.


In caso di forte rabbia, occhi rossi, o sapore amaro o acido in bocca, e per disintossicare il fegato, ripeti l’esercizio da 9 a 36 volte.


C’è un detto taoista a proposito del controllo della rabbia che dice: “Se hai fatto 30 volte il suono del fegato e sei ancora arrabbiato con qualcuno, dagli pur uno schiaffo, non hai tutti i torti.

Fonte

sabato 25 aprile 2015

Come meditare in maniera corretta durante l'ascolto dei programmi neuroacustici


Per ricavare il massimo profitto dai programmi occorre imparare a entrare nello stato “il corpo dorme, la mente è sveglia”. Questo stato è richiesto per tutte le frequenze: alfa, beta, gamma, delta. Dovete imparare a entrare in questo stato, non è difficile farlo.


La posizione del corpo: non c’è bisogno di assumere la “posa del loto”, la posizione più favorevole è quella da semi sdraiati, come quando riposate in una poltrona. Cercate di evitare la posizione supina, è ammissibile solo in quei casi quando non si riesce a trovare nessun’altra posizione comoda. Il fatto è che da sdraiati è più facile addormentarsi (ma anche se questo dovesse accadere, nessuna paura – significa che avete bisogno di riposare e di rilassarvi). Controllate di essere comodi e di non avere nessuna tensione nel corpo.


Le cuffie. La maggioranza delle meditazioni necessita di cuffie. Non devono essere per forza costose o particolari. Devono pero coprire le orecchie completamente. Solo nel caso se non ne aveste sotto mano, potete indossare gli auricolari.


Il volume. Il volume dell’ascolto deve essere medio, confortevole, né troppo alto né troppo basso. Evitate il volume alto, il volume alto non significa che il programma funzionerà meglio.


Regolazione del suono della riproduzione. Verificate che sul vostro computer non siano attivate funzioni particolari, come mega bass o equalizzatore. Le frequenze dei programmi sono molto calibrate, e l’uso dell’equalizzatore è inammissibile perché potrebbe annullare i loro effetti.


Respirazione. Concentratevi sulla respirazione, e solo sulla respirazione. Non fateci caso alla meditazione stessa, tutta la vostra attenzione deve essere concentrata sulla meditazione. Diventate la vostra respirazione, per il periodo della meditazione. Inspirate-espirate. Inspirate-espirate. Più vi concentrate sulla respirazione dimenticando tutto il resto, più forte sarà l’effetto dei programmi.


Dialogo interiore. Dalla sua esclusione dipende il successo della meditazione. Cercate di staccare il dialogo interiore e di non pensare a niente.


Non è facile fermale il flusso dei pensieri, non ci riuscirete da subito, ma bisogna cercare di farlo. Se non si riesce a fermare il flusso dei pensieri, cercate almeno di pensare a qualcosa di piacevole. Non fatevi venire pensieri negativi, i vostri pensieri devono essere positivi durante la meditazione! Se non riuscite a fermare il dialogo interiore, cercate almeno di pensare in positivo.Vi accorgerete, nel corso del raggiungimento dello stato meditativo, quanto rallenti la vostra respirazione e quanto meno ossigeno vi servirà. Del resto, più riuscirete a concentravi sulla respirazione, più in fretta i pensieri negativi e ansiosi vi lasceranno. Potrete entrare in un piacevole stato meditativo anche se il mondo attorno a voi dovesse trovarsi in uno stato di caos completo.


Lavorare sulla respirazione significa avere una chiave per scoprire tutte le potenzialità dei programmi meditativi.


Ore della meditazione. Ciascun programma meditativo va ascoltato nelle ore indicate. Ogni programma dell’Istituto è accompagnato dalle istruzioni.


Per esempio, la stimolazione beta va fatta al mattino o nel primo pomeriggio, e le meditazioni delta vanno fatte di notte. Per favore, osservate queste raccomandazioni!


La cosa piu’ importante, come e’ gia’ stato detto, e’ imparare a entrare nello stato “il corpo dorme, la mente e’ sveglia”. E’ inconfondibile e non può essere scambiato con nessun altro. Il vostro corpo diventerà pesante, completamente rilassato. La vostra coscienza resterà limpida. Il respiro rallenterà, i pensieri diventeranno meno chiari, spostandosi al secondo piano (ecco perché è molto importante concentrarsi sulla respirazione; senza lavorare in questo senso sarà difficile raggiungere questo stato).


La cancellazione dalla vostra mente e dal subconscio della “spazzatura” di vecchia data. Proprio entrando in uno stato “il corpo dorme, la mente è sveglia” è possibile buttare via dal subconscio tonnellate di bagaglio psicologico inutile. Durante la meditazione vedrete delle immagini improvvise, potranno venire in mente pensieri insoliti. Dovete rendervi conto che durante questo stato state cancellando molti blocchi e problemi (psichici e fisiologici).


Se non riuscite (ancora) a fermare i pensieri, osservateli dall’esterno. Non giudicateli. Diventate un osservatore esterno.


Attenzione! Prima di iniziare una meditazione controllate di non avere sete. E’ molto salutare bere un bicchiere d’acqua prima di iniziare.

Lenni Rossolovski

http://it.advanced-mind-institute.org/articles/come-meditare-in-maniera-corretta.html

giovedì 23 aprile 2015

domenica 19 aprile 2015

programmi meditativi neuro-acustici ?


L’ascolto dei programmi meditativi neuro-acustici mi fa venire delle sensazioni strane nel corpo. e qualche volta mi da’ fastidio. perche?

A volte mi tocca rispondere a queste domande. E penso che la risposta potrebbe essere articolata in tre parti.

1.Problema dell’insufficiente informazione su neuro-acustica e la dominanza dell’approccio farmacologico.

Si sa poco di neuro-acustica. E’ una scienza. E anche il metodo di cura con le frequenze sviluppato dal dr. Rife che trattava con successo molte malattie incurabili, fu dimenticato ingiustamente (o intenzionalmente).

L’Universo è Suono... Anche noi siamo suono, siamo fatti della stessa materia, e il nostro corpo è una sinfonia delle frequenze molto organizzate. Lenni Rossolovski, rispondendo alle domande, scrisse più di una volta che le persone sono talmente abituate ad avere una fede incrollabile nelle pastiglie che tutti gli altri metodi di cura, quelli non convenzionali, sembrano strani o poco efficaci. Lui non si stanca di ripetete: con i programmi occorre lavorare attivamente, e non ascoltarli passivamente, solo allora avremo un bel risultato. Il problema è che non sappiamo lavorare attivamente con il nostro organismo, o non vogliamo farlo.

2. Blocchi consci ed inconsci.

La conoscenza della radionica mi aiutò a capire questo lato del problema. Conosco una persona che non appena sente lo stereo con questi programmi, fugge e si lamenta: gli dà fastidio. E' una persona dalla mentalità saldamente farmacologica, crede solo ai medici, guai a parlarle persino dell'omeopatia o (Dio ne scampi) delle discipline energetico-informazionali… Non li accetta proprio, il suo non è un rifiuto a causa dell'ignoranza (nel senso buono, come la "non conoscenza"), si tratta di una FEDE nei metodi ortodossi al di là dei quali non può esserci nulla di buono. In questo caso è meglio non rivolgersi a queste cure, specialmente se la persona ha una certa età e delle convinzioni ferree. Io penso che questa categoria di persone non potrà capire il beneficio che possiamo trarre dall’ascolto dei programmi, se non gli si aprirà la mente in seguito a qualche percorso di sviluppo personale.

