... Non Solo Cromopuntura

martedì 6 dicembre 2016

GAMMA ENERGY BOOSTER





La sessione inizia a15 Hz e gradualmente sale fino a 40 Hz, che mantiene per  19 minuti  fino alla fine della sessione

musica di background brani: ambient, suoni della foresta, la chitarra, non colonna sonora (solo i toni), ibrido ed elettroniche

Questa sessione utilizza trascinamento onde cerebrali con Isochronic Toni per aumentare i livelli di energia e la motivazione. Usalo per elevare rapidamente le onde cerebrali in un alto stato Gamma. Questo vi aiuterà a entrare in uno stato altamente eccitato, attento e motivato della mente.

Cuffie?

Le cuffie non sono obbligatori per questa particolare sessione, fino a quando si può sentire chiaramente i toni Isochronic dietro la traccia musicale. Ma, se è possibile utilizzare le cuffie,
l'esperienza con le cuffie é molto più' intensa ed efficace

NOTA: Non è consigliabile ascoltare questo durante la guida, uso di macchinari, o sotto l'influenza di droghe o alcol.

Chi non dovrebbe ascoltare questa audio?

Coloro che non dovrebbe ascoltare il video / audio includono: coloro che sono inclini a o hanno avuto convulsioni, epilessia, gravidanza o indossare un pacemaker non dovrebbe ascoltare questo video / audio.

PERCHÉ? Non ci sono attualmente dati di ricerca insufficienti in questo settore, così come precauzione, se siete tra le categorie sopra elencate, vi consiglio di consultare un medico o un professionista medico prima di ascoltare questo video / audio.

® Copyright MindAmend.com

giovedì 1 dicembre 2016

PUNTI INSONNIA




LOCALIZZAZIONE
Il punto 1 si trova fra le due sopracciglia. I punti 2 e 3 fra la linea verticale che passa per il margine interno dell’occhio e la linea me- diana anteriore..

TRATTAMENTO
Irradiare i tre punti, per 30 secondi ognuno, con il colore viola.



Cromopuntura. Le frequenze dell'anima
Riflessioni sulla terapia con il colore secondo Peter Mandel
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 15

IL GRANDE INGANNO SULLA PROSTATA

I retroscena di come il PSA sia stato trasformato
in un disastro della sanità pubblica, che sta danneggiando milioni di uomini

Un libro che vuole fare riflettere su quanto spesso fare tanti, troppi esami per qualunque cosa spesso sia più controproducente che realmente utile.

Ogni anno centinaia di migliaia di uomini si sottopongono a dolorose biopsie per il cancro della prostata e moltissimi subiscono prostatectomie radicali, che spesso danno luogo a conseguenze devastanti come incontinenza, impotenza e trauma psicologico.

Ma il fatto sconcertante è che la maggior parte di questi uomini non sarebbe mai morta per una forma tanto comune di cancro, che spesso cresce così lentamente da non fare danno. Come siamo arrivati a un tale eccesso di esami clinici e di interventi chirurgici inutili?

Questa è la storia scioccante di come l’uso improprio di un test per il cancro della prostata abbia rovinato sistematicamente la vita di milioni di uomini, derubando il sistema sanitario di risorse preziose, scritta dallo scienziato padre della scoperta che ha portato allo sviluppo del test.

Per la prima volta, medici e vittime denunciano i danni causati dal test e chiedono che si individui un marcatore davvero specifico per i cancri aggressivi.

Il grande inganno sulla prostata pone domande provocatorie sulla natura del sistema sanitario e sulle terribili conseguenze umane che derivano dalla manipolazione della scienza per vantaggi personali ed economici.


Biografia degli autori

Richard J. Ablin è professore di Immunopatologia presso la facoltà di Medicina della University of Arizona. Pioniere nella ricerca sul cancro della prostata e nell’immunoterapia, ha scoperto il PSA nel 1970 e per decenni ha lottato contro l’uso improprio della sua scoperta come screening per il cancro della prostata.

Ronald Piana è uno scrittore scientifico specializzato in oncologia. Ha pubblicato oltre 250 articoli per diverse riviste scientifiche.


Il Grande Inganno sulla Prostata
Perché lo screening con il PSA può avere gravi conseguenze per milioni di uomini
€ 24

mercoledì 30 novembre 2016

l’azione terapeutica del colore.



