... Non Solo Cromopuntura

domenica 19 novembre 2017

ACQUA STRUTTURATA

Il corpo umano è fatto al 70% d'acqua. La formula chimica dell'acqua è H2O, il che significa che la sua molecola contiene due atomi di idrogeno e uno di ossigeno. In realtà, l'acqua è una sostanza complessa che possiede le qualità uniche.
Le molecole dell'acqua si uniscono formando dei cluster, costruzioni molto complesse. Queste connessioni cambiano continuamente, e si potrebbe dire che l'acqua si comporta come un essere vivo che cambia la forma reagendo a dei fattori esterni. I cluster d'acqua sono capaci di conservare l'informazione di tutte le azioni che si verificano nel tempo, un po' come il hard disk del computer.

Marcel Vogel, un noto inventore e ricercatore americano (aveva brevettato più di 100 invenzioni) studiò a lungo la struttura dell'acqua e il suo modo di reagire alle azioni esterne. Usò una serie di strumenti ed arrivò ad una conclusione interessante: l'acqua è simile al cristallo di quarzo.
L'acqua pulita e strutturata si organizza tramite i cluster che ricordano i cristalli di quarzo: rappresentano un prisma esagonale, ma le connessioni tra di loro sono tetraedrali.
Questa struttura è simile ad un arpa tridimensionale dove l'informazione è registrata nelle “corde” – connessioni che entrano in risonanza, come le corde di uno strumento musicale.

Nel corso delle sue ricerche Vogel aveva sperimentato migliaia di frequenze, prima di trovare quella a cui le molecole dell'acqua rispondevano meglio: 454 Hz.
L'acqua trattata con questa frequenza “cancella” una vecchia informazione e ripristina la struttura originaria dei cluster. L'acqua trattata con questa frequenza cambiava anche il suo spettro visibile iniziando ad assorbire più attivamente i raggi ultravioletti. Anche il cristallo di quarzo entra in risonanza con questa frequenza. Vogel usava un cristallo di quarzo trattato in maniera particolare per strutturare l'acqua e per donarle delle qualità curative.
Secondo le sue ricerche, l'acqua trattata con la frequenza 454 Hz acquista delle qualità uniche ed è estremamente benefica per l'organismo umano.
Quali sono le differenze dell'acqua strutturata da quella che non lo è?

Secondo Vogel, l'acqua strutturata possiede delle connessioni più solide tra le molecole. L'acqua strutturata forma anche una struttura cristallina fatta di catene di molecole che cambiano le proprietà rispetto all'acqua non strutturata. Il punto di congelamento dell'acqua strutturata è più basso rispetto a quello dell'acqua normale.
Nel programma “L'acqua strutturata” sviluppato dall'Advanced Mind Institute sono state impiegate delle tecnologie che ricreano, tramite i mezzi acustici, la struttura cristallina dell'acqua.
Ciò si ottiene con l'aiuto di una speciale risonanza, dove il ritmo 454 Hz si sovrappone al ritmo 4,54 Hz, creando così un “cristallo acustico” che entra in risonanza con l'acqua al livello molecolare. Questa risonanza è capace di modificare la struttura di grandi volumi d'acqua anche tramite un'azione piuttosto debole.

Si potrebbe raffigurare graficamente così, questo processo:
immaginate una catena di tessere di domino che si stende tra Mosca e Khabarovsk. Ogni tessera di domino successiva è di poco più grande di quella precedente. Se a Khabarovsk l'altezza della prima tessera è pari a 2 cm, a Mosca una tessera è alta quanto un palazzo di 16 piani. Per travolgerla occorre spingere la prima tessera, quella di Khabarovsk. La risonanza è una reazione a catena simile a questa, quando la modifica di una molecola provoca una catena di reazioni e, successivamente, porta ai cambiamenti su grande scala. Questa tecnologia è stara applicata nel programma “L'acqua strutturata”: un'azione acustica debole innesca un meccanismo capace di cambiare una struttura di grandi dimensioni.
Come adoperare questo programma?