3. Problemi di bozzolo vibrazionale, ovvero dei corpi sottili.

Che fare, se una persona capisce il significato della sintonizzazione dell’organismo e vuole lavorare attivamente, ma nel corso dell’ascolto avverte delle sensazionia volte spiacevoli?
Penso che in parte le risposte a questa domanda siano nel p.2; si tratta dei blocchi nel subconscio, superabili tramite una regolazione dell’ascolto e soprattutto, con la consapevolezza. Si tratta della sintonizzazione dell’organismo o di un organo: tutti i nostri organi non sono solo la materia fisica, ognuno di essi possiede strati sottili. E siamo perfettamente permeabili a molta informazione negativa, dalla quale iniziano, anni dopo, anche le malattie fisiche. Esistono varie tecniche della pulizia dei corpi sottili, quello che avevo usato io è tra i più seri ed affidabili. Ma non è obbligatorio inoltrarsi nello studio della radionica o di altre discipline affini: i programmi stessi ci offrono la possibilità di lavorare su questo problema: abbiamo “La sintonizzazione del bozzolo energetico”, abbiamo il programma sui chakra, ed una vasta scelta dei programmi “cosmici” di Lenni Rossolovski, come “Il viandante stellare”, “La sintonizzazione sui ritmi del sistema solare”, ed altro. Possono sintonizzare i nostri corpi sottili sintonizzandoli sui ritmi dell’Universo.

Olga Samarina 22.03.2015

http://it.advanced-mind-institute.org/articles/lascolto-dei-programmi.html

E sono certa, presto ne avremo degli altri, e le nuove possibilità per conoscere questa meravigliosa tecnica di cura e dello sviluppo personale.

sabato 18 aprile 2015

le credenze tossiche inquinanti

Questo è il primo di una serie di articoli che il Dott. Luigi Barreca, Insegnante di Shiatsu presso la Nasamecu di Aprilia, darà seguito ogni mese. Tratteranno shiatsu e non solo.

Questo mese è la volta del nostro cervello e di come continuamente lo programmiamo attraverso pensieri e credenze sul mondo nocive e ossessive costituendo ciò che siamo proprio adesso e il nostro destino. Per modificare aspetti della nostra vita attuale e il nostro futuro bisogna prendere atto e comprendere quali sono questi pensieri tossici e invalidanti per poi sostituirli con pensieri e credenze più positive e costruttive.
In questo lo shiatsu e le tecniche, ad esso associate, possono di gran lunga aiutare, attraverso lo stato di profondo rilassamento che si raggiunge, a migliorare la qualità dei nostra vita fisica, emotiva, psicologica.
cervello
Prima di parlare di questi veri e proprio parassiti mentali, bisogna prima spiegare alcune cose basilari sul cervello poiché è lì che si radicano le credenze e diventano reali, fisiche, corporee, vere come un braccio, una gamba o gli organi, come il cuore o il fegato.
Il cervello è quella massa gelatinosa di circa 2 chili che sta in un palmo della mano ed è costituita da almeno 100 miliardi di cellule cerebrali, i neuroni, i quali, organizzati, lo costituiscono attraverso un complesso meccanismo chiamato sinapsi. Comunicano tra loro internamente e con le altre strutture più profonde all’interno di esso. Il neurone può ricevere impulsi in entrata e in uscita da centinaia o migliaia di punti di collegamento ogni secondo, come una sorta di enorme e precisissima centralina telefonica. La cellula calcolerà istantaneamente la somma di tutti i dati ricevuti in entrata e li reindirizzerà ad altre cellule iniziando ad attivare delle risposte fisiche, chimiche, mentali ed emotive. E’ dimostrato che ognuno dei 100 miliardi di neuroni del cervello umano, ha una possibilità di connessione di 1 seguito da 28 zeri. Immagina come se questo enorme numero di connessioni fossero un’infinità di radici che s’intersecano e costruiscono un’immensa e infinita distesa di rovi. Tutti questi grovigli neuronali, sono esattamente generati da tutto ciò che èelaborato dal cervello, dalle nostre esperienze, dalle nostre emozioni, dai nostri pensieri. Più questi pensieri sono radicati e immagazzinati da molto tempo, più queste radici saranno forti e numerose e determineranno le nostre azioni e i nostri comportamenti. Ed è proprio attraverso questo meccanismo di registrazione che si vengono a costruire nella mente e nel corpo le opinioni, le credenze che gli altri hanno avuto su di noi, che abbiamo integrato facendole nostre. Le registriamo nel nostro cervello come se installassimo un programma all’interno dell’hard disk di un computer, determinando poi le nostre decisioni, i nostri rapporti, le nostre relazioni intime, il nostro futuro, il nostro destino.
Questa parte del cervello si chiama: memoria implicita.
Chi da adulto è depresso, ha la mente piena di pensieri scoraggianti, pessimistici o catastrofici cioè ha la prevalenza di pensieri negativi, registrati da tempo in questa parte del cervello e che costituiscono la maggioranza di sinapsi. E la persona affetta, se guarda al passato, prova rimpianto, se guarda al futuro prova ansia e scoraggiamento nel presente. Non ci sarà alcuna situazione o circostanza che gli darà piacere, è il preludio alla depressione. Molti non arrivano ad essere depressi ma hanno opinioni, visioni, convinzioni di alcuni aspetti della vita che li condizionano e non gli permettono evolversi, di crescere, di non raggiungere i propri obiettivi e di rimanere in stallo, insoddisfatti della loro vita. Queste persone soffrono di Credenze Tossiche Inquinanti, C.T.I. Iprogrammi installati nell’hardware del cervello, il groviglio di rovi, creano ininterrottamente un dialogo interno riprogrammando costantemente il subconscio in modo negativo….

Tratto dal libro “Come ho trasformato la mia vita con lo Shiatsu”

http://www.sferamagazine.it/benessere/salute/le-credenze-tossiche-inquinanti/

Come Ho Trasformato la Mia Vita con lo Shiatsu Luigi Barreca

Come Ho Trasformato la Mia Vita con lo Shiatsu
Tre passi per migliorare la qualità della tua vita, delle tue relazioni e della tua professione
Luigi Barreca

Compralo su il Giardino dei Libri

La sintonizzazionne sull'energia della grande piramide


Sono stati resi noti i risultati di uno STUDIO INDIPENDENTE (fatto dai terzi, non dai collaboratori dell'Istituto), che, con aiuto di un supertecnologico apparecchio russo, in grado di esaminare le strutture del corpo eterico, ha registrato dei significativi cambiamenti avvenuti nell'organismo di una signora di 50 anni che aveva ascoltato UNA SOLA VOLTA il programma "La sintonizzazione sull'energia della piramide di Cheope". Nei piani sottili della donna sono avvenuti dei cambiamenti straordinari che avevano coinvolto i chakra, i meridiani, e moltI altri parametri. Secondo i dati complessivi, l'età biologica della donna si è abbassata di 11 ANNI!
Attenzione: non è un risultato durevole; il corpo fisico è inerte, e nel corso di 2-3 giorni tutto ritorna come prima. Per avere un risultato stabile serve almeno un mese di meditazione.

Questo programma sintonizza la coscienza sulla frequenza 33 Hz, quella che porta il nome della frequenza “della piramide di Cheope”, oppure “di Cristo”. La frequenza 33Hz rappresenta, approssimativamente, la quarta (secondo il numero dei lati della piramide) armonica della risonanza di Schumann
L'azione di questa frequenza (che qui si adopera come portante) sul nostro organismo è interessante: concentra le energie di tutti i chakra nella zona del terzo chakra, il che aumenta notevolmente la forza del nostro bozzolo vibrazionale. SI può raggiungere degli stati mentali molto interessanti, avvertire il collegamento tra il mondo materiale e quello non fisico…
Questa frequenza è accompagnata da un ritmo alfa 9 Hz, che è la risonanza della parte esterna della Piramide. L'intensità della sua azione oscilla tra 33 e 99, che significa 3 volte per 33 Hz. E anche il programma stesso dura 33 minuti.
Come adoperare il programma in maniera corretta?

L'efficacia del programma aumenterà se durante l'ascolto vi immaginerete seduti all'interno della piramide. Chiudete gli occhi e già dopo alcuni minuti potrete immaginarvi seduti all'interno della Grande Piramide. Potete sentire come il suono incontra i muri della piramide e ritorna da voi, facendovi entrare in risonanza con questa struttura.