La malattia non ha un valore in sé ma è il simbolo di qualcos’altro; l’obiettivo del terapeuta sarà quello di comprendere il valore e il significato che si nasconde dietro questo simbolo, cercare di svelarlo, rivelarne la vera natura affinché l’uomo comprendendolo possa trarne aiuto.

Prendiamo l’esempio dell’organo fegato: tutti sappiamo come oltre alla sua azione fisica, il fegato rappresenti anche l’organo che esprime la rabbia; è frequente nel linguaggio comune utilizzare espressioni come: «Ho un fegato quanto una casa» o «Ho avuto un travaso di bile».

Una problematica epatica quindi è il simbolo del fatto che si vive un momento o una situazione in cui non si è riusciti a gestire la nostra collera. La patologia epatica quindi viene a dirci: «Confrontati con la collera, comprendi che gestire la situazione che ti si presenta attraverso una costante arrabbiatura non è utile per risolverla, ma anzi ti farà ammalare».

Essa servirà ad affrontare quindi lo stress del momento da un punto di vista diverso, ci servirà a relativizzare la sua portata in quanto comprenderemo che gestire questa situazione con rabbia lungi dall’aiutarci ci farà invece ammalare. Se abbiamo per esempio un vicino di casa rumoroso, conti- nuare a lamentarci, arrabbiarci, o peggio andare alla guerra con lui, non lo renderà meno rumoroso, ma porterà soltanto, fra le altre cose, a disturbi epatici. La malattia ha solo a che fare con il modo in cui affrontiamo i nostri conflitti, l’incapacità di gestire la collera, il rancore, la tristezza, la paura, gli attaccamenti alle cose, alle persone, la difficoltà con la quale riusciamo a rielaborare i lutti, i traumi, le perdite.

Se comprendo che questi derivano dal vicino e dalla mia guerra con lui capirò al tempo stesso come non valga assolutamente la pena di ammalarsi per un problema del genere: imparerò a lasciar correre e ad accettare la situazione, o meglio magari troverò la forza per affrontarla con il mio vi- cino, in una maniera non conflittuale, cercando di esporgli in maniera adeguata e gentile le mie motivazioni e innescando magari risposte e comportamenti analoghi.

Se viviamo una condizione di difficoltà lavorativa, imputare tutta la colpa alla crisi che ci circonda non contribuirà certo a risolverla, ma piuttosto ci toglierà risorse energetiche e fisiche importanti per fronteggiare le nostre difficoltà e magari superarle. Questo nuovo atteggiamento è quindi l’u- nico in grado di portare benessere al nostro corpo e di ristabilire lo stato di salute; il colore svolge un ruolo straordinario nell’aiutarci a comprendere il significato delle malattie e a mutare atteggiamento. La comprensione grazie al colore

I colori parlano il linguaggio dell’anima, l’unico che può essere realmente compreso nell’individuo perché arriva direttamente al suo inconscio, lì dove sono registrati i suoi aspetti più profondi. Essi consentono all’uomo di vedere chiaro qualcosa che ha già dentro di sé in forma non razio- nale e inconscia. E il linguaggio dell’anima è sempre un linguaggio ricchissimo di parole-significati-sfumature, molto più espressivo del linguaggio verbale e in grado di comunicare infinitamente di più delle semplici parole.

Per comprendere quindi perché un organo si è ammalato dobbiamo comprendere l’informazione che lo ha reso tale.

La comprensione del retroscena psichico spirituale di una malattia organica diventa quindi il primo passo all’interno di un percorso evolutivo e di salute. Esso di per sé, però, il più delle volte non basta ad attivare processi di guarigione: la semplice presa di coscienza, pur essendo particolarmente importante, finisce il più delle volte con il non essere sufficiente a determinare il benessere dell’individuo. Ecco allora che entra in gioco la cromopuntura che, essendo luce, è informazione pura, in grado cioè di interagire e regolare l’informazione alterata a monte del danno organico, di veicolare una nuova informazione di salute e di conseguenza di contribuire all’alleviamento del sintomo organico stesso.

Grazie alla sua azione il paziente è in grado di rielaborare il conflitto psico-spirituale che è a monte della sua patologia, una rielaborazione che avviene a livello del suo inconscio, lì dove quel conflitto è registrato.