È una meditazione sulla frequenza 545 Hz, e potete meditare come al solito, con le cuffie (si otterrà l'effetto più forte), oppure ascoltarlo tramite uno stereo sistema di qualità (“home theater”). La colonna sonora è stata trattata nel formato Dolby Surround Sound 5.1.
Nel corso della meditazione si avrà la strutturazione dell'acqua che contiene il vostro organismo.

Questa meditazione può essere usata per strutturare l'acqua potabile a casa vostra. E' preferibile usare uno stereo di qualità. Mettete il vaso con l'acqua a pari distanza dalle casse e accendete il programma. Si usa l'acqua di fonte, o quella scongelata, che ha già una struttura simile a quella naturale. Ma non è obbligatorio, potete usare anche l'acqua del rubinetto. Mettete il programma non troppo forte, e aspettate 40 minuti (il suono più forte non porterà ad una strutturazione più forte o veloce).

Potete usare l'acqua strutturata per berla o per cucinare. Vedrete da soli, che l'acqua cambierà il gusto e il colore, potrete compararla con quella normale.

Non si consiglia l'ascolto di questo programma ai malati di epilessia, ai portatori di pacemaker, alle donne in stato di gravidanza e ai ragazzi minori di 16 anni.


https://it.advanced-mind-institute.org/store/meditazioni-generiche/l_aqua-strutturata/?affiliate=TRKCASWQK8H

© Lenny Rossolovski 2014. All rights reserved, Tutti i diritti riservati
Solo per uso personale.

venerdì 10 novembre 2017

COME AVVIARE I PROCESSI DI RINGIOVANIMENTO?

COME AVVIARE I PROCESSI DI RINGIOVANIMENTO?
IL MAGGIORE OSTACOLO E' IL DISAMORE PER IL PROPRIO CORPO

Il segreto sta nel fatto che invecchiano per primi coloro che combattono attivamente la vecchiaia.

Invecchiano non perché fanno qualcosa di sbagliato, ma perché facendolo, PENSANO.
Esiste questa malattia: il disamore organico per il proprio corpo. La sua forma estrema è il rifiuto di se stessi al livello fisico, fisiologico, e questo dipende spesso da come i genitori avevano trattato il bambino nei primi 5 anni della sua vita.
La scienza sa già da tempo che la tossicosi nella gravidanza è collegata alla non accettazione del bambino al livello del subconscio. A certi genitori i loro figli fanno venire la nausea per tutta la vita, ma loro non possono riconoscerlo apertamente, malgrado questo fatto apporterebbe l'armonia... più spesso, nessuno scava nei propri traumi inconsci e cresce i figli traumatizzati.
Dopo, a questi bambini non piace: il proprio sesso, la forma degli orecchi, il naso, la mani, i piedi, il mento, il colore dei capelli, degli occhi ecc. Ovvero, a queste persone non piace il loro CORPO.
Per loro, il proprio corpo è un eterno nemico n.1.
Lo credono sporco, peccaminoso, imperfetto. Ed è perché i loro genitori NON HANNO ACCETTATO il bambino alla sua nascita. Non hanno superato la depressione post parto e le illusioni infantili riguardo alla maternità, pensavano che il bambino fosse un prezioso giocattolo dal bel profumino. E il "giocattolo" è risultato rivestito di carne viva che richiedeva l'Amore...