Il programma vi aiuterà a ritrovare la risonanza con il 3° chakra (plesso solare); avvertirete un piacevole stato di rilassamento e un crescente flusso di energia in questa area. A questo punto, potrete sentire il confine tra i due mondi: il fisico e lo spirituale, e visualizzare il flusso di energia che entra in voi e in voi risuona. Durante il lavoro è ammessa qualsiasi visualizzazione positiva. Attenzione! L'energia della Grande Piramide è morbida ma molto potente, siate prudenti, non lavorate con questo programma più di due ore al giorno!
Come meditare?

Una dettagliata descrizione della tecnica di meditazione si trova nell'articolo “Come meditare in maniera corretta”.

Non si consiglia l'ascolto di questo programma ai malati di epilessia, ai portatori di pacemaker, alle donne in stato di gravidanza e ai ragazzi minori di 16 anni.



© Lenny Rossolovski 2014. All rights reserved, Tutti i diritti riservati
Solo per uso personale.
http://it.advanced-mind-institute.org/negozio/emozioni-e-motivazione/grande-piramide.html

venerdì 17 aprile 2015

GAMMA RELOAD

Descrizione:

AVVISO IMPORTANTE! Si prega di prestare attenzione a questo programma e seguire rigorosamente le istruzioni. Lavora con esso può essere non più di 1-2 volte a settimana. Ascolto incontrollato persino in background è inaccettabile e può portare a conseguenze negative. Seguire scrupolosamente le istruzioni riportate di seguito.

Volete avere a disposizione una potente fonte di energia per il caso in cui si ha realmente bisogno?

"Gamma-reset" è un programma che utilizza ritmi gamma per aumentare la potenza complessiva della persona, nonché per rimuovere la persona da vari stati psicologici, sollievo dei disturbi psichiatrici, migliorare il tono del corpo, migliorare la capacità mentali. Alcune persone stimolazione gamma è in grado di alleviare l'ansia, la paura, la paura. Ritmi gamma sono in grado di fermare un mal di testa, emicrania.
Utilizzare questo programma può essere esattamente lo stesso del tasto "reset" sul vostro computer - quando è necessario riavviare il vostro atteggiamento verso il soggetto, persona o situazione. Non è la meditazione tutti i giorni, ma qualcosa come "primo soccorso" nel caso in cui avete bisogno di uscire da una particolare condizione o solo una mezz'ora per aumentare la capacità mentale. Al contrario, molto vicino infatti il ​​programma "Gamma-stimolazione" precedentemente rilasciato dall'Istituto di miglioramento programma di sensibilizzazione "Gamma-reset" utilizza altri meccanismi e la frequenza per stimolare l'attività di gamma nel cervello. Ha usato alcuni della precedente, l'algoritmo di modulazione di frequenza. Inoltre, la differenza principale della "Gamma-reboot" del software di versioni precedenti "Gamma-stimolazione" è un limite di frequenza leggermente superiore, questo programma è un po 'più alto ed è 44Gts. La ricerca ha dimostrato che i ritmi di stimolazione sopra 44Gts inefficaci, è la frequenza di stimolazione superiore frequenza soffitto sopra che l'efficienza dell'impatto è significativamente ridotta.

Anche nel "Gamma-reset" attuato passo metodo della stimolazione frequenza - è diviso in 7 stadi, con un graduale aumento della frequenza di esposizione ad ogni cinque minuti.

Perché usare questo programma?

"Gamma-reset" - non è un programma per l'uso quotidiano, e un farmaco forte che dovrebbe essere in audioaptechke per casi di emergenza, che può essere utilizzato nei seguenti casi:

Come il "freno di emergenza" quando esaurimento nervoso
In un impeto di depressione
Emicrania cronica
Stimolazione Gamma è in grado di fermare gli attacchi dei principali disturbi psichiatrici nel corso di studi hanno trovato la capacità di ritmi gamma di fermare gli attacchi di schizofrenia e di altre malattie mentali.
Attenzione! In caso di un disturbo mentale grave, rivolgersi sempre al medico e seguire le sue raccomandazioni. Questo programma non è un sostituto per prodotti medicali e non è destinato a sostituire il trattamento medico, che dovrebbe essere effettuata sotto la supervisione di un professionista sanitario.

Le persone impegnate in attività mentali, studenti, programmatori, ingegneri e altri lavoratori della conoscenza in quei casi in cui è richiesta di ulteriori stimoli per aiutare il cervello a saperne di più informazioni, o eseguire qualsiasi lavoro mentale: scrivere un termine, per completare il progetto e così via. La capacità di ritmi gamma stimolare l'attività mentale è stata più volte dimostrata clinicamente.
Il programma sarà anche utile:
Le persone che soffrono di disturbi stagionali meteodependent.
Iperattività (Escludendo gli adolescenti. Fino a 16 anni del programma può essere utilizzato solo sotto la supervisione di un medico-neyroakustika)
Per il miglioramento generale della memoria.
Come usare questo programma?

Questo programma ha diverse caratteristiche.

Con esso, è possibile lavorare solo la mattina, entro e non oltre le ore 04.03. Quando si lavora con il programma di sera possibili insonnia.
Il programma può lavorare 1-2 volte alla settimana. Si prega di seguire rigorosamente questa regola. Quando l'eccesso di ascolto può aumentare l'ansia e nervosismo.
Il programma deve funzionare solo in cuffia stereo.
Per una maggiore efficienza mentre si lavora con il programma, è desiderabile chiudere gli occhi.
Il programma funziona solo sul volume medio. Si prega di non inserire il volume troppo alto, si riduce invece di aumentare l'efficacia del programma!
Dopo aver lavorato con il programma "Reset Gamma" in questo giorno non funzionano con tutti gli altri programmi di meditazione. Riprendi il lavoro con altri la meditazione è possibile solo il giorno successivo.
Prendere una posizione del corpo comoda. Bere un bicchiere di acqua pulita, chiudere gli occhi. Compresi i programmi e disattivare il dialogo interno. Dopo pochi minuti vi sentirete come si riempiono i flussi di energia - questo è l'inizio della gamma stimolazione di attività cerebrale. Se ti senti qualsiasi disagio o desidera interrompere il lavoro con il programma di spegnerlo - fino alla fine del doslushivat non necessario - è possibile interrompere il lavoro con questo programma in qualsiasi momento.

Questo programma non è consigliato di ascoltare le persone con epilessia, le persone con un pacemaker installato, le donne in gravidanza e adolescenti fino a 16 anni, così come l'effetto di alcol o droghe.

© Lenny Rossolovski 2014. Tutti i diritti riservati,
Tutti i diritti riservati dall'autore.
Solo per uso personale.

Traduzione Google Traduttore



Ho un amica anziana che alcuni anni fa aveva perso suo marito. Subito dopo il funerale era entrata in depressione e in uno stato di lutto permanente che, dopo le cure da uno psichiatra, tornava comunque, anche se meno forte. Questa donna non è stata più bene.
Cosa si fa? Altri antidepressivi? Non resta che sperare nel tempo che farebbe passare la tristezza?
A volte la mente s'impunta e non ne vuole sapere di tornare alla normalità.
Eppure, la mente la si può sbloccare.
Con mezzi che possiede la neuro-acustica e che alcuni bravi ricercatori come Lenni Rossolovski (https://it.advanced-mind-institute.org/store/emozioni-e-motivazione/gamma-riavvio/?affiliate=TRKCASWQK8H/) sanno trasformare in un potente programma meditativo.


Non a caso questo programma si chiama GAMMA-RIAVVIO, è come un riavvio del computer (avete fatto un aggiornamento, e via, riavviamolo).A che cosa serve esattamente questo programma?
- Come leva d’emergenza per un esaurimento nervoso forte
- Per un attacco acuto di depressione
- Per l’emicrania cronica
- Per aiutare a elaborare il lutto

- La stimolazione gamma è in grado di bloccare degli attacchi di vari disturbi psichici; nel corso delle ricerche è stata accertata la capacità dei ritmi gamma di agire sulla schizofrenia e altre malattie della psiche.