È come se la presa di coscienza di quel conflitto avvenisse in maniera non verbale, ma attraverso l’azione terapeutica del colore. ( Vincenzo Primitivo)


Cromopuntura. Le frequenze dell'anima
Riflessioni sulla terapia con il colore secondo Peter Mandel
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
€ 15

martedì 29 novembre 2016

Le Tecniche Mentali di Grigorij Grabovoj

“Dobbiamo imparare a pensare come Dio, il creatore: tradurre il sapere dell’anima in una forma logica e utilizzarla consapevolmente”.
-Grigorij Grabovoj


Ogni sistema vivente e ogni oggetto che ci circonda è in perenne movimento e possiede una vibrazione di base che lo contraddistingue.

Questa vibrazione può essere decodificata e trasformata in una categoria logica, come per esempio un numero o una forma geometrica conosciuta, dalla quale si possono ricavare informazioni sulla sua essenza (materia, consapevolezza, ambiente).

Partendo da questi presupposti, Grigorij Grabovoj ha elaborato diverse tecniche innovative sul pilotaggio della realtà e lo sviluppo armonico, capaci di riportare ordine, armonia e salute nel quotidiano.

"Si può raggiungere uno stato ovvero il livello di controllo in cui non ci ammaliamo più. Entriamo in un'aera in cui riceviamo una conoscenza accurata e l'assenza di malattie. Sincronizzandoci con l'azione di Dio riceviamo quel controllo che diventa la Norma che governa la nostra vita. Si tratta di una relazione stretta con Dio. Dio dona solo la macro-salvezza. Non appena accediamo a questo livello di controllo riceviamo la Norma in ogni caso possibile, dato che l'azione di Dio è presente ovunque e si tratta di un'azione universale perchè Dio agisce nell'area del suo corpo fisico e in maniera macro-creativa. Se seguiamo il percorso del segnale verso un punto specifico possiamo ricevere la norma di Dio in quel punto esatto. Quando agiamo in questo modo possiamo passare informazioni a tutti, indistintamente. Quando cerchiamo di trasmetter informazioni a tutti la nostra anima diventa limpida e luminosa. Si crea un preciso livello di pace attorno a noi tale che la luce si materializza per tutti immediatamente. Non abbiamo bisogno di trasformare la struttura di controllo in un livello logico o di creare nuove tecnologie. L'importante è mostrare lo splendore della nostra anima che si illumina con la conoscenza della vita universale, la vita eterna in generale e la salvezza universale."



Le Tecniche Mentali di Grigorij Grabovoj
Pilotaggio della realtà e sviluppo armonico - Il libretto contiene una selezione di sequenze numeriche per rigenerare e guarire il tuo corpo
Voto medio su 21 recensioni: Sufficiente
€ 23.5

domenica 27 novembre 2016

GINNASTICA ENERGETICA

... Questa ginnastica apre i canali per ricevere delle energie pulite. Secondo alcuni siti russi, chi la fa ringiovanisce, migliora tutti gli indici della salute e, inoltre, gli strumenti che diagnosticano l'aura, la "vedono", subito dopo, omogenea e bianco-azzurra.
Io non so se è davvero tutto così, ma è una ginnastica che non richiede grandi sforzi, occupa 5 minuti e la si può fare a letto. O in piedi.
Se non non ve la segnalavo (troppa fatica) :-)

1. Ruotare i piedi (insieme se lo fate a letto, o uno alla volta, se state in piedi), in entrambi i sensi, 4 volte.

2. Ruotare, con le ginocchia piegate, le gambe, 4 volte, in entrambi i sensi.

3. Ruotare le articolazioni dell'anca (una alla volta), 4 volte, in entrambi i sensi.

4. Ruotare il bacino sollevando le natiche , 4 volte, in entrambi i sensi.

5. Muovere le mani (entrambe), avanti e indietro, 4 volte.

6. Muovere i gomiti (entrambi), avanti e indietro, 4 volte.

7. Ruotare (o muovere) entrambe le spalle, 4 volte.

8. Sollevarsi sui gomiti e chinare la testa (avanti-indietro), 4 volte, poi ruotare la testa in senso orario ed antiorario, 4 volte.