Questi bambini feriti crescono molto intelligenti e tristi, si fanno spesso la domanda: "cosa c'è che non va, in questo mondo?" Il disamore per se stessi lo trasmettono a tutta la vita, iniziano a non amare tutta la vita biologica. Ma questi pensieri non sono accettati nella società, e la gente è abituata a mascherarli, spingendoli, dicendolo con Freud, nell'area dell'inconscio.
Se studiano bene, spesso hanno una vocazione per la medicina o la biologia, per poter conoscere tutta la verità sulle malattie e provare che questo mondo non è degno di essere amato.
Se per qualche ragione, si allontanano da queste due scienze, rientrano nel teatro anatomico attraverso un'altra porta: diventano degli habitué delle cliniche, spesso di quelle dove possono migliorare il proprio corpo.
Sono schifiltosi, cercano e trovano ovunque i virus, i microbi, le tossine, le rughe, le macchie da vecchiaia.
Non credono che il corpo possa rimanere sempre bello e sano; augurano la morte al proprio corpo. Provate a discuterne con loro, si offenderanno perché si trovano così bene le loro piccolo mondo.
E' da a queste persone - biorobot che sentiamo che i processi dell'invecchiamento iniziano a 25 anni... Se raccontano delle storie, i loro protagonisti s'ammalano, si operano, muoiono, e il mondo è una valle delle lacrime. Credono che unico parto giusto sa quello cesareo perché il parto è una grave malattia, e se potessero, sostituirebbero tutti i parti imperfetti del corpo con quelli in acciaio cromato.
Preoccupati di combattere i segni della vecchiaia, osservano le diete, non dormono con la faccia dentro il cuscino, non sorridono per evitare le rughe di espressione. In realtà, sono preoccupati solo delle malattie, delle mostruosità della vecchiaia, e questi pensieri attivano i processi dell'invecchiamento!
Altri scienziati credono che l'età della vecchiaia è una SCELTA consapevole di ogni persona.
Se vostra madre è invecchiata a 45 anni, è perché aveva creduto a coloro che glielo dicevano. Purtroppo, la maggioranza di coloro che pubblicizza i servizi dell'industria della salute e della bellezza sono le stesse persone che in silenzio odiano tutto ciò che vive.

Rompiamo questo stereotipo!
Curatevi, ma fatelo per l'amore di voi, non per la paura di invecchiare a 25 anni.
Quando ci amiamo, ci guardiamo con gioia, nel nostro organismo si avviano i processi di ringiovanimento. Il corpo e il viso riflettono ciò che accade nella psiche, ed una psiche "giusta" avvia la produzione degli ormoni "giusti".
E' la verità scientifica!

(Elena Nazarenko)

giovedì 9 novembre 2017

La guarigione della mente

il programma “La guarigione della mente” è una meditazione che dispone di molti strumenti d’azione neuroacustica.
Il suo principale obiettivo è la rimozione dell’ansia e dell’angoscia, l’armonizzazione dello stato mentale.
Aiuterà a liberarsi dalle idee fisse, dalle preoccupazioni e dalla negatività, dalle fobie, dalle paure, dagli stati isterici: da tutto ciò che agisce negativamente sulla psiche.
Questo programma può essere usato per avere un’impronta positiva prima di un evento: per esempio, un intervento pubblico, un incontro importante. Sarà utile per eliminare le conseguenze dei traumi psicologici, delle perdite, delle separazioni.
Vi aiuterà a ritornare in uno stato psicologico normale dopo aver avuto un conflitto con altre persone.

Questo programma sarà utile per acquisire la serenità e la sicurezza.

E’ basato sulla moderna tecnologia del trattamento del suono: la tecnologia dello spostamento spazio-acustico, che vi introdurrà velocemente in un piacevole stato theta. Già dopo 5-8 minuti vi sentirete più rilassati nel corpo e sereni nella mente. Alla fine dell’ascolto potrete trovare la pace e liberarvi dei pensieri che vi angosciano.