- Questo programma servirà alle persone che fanno l’attività mentale: studenti, ingegneri, programmatori ecc, quando serve una spinta in più, per esempio, imparare una grande quantità delle informazioni, scrivere una tesi, terminare un progetto, ecc. La capacità dei ritmi gamma di stimolare l’attività mentale è stata confermata dagli studi clinici.
(badate bene, solo questa cosa da sola, è di un'importanza enorme).

Il programma è già uscito dai russi, ora tra un paio di giorni uscirà anche da noi.

martedì 14 aprile 2015

LA MEDITAZIONE DEL PERDONO (DI LENNI ROSSOLOVSKI)


LA MEDITAZIONE DEL PERDONO (DI LENNI ROSSOLOVSKI). UNA NOVITAì DA NON PERDERE!

Chi s'interessa dei nostri temi, sa bene che senza saper perdonare e perdonarsi sarà difficile progredire su un cammino spirituale (e anche nella vita di tutti i giorni!). Il peso dei rancori, piccoli e grossi, spesso inutili, ci frega sempre, inacidendo la vita. Molte pratiche spirituali ne parlano. Ma perdonare e perdonarsi è difficile.
Questa meditazione ci può dare una mano enormemente. Ascoltate il brano, sulla pagina della meditazione; anche le musica che l'accompagna, è bellissima.
…………...
Descrizione:

Il programma “La meditazione del perdono” è uno strumento importante e necessario per la sintonizzazione del nostro corpo energetico-informazionale (il nostro “bozzolo vibrazionale”). Perdonare una persona, oppure una situazione, dal punto di vista energetico-informazionale, significa “rattoppare” i buchi nei nostri corpi sottili, attraverso i quali perdiamo molta energia. Il peso dei rancori è quello tra i più brutti, ed è necessario liberarsene. Ognuno di noi conosce il sentimento di rancore, avendolo nutrito più volte, nella vita.

Non ci pensiamo mai, ma potremmo nutrire il rancore non solo verso una concreta persona, ma anche verso il destino, verso il paese dove abitiamo, verso la nostra civiltà e così via; tutto può essere l’oggetto del rancore: una persona, un essere inanimato, una situazione. Molti guaritori credono che dei rancori radicati possano causare una moltitudine di gravi malattie, tra cui anche il cancro, succhiando via molte nostre energie. Ecco perché è molto importante “sradicare” ciò che sta nelle profondità del subconscio.

Occorre notare che molti rancori nascono senza fondamenti; nascono, per esempio, solamente perché le azioni di una persona non hanno trovato corrispondenza alle nostre aspettative. Il rancore di per se stesso è soggettivo, e può nascere senza alcuna base oggettiva. A volte ci offendiamo apposta, per avere un vantaggio personale: per esempio, una ragazza potrebbe dimostrarsi offesa solo per farsi dare una prova dei sentimenti del suo fidanzato.

Ognuno di noi presenta un groviglio di rancori: verso i genitori, verso il capo, verso gli amici, i colleghi... Essendo molto abituati a questo sentimento, abbiamo smesso di percepirlo come qualcosa di negativo per noi, ma non è così. Siamo noi per primi a risentirne gli effetti negativi, e non l’oggetto del rancore.

Un rancore tira l’altro: tutti, di sicuro, conoscono delle persone perennemente offese e rancorose; per loro, anche una parola sbagliata può infliggere una profonda ferita psicologica, solamente perché questa persona è già predisposta a questo tipo di reazione.

I rancori, le paure ed altre emozioni negative possiedono le loro frequenze. Di solito si collocano nella banda 144-396 Hz, e sono proprio quelle frequenze che sono capaci di ferire il nostro bozzolo vibrazionale.

Il programma “La meditazione del perdono” lavora con queste frequenze, facendo il “rattoppo” del bozzolo vibrazionale. Ma un semplice ascolto del programma non basterà; occorre liberarsi del peso dei rancori, perdonare tutti coloro che vi hanno offeso. In realtà, questo non è affatto semplice. Quando voi pensate al dolore che avete provato, il vostro rancore vi sembra più che logico, più che ovvio. Bisogna scavalcarlo: facendo così voi state facendo del bene prima di tutto a VOI STESSI.

Come lavorare con il programma?

Nel programma si usano delle frequenze attive nella banda 144-396 Hz, che favoriscono la liberazione dalle paure, dai rancori e da molte altre emozioni negative nel nostro subconscio. Il programma inizia dal ritmo beta 17 Hz e scende fino al ritmo delta (meno di 3 Hz), aprendoci le porte di accesso al nero groviglio dei rancori e delle paure (nella maggioranza delle persone questo punto si colloca tra il primo e il secondo chakra).
Il vostro compito è quello di estrarre questo groviglio dal vostro corpo energetico.
Le frequenze del programma vi aiuteranno, ma dovete lavorare anche da soli. Durante l’ascolto sentirete il vostro corpo riempirsi di vibrazioni e potrete persino scoprire l’area dove avvertirete la risonanza.
Dovete lavorare con questa area, riempiendola di energia e di luce. Potete vederla come un’area nera che va eliminata con la luce e con il fuoco. Perdonate mentalmente tutte le persone che vi hanno offeso. Potreste rimanere stupiti, ma se durante la meditazione riuscirete a perdonare la persona, già dopo alcune ore o giorni questa si metterà in collegamento con voi – le persone sentono molto bene tutto ciò che le riguarda.

Come meditare?

Assumete una posizione comoda; chiudete gli occhi, fermate il dialogo interiore e già dopo alcuni minuti entrerete in uno stato di piacevole rilassamento. Per una persona media occorrono circa 8 minuti. Prima d meditare, bevete un bicchiere d’acqua. Potete leggere sulla tecnica della meditazione nell’articolo “Come meditare in maniera corretta”.

Per lavorare con il programma, servono le cuffie stereo; senza le cuffie il programma non funzionerà. Si può lavorare con il programma a qualsiasi ora, ma le ore più favorevoli sono: la seconda ora planetaria e la prima ora planetaria; la risonanza migliore avviene nelle ore planetarie di Marte.
Potete leggere sul nostro sito sul sistema delle ore planetarie.
Mettere l’audio al livello MEDIO, non troppo forte.

Non si consiglia l’ascolto di questo programma ai malati di epilessia, ai portatori di pacemaker, alle donne in stato di gravidanza e ai ragazzi minori di 16 anni.

http://it.advanced-mind-institute.org/negozio/emozioni-e-umore/la-meditazione-del-perdono.html

© Lenny Rossolovski 2014. All rights reserved,Tutti i diritti riservati
Solo per uso personale.
Olga Samarina

mercoledì 8 aprile 2015

Sognatori, apatici e depressi: i fiori di Bach per ritrovare l'armonia


Sognatori, apatici e depressi: i fiori di Bach per ritrovare l'armonia
Continua il nostro viaggio alla scoperta dei fiori di Bach. In questo post vediamo i fiori che Edward Bach aveva individuato per la categoria di persone con “mancanza di interesse per il presente” o, per dirla in temini moderni, sofferenti di alienazione. Bach aveva infatti capito che molti disturbi o disequilibri derivano dalla fuga dalla realtà verso il passato o il futuro. Vediamo quindi quali sono i fiori di questa categoria.



Clematis, il fiore per i sognatori ad occhi aperti

Sognare non è male di per sé, lo diventa se la persona indugia nel proprio mondo fantastico. La persona Clematis ha spesso la testa fra le nuvole, non ha memoria ed è sempre distratta. È come Alice nel paese delle meraviglie. Vive in un mondo proiettata verso il passato o il futuro, creato dalla propria fantasia, che diventa il rifugio da dove poter sfuggire ai problemi della quotidianità senza affrontarli. Il fiore aiuta la persona a concretizzare i propri sogni ma con una buona dose di creatività e praticità. Aiuta a radicare la persona al presente, dandole la possibilità di realizzare i propri sogni.