9. Muovere gli occhi, 4 volte (in su e in giù), poi ruotarli in senso orario ed antiorario. Sempre 4 volte.

10. Se il letto è sufficientemente duro: appoggiandosi sulle scapole e sui piedi, con le ginocchia piegate, le mani sotto la testa sul cuscino: fare dei movimenti in avanti con le ginocchia (come se volessimo andare avanti). Avviene una torsione della colonna e le vertebre si metterebbero a posto (non subito ma dopo alcuni allenamenti). :-) Direi non no farlo a chi ha problemi con la schiena o le ernie, non si sa mai.

11. Alla fine, sfregare bene le mani e i piedi, le orecchie, i polsi, passiamo le mani sul viso (come per lavarlo), sulla testa e battiamo le mani!
Non è obbligatorio farla al risveglio, si può farla quando ci va, quando ne abbiamo voglia...

Advanced Mind Insitute Italia


Per essere forti e vitali e ricaricare il nostro corpo ci viene in aiuto la ginnastica energetica

Questo libro è dedicato soprattutto a coloro i quali sono interessati a conoscere e comprendere l'uomo nella sua totalità e nella sua essenza.

L'Autore si propone infatti di suggerire una pratica salutistica che possa migliorare il rapporto tra noi e la nostra salute, tra noi e il mondo che ci circonda, tra noi e la nostra vita.

È molto importante conoscere il proprio potenziale energetico anche in vista di una sua positiva utilizzazione per essere sempre più vitali ed efficienti.

Il nostro organismo è immerso in una miriade di campi magnetici presenti nell'atmosfera e nei corpi fisici, sebbene la scienza ufficiale continui ancora ad ignorare o addirittura a negare l'esistenza del campo energetico umano.

La scarsa conoscenza di tale campo energetico influenza negativamente la possibilità di sfruttare nel modo migliore le proprie risorse e le proprie risorse e le proprie potenzialità.

Questo libro cerca anche di porre rimedio a tali carenze. Nella pratica quotidiana, la ginnastica energetica risulta un ottimo metodo per accrescere la forza, il tono muscolare, l'elasticità, la resistenza alla fatica, mediante esercizi che agiscono positivamente sul campo energetico umano; dalla sua pratica costante possono trarre vantaggio persone di tutte le età.

Ginnastica Energetica
Per essere forti e vitali e ricaricare il nostro corpo
€ 14

venerdì 25 novembre 2016

Cosa risolve Blancodent e a cosa si oppone

La filosofia che sta dietro la creazione di Blancodent parte da un concetto di benessere che abbraccia non solo l'igiene dentale ma l'intero organismo. Spesso non si da abbastanza peso al fatto che determinate sostanze vengono ingerite si in piccole quantità, ma vengono ingerite per tutta una vita per cui è inevitabile che lascino qualche traccia o causino qualche scompenso nell'organismo. Essendo completamente naturale Blancodent si oppone all'utilizzo di una serie di prodotti non proprio benefici che vengono utilizzati nella maggior parte dei dentifrici commerciali. ...
SENZA FLUORO.

Numerosi studi parlano del fluoro contenuto nei dentifrici, lo classificano a certi dosaggi come veleno, il fluoro viene assorbito e crea danni soprattutto al sistema nervoso centrale, ci rende infelici, depressi, inattivi ed addomesticabili, alcuni ipotizzano e non so come dargli torto, affinché i bombardamenti mediatici possano avere effetto su di noi.

Il sistema nervoso deve invece rimanere bello sveglio e tonico, perché è da lì che poi partono tutti gli impulsi per tutti gli organi del corpo, ed è quindi fondamentale per proteggere la nostra salute più di ogni altra cosa.

Blancodent va in questa direzione contiene oli essenziali tonificanti per cellule vive, sveglie e frizzanti. Tanto per usare un linguaggio popolare e comprensibile.

SCHIUMOGENI.

Blancodent si oppone all'uso di schiumogeni nei dentifrici. Se notate ad esempio nel bagno schiuma, nel lavare i piatti ecc… vi sarete resi conto che la schiuma gonfia le particelle d’acqua. Basta un bicchiere d'acqua per fare una montagna di schiuma e poi serve moltissima acqua per eliminarla e se non finisse nello scarico in realtà non la si eliminerebbe mai.