Il programma può essere adoperato sia per meditare tutti i giorni sia nella pratica di theta-healing, essendo basato sulle frequenze tradizionalmente usate in theta-healing.
Le particolarità del programma
Il programma “La guarigione della mente” possiede una serie di particolarità. Osservando le istruzioni esposte in questa descrizione, potrete avere un risultato già dopo il primo ascolto.
E’ molto importante non provare la sete durante l’ascolto. Prima di lavorare con il programma, bevete un bicchiere d’acqua (l’acqua, e non una bibita qualsiasi).
Per ottenere i migliori risultati occorre meditare con questo programma. Durante l’ascolto gli occhi devono essere chiusi e l’ascoltatore deve essere concentrato sulla respirazione. E’ sconsigliato ascoltare il programma come sfondo mentre si fanno altre attività.
Il volume del suono deve essere regolato sui valori confortevoli. Prima di iniziare a lavorare, ascoltatene un frammento e regolate il volume, dopo di che potete iniziare. Prestate l’attenzione a questa nota, il programma non deve mai avere un volume del suono troppo forte. Il volume non deve darvi fastidio.
Non lavorate mai con il programma dopo aver bevuto degli alcolici.
Dovete lavorare con il programma SOLO con le cuffie che coprono interamente gli orecchi.
Prima di iniziare la seduta controllate la polarità delle cuffie: la cuffia destra deve andare sull’orecchio destro e quella sinistra sull’orecchio sinistro. E’ molto importante per l’ascolto di questo programma, perché le frequenze per gli orecchi destro e sinistro sono differenti.
Potete lavorare con questo programma a qualsiasi ora della giornata, ma vi porterà i migliori risultati nelle se lo ascolterete di mattina o di sera.
Si consiglia di lavorare uno o due, massimo 3 volte al giorno (non abusatene!), per non più di 5 giorni settimanali. Tenete presente del fatto che l’azione del programma di solito si protrae per altri 4-6 ore dopo la fine dell’ascolto. In queste ore è sconsigliato di fare altre meditazioni.
Nelle persone molto sensibili (raramente) il programma può provocare una forte reazione e un peggioramento dello stato. Questo è normale e significa che il programma ha avviato il meccanismo di ripristino accompagnato dal peggioramento dei sintomi. In tal caso, ascoltate il programma a giorni alterni, 2-3 volte alla settimana. Gradualmente, gli effetti negativi spariranno e inizierete a sentirmi meglio.
Verificate di avere un programma originale, scaricato da voi personalmente dal sito dell’Advanced Mind Institute. Non siamo responsabili dei programmi avuti tramite terzi. I nostri collaboratori aiutano soltanto le persone in possesso dei programmi regolari.

https://it.advanced-mind-institute.org/store/meditazioni-generiche/la-guarigione-della-mente/?affiliate=TRKCASWQK8H

mercoledì 8 novembre 2017

LA TECNICA DEI 9 PALAZZI

Un’antica teoria medico-filosofica cinese. Introduzione all’antico pensiero medico cinese con la tecnica dei 9 Palazzi. Dagli insegnamenti orali del Dr. Feng NinHan (HangZhou). I 9 Palazzi vengono utilizzati tanto per calcoli astrologici quanto quale teoria medica.

Contrariamente a quel che si possa pensare, la tecnica dei 9 Palazzi non è un ennesimo microsistema, ma un modello in grado di esporre e considerare tutte le teorie della Medicina Cinese e che ogni operatore può applicare alla sua conoscenza precedentemente acquisita. I 9 Palazzi forniscono infatti un’interessante chiave di lettura delle teorie mediche dei testi antichi e permettono un’applicazione pratica intuitiva. Non sostituisce le altre tecniche apprese, fornisce piuttosto un sistema per unirle fra loro. L’intenzione con il seguente articolo è di dare una base di comprensione di questo modello e di stuzzicare l’interesse degli operatori a volerlo applicare.

La Cina moderna sta iniziando ad aprirsi culturalmente a noi stranieri; le conoscenze che fino a pochi decenni fa risultavano essere ermeticamente riservate a persone di discendenza famigliare medica, iniziano ad essere divulgate e spiegate.
Il Dr. Feng di HangZhou mi disse: “Vi insegno I 9 Palazzi in quanto per come sta andando la Cina ai giorni nostri, fra non molto saremo noi cinesi a venire in occidente a recuperare la nostra conoscenza”.