Honeysuckle, il fiore per chi ha nostalgia del passato

Per Honeysuckle il passato è il tempo migliore che ci sia! La persona si riconosce dalle frasi tipiche che ama ripetere: “Se solo potessi tornare indietro nel passato”, “se i miei genitori non mi avessero costretto a studiare medicina, oggi sarei…”, “quelli sì che erano bei tempi”. Il passato viene idealizzato, la persona lo ricorda come il periodo più bello della propria vita, anche quando non era così e vive di rimpianti, ricordi e nostalgia. Si tratta di un altro modo per sfuggire alla realtà, di solito è l’atteggiamento tipico delle persone che hanno paura di invecchiare e, convinte di non tornare a essere felice come un tempo, non sperimentano il presente, vivendo in uno stato di blocco permanente. Il rimedio aiuta a vivere il passato ma creando un solido legame con il presente.

Wild Rose, il fiore per chi ha smesso di lottare

La persona Wild Rose la si riconosce per la mancanza di fiducia nei confronti della vita: è quella che ha rinunciato a lottare perché tanto “è tutto inutile, non c’è niente da fare, è così che deve andare”. Delusa dalla vita, Wild Rose nello stato negativo non vuole rischiare di soffrire ancora, per questo non dimostra più alcun interesse, motivazione o aspettative dal presente e dalla vita. È la persona apatica, che si lascia vivere, soccombendo alla vita: non prova, non lotta, non si innamora, non si mette in gioco, non si arrabbia e non fa nulla per stare meglio, tanto è tutto inutile. Spesso è attratta dalla morte. Il rimedio aiuta la persona a vivere la vita quotidiana con serenità e consapevolezza, gioia di vivere e interesse per la vita.

Olive, il fiore per chi ha esaurito le proprie forze

Il fiore dell’ulivo è indicato per quelle persone che hanno un esaurimento più mentale e psichico che fisico. La stanchezza proviene dall’aver portato avanti tanti attività tutte contemporaneamente, per cui la persona si è prosciugata. Sono le persone che affermano: “sono stanco morto”, “mi sembra di avere 40 anni di più”. In questo stato, ogni minimo sforzo diventa un’impresa: anche lavarsi i denti la sera diventa faticoso. La persona perde l’interesse di fare e anche quando dimostra un po’ di entusiasmo, lo perde facilmente; l’unica cosa che vorrebbe fare Olive è dormire e riposare. Il rimedio aiuta a ritrovare le energie psico-fisiche e ad affrontare la vita con maggiori energie e vitalità.

White Chestnut, il fiore per chi rimugina

La persona White Chestnut è quella che vive in un tormento di pensieri, rimuginando continuamente sullo stesso problema o pensiero, impedita a vivere serenamente il quotidiano. Spesso questo stato d’animo nasce da uno shock o un trauma subiti, da un’intuizione, una delusione o la voglia di vendetta. Impossibilitata a proseguire serenamente la propria vita, in balia del pensiero ossessivo, White Chestnut si ritrova a vivere sempre la stessa scena del proprio film personale. Persino di notte la mente continua nel proprio logorio, impedendo alla persona di dormire serenamente. Il rimedio aiuta a ritrovare la serenità mentale e a lasciare andare i pensieri ossessivi.

Mustard, il fiore per chi vede tutto nero

La persona Mustard è quella che spesso vive momenti di malinconia o disperazione totale, senza un apparente motivo: la persona si isola da tutti perché non riesce a nascondere il proprio stato d’animo ma così facendo cade ancor più in depressione. Di solito Mustard vive un blocco emozionale: per paura di soffrire preferisce non vivere le emozioni, lasciando che la vita le scorra addosso, accettando tutto come viene. La depressione di Mustard è spesso cronica: così com’è arrivato lo stato d’animo negativo se ne va e la persona sembra ritrovare la propria tranquillità e gioia di vivere. Ma basta un nuovo imprevisto a farla ripiombare nella disperazione. Il rimedio aiuta a superare i periodi bui e a ritrovare la felicità nelle piccole cose della vita.

Chestnut Bud, il fiore per chi commette sempre lo stesso errore

Questo fiore è indicato per chi non riesce a imparare la lezione della vita e commette sempre lo stesso errore. “Faccio sempre lo stesso errore” “provo a smettere di fumare, ma non posso farne a meno”, “appena perdo 10 kg comincio subito a mangiare dolci” sono frasi tipiche di Chestnut Bud. La persona si entusiasma facilmente davanti alle cose, ma difficilmente le porta a termine: non finisce mai di leggere un libro, si innamora delle persone sbagliate, va sempre allo stesso ristorante anche se non si trova bene, compra le cose della stessa marca anche se sono scadenti. Non è capace cioè di capire l’errore che commette e non apprende la lezione, anche perché ha cattiva memoria, per cui spesso dimentica le chiavi dell’auto in casa, deve rileggere almeno tre volte la stessa cosa per capirne il significato. Il rimedio aiuta la persona a ritrovare la costanza per terminare le attività iniziate e rafforza la memoria. Permette anche di comprendere subito l’errore commesso e a non ripeterlo più in futuro.

domenica 5 aprile 2015

La biorisonanza planetaria

Il programma «L'ottava cosmico» include 7 meditazioni, ognuna delle quali è sintonizzata sulle frequenze di un pianeta o di un corpo celeste. Alla sua base ci sono delle antiche conoscenze sulle ORE PLANETARIE, conoscenze alle quali, per millenni, soltanto degli iniziati avevano l'accesso.

Il programma è destinato per la sintonizzazione della coscienza sui ritmi cosmici; come si sa, tutto ciò che succede sulla Terra li riflette; viviamo in un oceano cosmico che influenza immensamente tutti i processi che si svolgono sulla Terra.
Usando questo programma nelle ore indicate sul grafico, potremmo sintonizzarci sul pianeta che governa l'ora e possiamo collegarci alla biorisonanza planetaria, ricevere o donare l'energia, e partecipare alle meditazioni collettive.

Tutti sappiamo qualcosa dell'astrologia, dei segni zodiacali, ma pochi sanno del sistema delle ore planetarie che risale agli antichi sumeri. Questo sistema era in uso nell'antico Egitto, le sue tracce sono presenti nel «Libro d'ore» ortodosso e nel grafico delle preghiere musulmane; mentre nei giorni nostri è conosciuto soltanto dagli astrologi professionisti e dagli esoteristi.

Le ore planetarie: è un sistema secondo il quale le nostre 24 ore includono 24 ore di lunghezza diversa, e ciascun'ora ha il pianeta che la governa.

La levata del Sole segna l'inizio delle 24 ore «planetarie». Per definire la durata delle ore planetarie diurne, il periodo che trascorre dall'alba al tramonto si divide in 12, e lo stesso riguarda il periodo che trascorre dal tramonto all'alba. La durata delle ore diurne e notturne councide soltanto nelle giornate dell'equinozio.

La prima ora del giorno, che inizia con la levata del sole, è governata dallo stesso pianeta del giorno, e dopo, al governo si succedono, in sequenza, i seguenti pianeti: Saturno, Giove, Marte, Sole, Venere, Mercurio, Luna, e poi di nuovo: Saturno, Giove. Conoscendo l'ora planetaria, si può sintonizzarsi meglio per compiere un'azione che verrebbe fatta meglio in una certa ora. Ecco una breve descrizione dell'influenza delle ore planetarie, presa dal libro di Vivien Robson «Astrologia elettiva». L'influenza delle ore planetarie.