Per uso esterno e domestico la schiuma può avere la sua utilità e non fa danni ma per uso interno crea problemi al corpo. Le mucose umide del cavo orale assorbono questi schiumogeni e si gonfiano. Queste mucose sono nel punto più importante del nostro corpo a diretto contatto e nello spazio dove passano le arterie più importanti che portano sangue al cervello, i canali delle vie respiratorie ecc..

Se ci pensate a parte i muscoli esterni e gli strati della pelle con i relativi tessuti grassi, in un diametro di poco più di 10 centimetri, ci sono le vertebre cervicali, il midollo osseo, ghiandole salivari, corde vocali, trachea ecc.. Noi riteniamo che se queste mucose vengono rigonfiate dagli schiumogeni, possono creare seri problemi alla nostra salute. E qui i medici “dell’élite” ci dovrebbero rispondere se queste mucose rigonfiate ed irritate non siano anch’esse responsabili di problemi gravissimi alla salute come gli ictus e altre patologie severe, in aumento nei tempi moderni, e se questo non può essere messo in relazione al fatto che molti anni fa quando non esistevano gli schiumogeni nei dentifrici, queste patologie erano meno frequenti.

Il dentifricio concentrato Blancodent non usa schiumogeni e fa l’esatto contrario tonifica le mucose, le rassoda e le sgonfia.

ADDENSANTI

Se nei dentifrici non ci fossero addensanti chimici, dal tubetto uscirebbe una specie d’acqua densa che non rimarrebbe sullo spazzolino. Per “risolvere questo falso problema” vengono messi gli addensanti che rendono il dentifricio pastoso. Anche qui i medici “dell’élite” dovrebbero rispondere a questa semplice domanda: “Se questi addensanti rendono densa l’acqua del dentifricio, potrebbero rendere densa anche l’acqua delle cellule del cavo orale che viene poi assorbita dal nostro corpo?”

La risposta è assolutamente Si.

Il problema e che a molti di loro non interessa porsi tale domanda. Un altro quesito interessante al quale dovrebbero rispondere potrebbe essere: "Se i fluidi del sangue sono più densi possono procurare problemi circolatori, infarti e altri gravi patologie?" Scorre meglio nelle nostre arterie e nel nostro cuore una sostanza fluida o una sostanza densa? Qui lasciamo la risposta a voi persone di buon senso.

Per concludere questa parte potremmo sintetizzare facendo un paragone con informazioni nutrizionali ormai fortunatamente note, che gli schiumogeni possono essere paragonati a latte latticini e derivati e gli addensanti al glutine e ai cereali. In effetti se si guarda il glutine appare come una sostanza gommosa, difficile da scomporre, densissima e che sicuramente circola con difficoltà, e crea quindi problemi circolatori. Il glutine è pastoso e ci si fabbrica la pasta, gli addensanti del dentifricio fanno la stessa cosa, creano sempre una pasta, la pasta dentifricia. Quando ciò che c’è nel tubetto lo chiamano dentifricio ci ingannano, il suo nome originale corretto era “pasta dentifricia”.

Blancodent in polvere è un dentifricio vero, il tubetto è una pasta.

BLANCODENT ANTIACIDO.

“I fabbricanti dei dentifrici sempre dell’élite” non si preoccupano troppo del fatto che il loro prodotto nel complesso sia antiacido, noi invece ce ne preoccupiamo molto. In primo luogo perché i batteri che causano le carie vivono negli acidi, ma anche perché l’assorbimento dei cibi e di tutto ciò che mettiamo in bocca avviene già attraverso le mucose del cavo orale e poi naturalmente in maggior misura quando vanno nel sistema digestivo quando li ingeriamo. Noi insistiamo molto affinché il nostro prodotto sia antiacido anche perché tutti gli studi dimostrano che ad esempio le cellule tumorali vivono e proliferano in ambienti acidi e che la maggior parte delle infiammazioni e malattie hanno a che fare con l’acidità delle cellule.

Un elemento vitale per la nostra salute è l’ossigeno e qui sottolineiamo che le cellule acide malate vivono senza ossigeno e che invece i prodotti antiacidi migliorano l’ossigenazione. Per tutti questi motivi non è inusuale sentirsi dire da coloro che usano Blancodent che respirano meglio e si sentono più ossigenati.

Prova i prodotti Blancodent iscriviti come cliente

Guadagna con Blancodent iscriviti come incaricato

Per info

http://www.blancodent.net/ivanovagnotti



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...