Il modello dei 9 Palazzi nasce nella notte dei tempi, nello stesso periodo del bā guà (8 trigrammi), e fa riferimento al quadrato magico “Luò Shū”, ripreso anche da egizi, arabi ed in occidente nelle teorie energetiche massoniche. Se ne parla in diversi testi ma in modo ermetico. Viene esposto a cenni nell’I-Ching; nel HuangDi Nei Jing LingShu al capitolo 77 “I 9 Palazzi e gli 8 Venti” troviamo una spiegazione dell’invasione dei 6 Demoni (LiùXiè), ovvero i 6 fattori patogeni esterni, per mezzo del soffiare degli 8 Venti nei 9 Palazzi. Se ne parla a più riprese nello Zhen Jiu Da Cheng nel quale si trova anche la canzone dei 9 Palazzi e altri dati fondamentali.

Entriamo ora nel vivo dei 9 Palazzi.
Se ne attribuisce la scoperta a FuXi l’imperatore mitologico della cultura cinese. Ad Egli stesso sono attribuiti anche l’I-Ching e il bā guà. Si dice che la tartaruga celeste gli apparve dal fiume LuòShū mentre meditava e pensò che essa avesse la risposta per spiegare gli influssi del Cielo e della Terra sull’Uomo.

I 9 Palazzi sono un sistema di 3x3 quadranti numerati da 1 a 9. Ad ogni quadrante è associato per analogia un Movimento, una direzione e non da ultimo gli ZàngFǔ (Organi e Visceri). I numeri sono sistemati in modo che la somma di ogni riga (orizzontale, verticale e diagonale) dia sempre 15. Mentre la somma dei numeri opposti da sempre 10.

Il modello è simile a quello cosmologico dei 5 Movimenti, infatti riporta la Terra al centro, ovvero al numero 5. A tale numero corrispondono analogicamente tutte le corrispondenze del movimento Terra in ogni suo aspetto. Al numero 5 corrisponde quindi anche il sistema Milza-Stomaco. Al numero 9 risiede invece il Cuore, l’imperatore. È infatti il 2 numero 9 che viene definito in numerologia come il numero del Cielo, quindi imperiale, al quale storicamente tutti gli imperatori facevano riferimento. 9x9 da 81, che è il numero celeste per antonomasia. Notiamo che sia il SuWen che il LingShu hanno 81 capitoli, per ricordare quanto questo numero sia sempre stato legato alle forme di spiritualità più elevate.

Al numero 1 abbiamo l’Essenza, il Jīng, l’unità, il tutto in un potenziale protetto: il Rene.

Appare subito evidente quale tipo di importanza l’asse 9;5;1 o 1;5;9 possa avere nelle implicazioni terapeutiche.

Al numero 3 corrisponde, richiamando i 3 Hùn, il Fegato. Esso ha fisiologicamente un movimento in tutte le direzioni ma un forte potere ascensionale; per questo, vedremo che al numero 3 corrisponde il movimento verso l’alto.

Al numero 7 troviamo il Polmone, anche qui per richiamare i 7 Pò (nella numerologia cinese nulla è per caso). Il Polmone ha un movimento fisiologico di diffusione e di abbassamento. Anche il numero 7 tenderà pertanto a portare in basso.

Per i numeri 4;2;8;6 ci sono due “teorie” principali alle quali ci si deve adattare in base a quanto si presenta e a ciò che si vuole fare. La prima teoria è che corrispondano alle quattro fasi della 5a stagione (vedi disegno nella prossima pagina). In questo caso possono essere usati in contemporanea come corrispondenti a Milza-Stomaco a rafforzare o sostituire il numero 5.

Nella seconda teoria corrispondono ai Fǔ-Visceri escludendo lo Stomaco che, inseparabile dalla Milza risiede nel 5° Palazzo. Abbiamo quindi che al numero 4 troviamo la Vescica Biliare, al 2 corrisponde il Piccolo Intestino. Al 6 risiede il Grosso Intestino e al numero 8 la Vescica Urinaria.

Sostanzialmente i Visceri corrispondono alla loggia energetica dell’organo precedente procedendo in senso orario.

domenica 5 novembre 2017

A CHE ORA VI SVEGLIATE DI NOTTE?