Le ore di Saturno. Sono le ore della solitudine e della concentrazione, ma anche della tristezza e delle riflesisoni. Non sono favorevoli agli affari. Si raccomanda di fermarsi e di riflettere su ciò che si sta facendo. Sono buone per inziziare delle imprese che richiederanno molto tempo, fermezza e pazienza, e per fare degli affari con le persone governate da Saturno: contadini, giardinieri, minatori, proprietari delle miniere, agenti immobiliari e gli anziani in generale.
Potete comprare e vendere i terreni, gli immobili, il grano, il carbone o altro proveniente dalla terra e/o da sotto terra.
Andranno bene i movimenti della terra, i lavori agricoli riguardanti la terra, gli scavi archeologici, e tutto ciò che riguarda l'antiquariato e le vecchie cose.

E' meglio non prestare i soldi, e non iniziare i viaggi (c'è il rischio di rimanere delusi).

Il personale di servizio assunto in queste ore potrebbe risultare disonesto. E’ meglio non tagliare i capelli o mettere per la prima volta i vestiti nuovi. Sono anche le ore sfavorevoli all'assunzione delle medicine e ai malati stessi; una malattia che inizia all'ora di Saturno rischia di diventare lunga.

Le ore di Giove. Queste ore sono favorevoli alla maggioranza delle imprese. Potete contattare gli avvocati, i medici, i preti, i bancari, i commercianti, gli specialisti vari e, in generale, le persone di Giove. Sono favorevoli alla ricerca delle protezioni e dei favori dei potenti, a farsi prestare i soldi, alla ricerca del lavoro. Vanno bene i viaggi, ma è meglio non salire a bordo di una nave.

Sono ore buone per partecipare alle manifestazioni, ai banchetti, per iscrversi alle associazioni e alle logge massoniche. Si può iniziare la semina e interrare le piante, ma è meglio non comperare gli animali. Una persona che si ammala nell'ora di Giove si rimetterà presto. Vanno bene i fidanzamenti, ma sono ore sfavorevoli agli interventi chirurgici. In queste ore siamo più sintonizzati su ciò che riguarda la società, le leggi, la moralità, la religione. Sono ore considerate attive.

Le ore di Marte. Sono sfavorevoli alla maggioranza delle imprese, e specialmente, ai viaggi. Vanno bene i contatti con i medici, chirurghi, dentisti, chimici, ingegneri, militari ed altre persone governate da Marte, e in generale, i lavori legati al fuoco e ai metalli. Si dice che sono ore sfavorevli all'assunzione del personale di servizio maschile (solo se il Marte ha degli aspetti positivi). Si può iniziare delle imprese che richiedono molte forze ed energia. Le liti e i conflitti sono al culmine, in queste ore. Sono anche le ore in cui iniziano delle guerre e accadono delle catastrofi.

Le ore del Sole. Sono le ore dell'afflusso dell'energia, della creatività, degli inizi attivi, delle manifestazioni dell'individualità. Sono benefiche per avere delle promozioni, per fare carriera, per avere i contatti con i notabili e le personalità dello stato. Non sono favorevoli all'inizio di una costruzione, ed è meglio non entrare per la prima volta in una nuova casa (a rischio dei litigi e delle insoddisfazioni).

Esiste il rischio di ammalarsi. Non sono ore favorevoli all'amore, ai corteggiamenti, al matrimonio. Queste ore potrebbero andare bene per tutto ciò che riguarda la comunicazione e ciò che è governato dal Sole, ma solo se sono presenti degli aspetti positivi del Sole; se il sole non è positivo, è meglio evitare. Questo principio vale per tutte le ore.

Le ore di Venere. E' un periodo quando le emozioni prendono forma e si trasformano in sentimenti. E' un periodo favorevole all'autoesame, ai cambi di vista, al riposo. Sono anche le ore dell'amore; vanno bene i corteggiamenti, le attenzioni verso le donne e tutte le cose legate alle donne, gli affari matrimoniali. La musica, l'arte, tutti i tipi di attività sportive, passatempi vari, divetrimenti, sono favoriti. Si può iniziare i viaggi (ma non per mare), lasciare le abitazioni degli altri (ma non vanno bene i ritorni nelle case degli altri). L'ora del Venere è sfavorevole alle operazioni chirirgiche, al cucito, a mettere per la prima volte i vestiti nuovi. Si può seminare o interrare le piante.

L'ora di Mercurio. Queste ore sono favorevoli alle vendite, alla scrittura delle lettere, alla firma dei documenti, all' inizio degli studi e alle altre occupazioni mercuriane. Sono favoriti i contatti, lo scambio delle informazioni, persino il telefono squilla più spesso in queste ore. Nelle ore di Mercurio ci vengono più spesso le idee brillanti, si fa l'eleborazioone e la sintesi delle informazioni raccolte.

E' un'ora buona per la semina e il giardinaggio, per mandare i figli a scuola o al college, specialmente se il Mercurio è accompagnato dagli aspetti positivi della Luna o del Venere.

L'ora di Mercurio non favorisce mai la firma dei contratti matrimoniali. Si può iniziare un viaggio, ma è meglio non tornare a casa sua dopo un lungo viaggio, esiste il rischio di liti e di malcontenti. E' un'ora buona per prestare o farsi prestare i soldi, per occuparsi di allievi, specialmente se il Mercurio si trova in buon aspetto con il Marte, il Giove, il Saturno. Se il Mercurio è debole, c'è il rischio dell'inganno o della truffa.

L'ora della Luna. E' favorevole per i corteggiamenti, per lo sposalizio, per mandare i bambini a scuola; per iniziare un viaggio. Ma è meglio tornare a casa, dopo un viaggio, specie per mare, in un'altra ora. La Luna favorisce i contatti con i nemici e con gli avversari.

La Luna favorisce anche l'amicizia, soprattutto tra le donne. Si può assumere il personale, fare le promozioni, aprire i negozi (ma la Luna deve avere un aspetto positivo). E' sfavorevole, invece, all'acquisto dei piccoli animali domestici, e non è il momento per prestare i soldi, per iniziare delle costruzioni, per il cucito. In queste ore l'umore cambia spesso a causa dell'emotività elevata; si deve tenerne conto, e non cedere ai capricci e al cattivo umore.
Il programma «L'ottava cosmica».

Il programma sintonizza il meditatore sui ritmi degli astri e dei pianeti che governano le ore. Connettendoci al campo energeticoinformazionale planetario, possiamo ricevere da lì l'energia e l'informazione, e possiamo donarla.

Più persone parteciperanno alle meditazioni secondo il programma «L'ottava cosmica», più forte si sentirà l'effetto della risonanza planetaria, e quindi, più forte sarà l'effetto individuale per ciascun partecipante.

Per la sincronizzazione dei meditatori si usa il sistema delle ore planetarie (vedi il grafico). Malgrado i partecipanti si trovino in diversi paesi e in diversi continenti e usano i programmi diversi, tutti loro hanno la possibilità di sintonizzarsi sui ritmi planetari individuali e tutti insieme, parteciperanno alla creazione della biorisonanza planetaria.

Lavorando con il programma, il meditatore ha la possibilità di accordare anche il proprio corpo, perché ciascun pianeta è in risonanza con un certo centro energetico. L'informazione più dettagliata sull'influenza dei pianeti sui centri energetici sarà pubblicata in seguito sul sito dell'Istituto.


LE INFORMAZIONI COMPLETE RIGUARDANTI LE MODALITA' DI LAVORO CON IL PROGRAMMA E IL CALCOLO DELLE ORE PLANETARIE, SONO DISPONIBILI NEL FILE PDF CHE ACCOMPAGNA IL PROGRAMMA.

Come lavorare con il programma?

Dopo aver calcolato l'ora, scegliete quella più comoda per voi per il giorno corrente; per esempio la 7° ora planetaria diurna inizia, nella vostra località, alle ore 12:56 (ora locale). Per esempio, mercoledì quest'ora corrisponde all'ora di Venere. Scegliete la meditazione «L'ora di Venere» e cominciate a lavorare alle 12:56 (non importa se tardate di alcuni minuti, è importante iniziare all'ora di Venere). Potrete usare il programma per tutta la durata dell'ora di Venere (fino a 13:59, per esempio).Assumete una posizione comoda, chiudete gli occhi e concentratevi sul respiro. La descrizione della tecnica della meditazione è nel testo Come meditare in maniera corretta.
Durante la meditazione avverrà una graduale sintonizzazione sui ritmi planetari, potrere collegarvi al campo energetico-informazionale della Terra, prendere o rilasciare l'energia. Più persone lavoreranno con questo programma, più forte sarà la risonanza planetaria, e più forte il programma influenzerà voi e la vostra coscienza.

Cercate di staccare completamente il dialogo interiore, e se non ci riuscite del tutto, allora pensare a qualcosa di bello. Ricordatelo: siete collegati al campo energetico-informazionale terrestre e qualsiasi negatività che state mandando rischia di tornare indietro. Per qualsiasi domanda adoperate la forma dei Contatti (sul sito).

E' necessario lavorare con il programma solo con le cuffie stereo, ma è ammisibile l'ascolto come sfondo; in tal caso avverrà la sintonizzazione dello spazio su un determinato ritmo planetario. É ammessa una riproduzione del prpgramma come sfondo per qualsiasi attività, tranne la guida dell'auto. Per favore, non ascoltate mai questo programma durante la guida e non fatelo se siete in uno stato di euforia da alcol.

Questo programma non è cosigliato alle donne in stato di gravidanza, a chi soffre di epilessia, ai portatori di cardistimolatori, ai ragazzi di età minore di 16 anni e a chi soffre di disturbi psichici.

Attenzione: per lavorare adoperate soltanto la versione ufficiale del programma «L'ottava cosmica», quella scaricata dal sito dell'Advanced Mind Institute (www.it.advanced-mind-institute.org) Diffidate delle copie/cloni ricevute dai terzi.

© Lenny Rossolovski 2014. All rights riserved. Tutti i diritti riservati.
http://it.advanced-mind-institute.org/negozio/lottava_cosmica/lottava-cosmica.html

sabato 4 aprile 2015

Acai: il Superfrutto ad alto mantenimento


Come parte della nostra Campagna Prodotti More Meaning Life questo mese vogliamo concentrarci su MonaVie Essential. Quale miglior forma, per farlo, se non dare attenzione al nostro ingrediente più importante, la bacca di Acai?
Per secoli le popolazioni dell’Amazzonia hanno venerato la bacca di Acai per le sue proprietà nutritive. I guaritori locali hanno sempre ricorso all’Acai per favorire il benessere e la longevità e i guerrieri ne facevano uso come fonte di forza, energia e vitalità.
Oggi i notevoli benefici dell’Acai sono stati studiati dalla scienza moderna. Grazie ai suoi livelli unici di antiossidanti e all’elevato contenuto di nutrienti, la bacca di Acai è oggi riconosciuta come complemento altamente benefico per una dieta sana ed un regime di esercizio fisico.

Acai—La Forza attraverso le Avversità
L’Acai ha acquisito le sue proprietà nutritive in maniera naturale, ma non di certo in maniera facile. Così come il nostro corpo acquisisce immunizzazione da certi tipi di malattie dopo esserne stato esposto, la bacca di Acai raggiunge le sue proprietà nutritive e antiossidanti crescendo in un ambiente pieno di sfide – la Foresta Pluviale Amazzonica. Nonostante l’Amazzonia sia conosciuta per il suo suolo fertile, crescervi non è affatto compito facile. Con due inondazioni annuali e la massima esposizione solare ultravioletta, la bacca di Acai è costantemente esposta ad uno stress ossidativo. È attraverso queste avversità che l’Acai sviluppa le sue molteplici benefiche proprietà.

I Benefici Essenziali dell’Acai
In un mondo in cui si cerca di fare sempre di più con sempre meno, non puoi di certo sbagliare con un unico frutto che offre tutto questo:
  • Antiossidanti
  • Fitonutrienti
  • Acidi Grassi essenziali (Omega 3, 6 e 9)
  • Aminoacidi
  • Vitamine e Minerali
  • Carboidrati Complessi
  • Fibre alimentari
  • Oligominerali
Non tutte le bacche di Acai sono raccolte allo stesso modo
È vero, la bacca di Acai é un concentrato nutrizionale. Tuttavia la bacca fresca deve essere raccolta e processata in maniera tale da poter ottenere le potenzialità piene dei suoi nutrienti. Se non é trattata nella maniera corretta, la bacca di Acai può perdere le sue proprietá nutrizionali entro le prime 24 ore dopo la raccolta.
Tu e Acai
Aumentare l’assunzione quotidiana di frutti ad alto contenuto di antiossidanti e fitonutrienti é una delle forme migliori di proteggere la tua salute. La bacca di Acai é ricca anche in altri nutrienti, tra cui gli acidi grassi essenziali, vitamine e minerali, fibre alimentari, aminoacidi e carboidrati complessi. Pochi alimenti possono vantare cosí tante proprietà nutrizionali come questa straordinaria bacca. Con la sua fauna esotica e la sua flora incontaminata, la foresta amazzonica si presenta in tutta la sua richezza nella forma della bacca di Acai.
Lo Sapevi?
  • Il nome di Acai (in portoghese Açai) deriva dal nome latino Euterpe oleracea.
  • Acai si trova principalmente nell’estuario del Rio delle Amazzoni, in particolare nelle pianure alluvionali e nelle alture.
  • La palma di Acai puó produrre fino a 997 Kg di frutta durante la sua vita.
  • Quando é matura, la bacca di Acai é di colore viola scuro ed ha un diametro di circa 12-15 mm.
  • La bacca di Acai puó essere raccolta durante tutto l’anno, ma la stagione secca in Brasile (Luglio-Dicembre) é il periodo di maggiore abbondanza.
  • L’Acai contiene benefici polifenoli, migliaia di fitochimici, vitamine e minerali, aminoacidi, fibre solubili e insolubili e oli, con una bassissima quantitá di zuccheri.


giovedì 2 aprile 2015

Il dono dello sciamano

Il dono dello sciamano



Descrizione:

Nel programma "Il dono dello sciamano" sono stati usati i ritmi antichi, noti già migliaia di anni fa. Il programma dura 30 minuti, sintonizzando gradualmente l'ascoltatore sulla frequenza 4,5 Hz (il ritmo delta). Questa frequenza è chiamata dai guaritori "la frequenza dello sciamano", perché gli sciamani di molti popoli battevano, sui loro tamburi, 4 o 4,5 colpi al minuto.
Il programma inizia con la frequenza 8 Hz e predispone gradualmente la coscienza alla frequenza 4,5 Hz. E, visto che la frequenza portante è di 136,1 Hz, nel programma si ricrea una combinazione unica del ritmo 4,5 Hz e della frequenza 136,1 Hz che vi permetterà di esplorare le profondità del vostro subconscio.
E' un valido strumento con l'aiuto del quale potreste incominciare a comunicare con il subconscio.
Per capire come tutto ciò funziona, ricordiamo la storia e come i popoli antichi adoperavano questa frequenza.
Gli sciamani di molte tribù battevano i loro tamburi 4 o 4,5 volte al secondo. Parlandone con il linguaggio odierno, si potrebbe definire questo ritmo come isocronico, quando il suono con la frequenza portante (136,1 Hz, in questo programma) si attiva e si spegne 4,5 volte al secondo, coinvolgendo l'ipofisi e sincronizzando così l'attività degli emisferi cerebrali.


Entrambi gli emisferi si sintonizzano su questa frequenza, permettendo di armonizzare il funzionamento del cervello e di aprire la via verso la comunicazione con il subconscio. Dopo di che, lo sciamano inizia a cantare, allo scopo di entrare in risonanza con un organo specifico e di eliminare la causa della malattia. Quando una persona è sintonizzata su 4,5 Hz , le si aprono moltissime possibilità per effettuare una correzione dei blocchi presenti nel subconscio. Per agevolarlo, nel programma si adopera la frequenza di sfondo 432 Hz.