Vi svegliate tutte le notti alla stessa ora? Le cause di questi disturbi del sonno possono essere sia fisiologiche sia quelle più "sottili."

- Andate a dormire presto ma vi svegliate nell'intervallo tra le 21 e le 23: siete sotto stress, o avete un esaurimento nervoso. Occorre rilassarci si più e "svuotare" la testa.


- Vi svegliate nell'intervallo dalle 23 all'una di notte. Probabilmente, state vivendo una forte delusione emotiva. Sono le ore della massima attività del meridiano della Cistifellea. Potreste avere problemi con questo organo. In ogni modo, possono aiutarvi delle affermazioni positive e più ottimismo nella vita.

- Vi svegliate nell'intervallo dall'una alle 3 di mattina. Significa che avete accumulato molta ira repressa. E' il periodo della massima attività del meridiano del Fegato. Secondo la medicina cinese, l'ira repressa segnala l'eccesso dell'energia "yang".

- Vi svegliate nell'intervallo dalle 3 alla 5 di mattina. Questo periodo è collegato ai polmoni e alla tristezza. Esiste anche l'opinione che dei risvegli a quest'ora potrebbero significare il tentativo delle forze superiori di farvi avere un messaggio.

- Vi svegliate nell'intervallo dalle 5 alle 7. Un risveglio in queste ore, secondo l'orologio biologico, può testimoniare la presenza dei blocchi psicologici. Provate a fare una doccia calda e stirate leggermente i muscoli.

In generale, occorre seguire attentamente e capire i propri bioritmi; il sonno salutare è l'indice della buona salute.

Advanced Mind Institute

sabato 21 ottobre 2017

Le frequenze di Solfeggio


allineano i ritmi che costituiscono la base dell’Universo.


Le frequenze di solfeggio sono considerate le frequenze originali utilizzate dai monaci durante i loro canti in meditazione.

Il canto, basato sulle sei note originali (396hz – 417hz – 528hz – 639hz – 741hz – 852hz), penetra profondamente nella mente cosciente e subconscia, innescando reazioni emotive che a volte non siamo capaci di controllare completamente.

Le frequenze solfeggio originali si dicono siano state “perse” nel corso dei secoli con l’introduzione di vari nuovi metodi di sintonia.

La scala del solfeggio è stata “riscoperta” dal dottor Joseph Barber.

Le frequenze di Solfeggio sono state perse perché durante la storia sono state utilizzate diverse applicazioni di sintonizzazione. Le antiche pratiche di sintonizzazione usavano un sistema di tuning noto come “Just Intonation“. Il metodo di Just Intonation presentava intervalli puramente tra ogni nota matematica legata ai rapporti di piccoli numeri interi che portano ad un suono molto più puro.

La pratica di accordatura adottata per le culture occidentali da circa il XVI secolo e usata oggi, è conosciuta come “Twelve Tone Equal Temperament”. Secondo Joachim Ernst-Berendt, il temperamento uguale a 12 toni amalgama tutti gli intervalli tranne l’ottava. La nostra scala moderna può creare situazioni di pensiero “in scatola”, emozioni ripiene e soppresse, timore o mancanza di coscienza, che poi tendono a manifestarsi in sintomi fisici chiamati malattia.

La nostra scala musicale moderna non è in sintonia rispetto alla scala originale di Solfeggio.

Se vogliamo portare l’armonia nelle nostre vite, dobbiamo sostituire la scala occidentale disonente con una rete di relazioni sottili e chiare della musica di Solfeggio.

In questo modo lasciamo che la musica diventi ancora una volta uno strumento per sollevare la natura umana e un metodo per collegarti alla fonte.
Di seguito le maggiori 9 frequenze solfeggio e il loro significato

174 Hz – Il più basso dei toni sembra essere un anestetico naturale. Tende a rimuovere il dolore fisicamente, energeticamente e l’energia karmica. La frequenza di 174 Hz fornisce agli organi un senso di sicurezza e di amore, motivandoli a fare del loro meglio.