Come depurare il tuo fegato con questi 5 semplici, ma potenti rimedi naturali.



Per capire in maniera semplice e chiara il ruolo del nostro fegato all’interno dell’organismo dobbiamo immaginarlo come una sorta di netturbino: cioè ripulisce il nostro corpo da tutte quelle tossine dannose per il corretto funzionamento degli organi interni.
Una dieta sempre più squilibrata, l’inquinamento dell’ambiente esterno e la crescente dipendenza da prodotti tossici per la cura personale sono alcuni tra i principali fattori che mettono a serio rischio la salute di questo preziosissimo organo..

Diventa perciò fondamentale sapere come depurare a fondo ed efficacemente il nostro fegato, e soprattutto saperlo fare in modo del tutto naturale e non invasivo.

Sostanzialmente il fegato ha il compito di purificare il sangue rimuovendo tutte le sostanze tossiche immesse tramite il cibo, la respirazione o il contatto diretto col nostro corpo.

“I migliaia di sistemi enzimatici responsabili di ogni attività del nostro corpo sono costruiti proprio dal fegato”, spiega il Dott. Karl Maret. “Il corretto funzionamento di occhi, cuore, cervello, gonadi, articolazioni e reni dipendono tutti da una buona attività del fegato.!
Qualsiasi alterazione che intaccasse anche solo uno di questi sistemi enzimatici, comporterebbe un danno nelle funzioni generali dell’organismo e un conseguente maggiore stress metabolico sull’individuo.”
Come depurare il tuo fegato

Quindi come prenderci cura di questo importantissimo organo? Spesso le soluzioni sono a portata di mano, come in cucina e nel frigo…senza la necessità di correre alla più vicina farmacia, che di danni al nostro fegato ne ha già fatti abbastanza..


Acqua calda e limone.

Bere un bicchiere d’acqua calda col limone ogni mattina è un ottimo modo per disintossicare il nostro fegato. Non si tratta di bere della limonata, perciò è severamente vietato aggiungerci dello zucchero o altro. Soltanto della buona acqua e un sano e fresco limone appena spremuto. Alcuni esperti, come A.F. Beddoe (l’autore del libro “Biological Ionization as Applied to Human Nutrition), credono fortemente che il fegato produca enzimi in quantità più elevata in risposta all’assunzione di acqua e limone rispetto a qualsiasi altro alimento.




Aglio.

Prendi uno spicchio d’aglio, taglialo a fette sottilissime e aggiungilo nelle tue insalate. L’aglio contiene composti solforati, che hanno come pregio quello di attivare i processi enzimatici nel fegato. Tra questi composti spiccano l’allucina e il selenio, dei veri e propri protettori del nostro organo.



Avocado.

Questo straordinario frutto tropicale non smette mai di stupirci! Come se non bastava, ecco un altro motivo per cui dovrai aggiungere questo frutto nella tua dieta: un recente studio giapponese ha scoperto che l’avocado contiene dei composti in grado di proteggere il fegato da gravi traumi. Confrontato con altri 21 tipi di frutta, l’avocado è risultato il più promettente nel proteggere il fegato dalla galattosamina, una potentissima tossina responsabile dell’insorgenza di epatiti, cirrosi e tumori.



Coriandolo.

Un’erba molto versatile che può essere aggiunta a qualsiasi piatto, come insalate e frullati. Questa erba può aiutare a rimuovere i metalli pesanti dal nostro corpo, alleggerendo così il compito del fegato.



Curcuma.

Un’altra potente spezia con una lunga lista di benefici. La curcuma, non solo protegge il fegato, ma favorisce anche la rigenerazione delle cellule epatiche. Inoltre, aumenta la produzione naturale di bile e aiuta a mantenere il corpo privo di tossine.

Prenditi cura del tuo fegato mantenendo una purificazione costante, e ricorda che il miglior modo per mantenere i tuoi organi in salute è quello di una vita sana ed equilibrata.

Fonte
http://www.panecirco.com/5-rimedi-naturali-depurare-fegato/

DUPLICATORE
























For healing or love, you may want to place a photo
of someone on the 'receiving' side and jot a get-well
wish/prayer/intent on a piece paper.  Set your
radionic tool on the paper with the writing on the
'copy' side.  Do not leave indefinitely, especially
if it involves a person's photo.  Just an hour or two
is sufficient.

(Per la guarigione o l'amore, si consiglia di inserire una foto
di qualcuno sul lato 'ricezione'  e annotare su un pezzo di carta
desiderio / preghiera / intento , poni ora la carta con la scritta sul
lato 'copia'. Non lasciare a tempo indeterminato, in particolare
se si tratta di foto di una persona. Solo una o due ore
è sufficiente.

In some ways, the use of this tool is self-explanatory.
The idea of radionics is to imbue intent through will
and thought.  To make this more tangible, many find
tools like this helpful.

If your wish is more abstract, and does not have a
photographic subject, then jot down the intent
and place your paper on the copy side, while placing
your radionic tool on the receive side.  No need to
leave it longer than an hour or two in this case,
either.



FOR AN ENLARGED, PRINTABLE
VERSION, CLICK HERE





http://www.hootenization.com/Radionic_duplicator.html

www.omphilabs.it

e-Acu-Pen – Scopre facilmente iPunti e i Meridiani dell'Agopuntura
Trova con facilità i percorsi dell'energia sottile (Prana / Chi / Orgone / ecc. …cioè, etere!), dimostrandone la reale esistenza!..

Questo strumento portatile, elegante e di uso semplicissimo, permette a chiunque di trovare con precisione e in pochi secondi tutti i principali punti dell'Agopuntura, evidenziati da un netto aumento del tono e della rapidità dei "bip" emessi. Ciò costituisce già di per sé una spettacolare dimostrazione che là sotto c'è qualcosa di molto speciale, del tutto invisibile sia all'occhio nudo che al microscopio, e che la Scienza ufficiale non sa spiegare. Inoltre, una volta trovato il punto, con la pressione di un tasto è possibile inviarvi speciali impulsi elettronici, stimolanti o inibenti secondo il punto e la regolazione scelta (istruzioni in italiano incluse). Normalmente usato anche da molti agopuntori (per chi ha paura degli aghi) e per l'auto-trattamento di piccoli disturbi come mal di denti, emicrania, ecc., questo strumento viene qui proposto solo come dimostrazione delle energie sottili. 





V.I.   Vitality Indicator
Indicatore di Vitalità
Questo semplice strumento permette di VERIFICARE l'esistenza dell'energia vitale, o bioplasma, e farsi un'idea del proprio stato energetico.
Avvicinando la mano allo strumento, la ruota gira con velocità e direzione dipendenti dalla emissione bioenergetica. In ambienti naturali o sufficientemente permeabili al flusso energetico terrestre, la ruota può girare anche da sola, con variazioni specifiche nell'arco della giornata. Creato dal ricercatore ungherese George Egely, il V.I. ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti nelle esposizioni internazionali.







M3 – Disco Energetico
"Miracle Manifestation Medallion"
da  Dan A.Davidson
Dalla ispirata ricerca tecnologica dello scienziato di frontiera autore del libro SHAPE POWER, un concentrato di tecnologia al servizio dello sviluppo spirituale e umano.
Solo per i Ricercatori Spirituali. Ci azzardiamo a proporre l'M3 dopo averlo lungamente e ampiamente testato su noi stessi e su diverse altre persone. È un sottile "dischetto" da portare indosso o da tenere sotto il cuscino. Il suo effetto è potente, a detta di quasi tutti quelli che lo hanno provato, e noi confermiamo. Si tratta, in sostanza, di un attivatore del campo ener­ge­tico dell'aura, ma ha anche una chiara e positiva azione sul piano spirituale (sempre che ve ne siano i presupposti). Non acquistate questo dischetto se non avete compreso e accettato i meccanismi fisici e spirituali attraverso i quali agisce! (leggere attentamente tutte le spiegazioni sottostanti)






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...