285 Hz – Questo tono è utile quando si tratta di ferite, tagli, ustioni o qualsiasi altra forma di tessuto danneggiato. 285 Hz è la frequenza di Solfeggio che si dice sia direttamente collegata al progetto del nostro corpo, della mente e dell’anima per una salute e un benessere fisico ottimali. Influisce i campi energetici per ristrutturare l’organo danneggiato.

396 Hz – Pulisce la sensazione di colpa, che spesso rappresenta uno degli ostacoli fondamentali per la realizzazione personale, consente di raggiungere gli obiettivi nel modo più diretto. Rilassa dalla sensazione di colpa e paura abbattendo i meccanismi di difesa. Questa frequenza di solfeggio può essere utilizzata anche come mezzo di radicamento a terra e ritorno alla realtà.

417Hz – Il suono successivo della scala del solfeggio è collegato a processi di risonanza o processi di amplificazione. Il Re può “cancellare” l'”alienazione da Dio” della persona e consentirne il ritorno alla “giusta via”. Questa frequenza di solfeggio pulisce le esperienze traumatiche e depone le influenze distruttive degli eventi passati. Può essere utilizzato per pulire credenze limitanti. Quando si parla di processi cellulari, il tono Re incoraggia la cellula e il suo DNA a funzionare in modo ottimale. La frequenza di 417 Hz alimenta le cellule del corpo e aiuta a utilizzare i propri potenziali creativi.

528 Hz – Utilizzato per riportare il DNA umano al suo stato originale e perfetto. Il processo di riparazione del DNA è seguito da effetti benefici: una maggiore quantità di energia vitale, chiarezza mentale, maggior consapevolezza, creatività attivata e stati specifici come pace interiore profonda, danza e celebrazione. Apre anche la persona a profonde esperienze spirituali.

639 Hz – Questa frequenza consente la creazione di una comunità armoniosa e di relazioni interpersonali armoniose. Può essere usato per affrontare problemi di relazione – quelli in famiglia, tra partner, amici o problemi sociali. Questa antica frequenza di solfeggio aumenta la comunicazione, la comprensione, la tolleranza e l’amore. La frequenza di 639 Hz può essere utilizzata anche per la comunicazione con mondi paralleli o sfere spirituali.

741 Hz – Pulisce la cellula dalle tossine e radiazioni. L’uso frequente di 741 Hz porta a una vita più sana e più semplice elettromagnetiche. Un’altra importante applicazione di questa frequenza sonora è la pulizia delle infezioni virali, batteriche e fungine. Questo tono conduce alla vita pura, stabile e spirituale.

852 Hz – La frequenza Solfeggio 852 Hz è direttamente collegata al terzo occhio può essere utilizzata come mezzo per risvegliare la forza interna e la realizzazione di sé. È ottima per sciogliere l’energia mentale ristagnata dall’eccesso di pensiero (attività mentale).

963 Hz – Questa frequenza solfeggio riporta qualsiasi sistema allo stato originale e perfetto. Consente un’esperienza diretta con il tutto, il ritorno all’Unità. Questa frequenza ti riconnette con lo Spirito, o con le energie non vibrazionali del mondo spirituale permettendoti di sperimentare l’Oneness – la tua vera natura.

All 9 Solfeggio Healing Tones
https://youtu.be/iZbjsWH6NJE
https://youtu.be/_IlOLzXkxEA

Fonte
http://www.blogpositivo.it/crescita-spirituale/frequenze-solfeggio-cosa-sono-effetti/

I TONI DEL SOLFEGGIO.

E' un “diapason” per l’accordatura dei chakra: si chiama il SOLFEGGIO DELLE FREQUENZE DELL’ASCENSIONE (per analogia con l’ottava di 7 note).

La musica delle frequenze dell’ascensione è stata riscoperta dal dott. Joseph Puleo che studiò gli antichi manoscritti del monaci gregoriani e scopri che i loro canti furono frequenze di guarigione grazie ad uno speciale arrangiamento dei sei toni del solfeggio.
Il solfeggio inizia dalla nota di base (che corrisponde a Muladhara) e sale in su fino ad Ajna.

I moderni autori hanno aggiunto ai sei toni gregoriani anche quelli che corrispondono al chakra Sahasrara ed oltre.

Le prime tre frequenze sono collegate al subconscio (174-285-396 Hz). L’effetto: liberazione dalle frequenze della paura, della colpa, l’iniziazione quantica.
Le frequenze successive agiscono sui restanti chakra.
474 Hz: Dissoluzione delle pietrificazioni emozionali/convenzioni/abitudini, l’apertura della mente e la capacità di cambiare;
528 Hz: Trasformazione e Miracolo (alcuni ricercatori utilizzano questa frequenza per guarire al livello del DNA;
741 Hz: Il risveglio dell’Intuizione;
852 Hz: Il ritorno dell’Ordine Spirituale;
963 Hz: il Sahasrara.

Lenni Rossolovski scriveva, nel 2011: “...ascolto sempre più spesso le frequenze standard del solfeggio e noto un risultato positivo per la mia salute. Siamo stanchi delle pasticche, e la cura con il suono è stata da lungo dimenticata... in passato i malati venivano curati con i canti, con inni e psalmi, e spesso questo era l’unica cura che i ricevevano. Ora questo è dimenticato, malgrado il computer ci offra un arsenale enorme degli strumenti acustici.
Il nostro organismo potrebbe essere accordato con l’aiuto dei toni standard del solfeggio. Posso dire in tutta sicurezza: questo funziona.
Così, sono riuscito a liberarmi dai dolori alla colonna vertebrale. E pure da qualche altro acciacco.
Questi toni accordano l’organismo esattamente come in accordatore con un diapason accorda un pianoforte. Ce ne sono molti materiali in internet, fate una ricerca e troverete un mucchio di risultati.
Ma attenzione: scoltateli con le cuffie.
Quando iniziate ad ascoltarli noterete subito quale frequenza vi attira di più: vuol dire che il vostro organismo in questo momento ne ha bisogno. Le prime volte potrete anche avvertire un disagio, avrete persino voglia di spegnere tutto. Dopo le prime sedute i vostri sintomi potrebbero pure aggravarsi! Ma non preoccupatevi, rallegratevi: questo è un bene e significa che l’organismo ha risposto alla frequenza, e sono cominciati i cambiamenti. Tra qualche giorno vi sentirete meglio.
I toni del solfeggio accompagnano molto bene le meditazioni, specialmente la frequenza 528 Hz (trasformazione). ...”

Si può ascoltare sia come sfondo sia in cuffie. Vanno bene come sfondo nella stanza del malato.

https://www.youtube.com/watch?v=cbDn1qvU81c



Le frequenze dell'ascensione (i toni del solfeggio)
sono come dei diapason che servono per la sintonizzazione dei nostri centri energetici. Erano conosciute già nell'antico Egitto e nell'antica Grecia.
La musica delle Frequenze dell'Ascensione fu riscoperta dal dott. Josef Puleo che fece uno studio sui canti gregoriani e scoprì che questi possedevano una straordinaria potenza curativa grazie all'arrangiamento dei sei toni di solfeggio.
Queste frequenze armonizzano il campo bioenergetico umano entrando in risonanza con i suoi centri bioenergetici. Si possono usare per far partire il meccanismo dell'autoregolazione del nostro organismo.
In questo programma si usano le 9 Frequenze, e precisamente: 174 Hz, 285 Hz, 396 Hz, 417 Hz, 528 Hz, 741 Hz, 639 Hz, 852 Hz e 936 Hz. Ogni frequenza è riprodotta per 3 minuti, e la lunghezza del programma è di 27 minuti.

Il programma «La biorisonanza delle frequenze dell'ascensione» è armonizzato con la frequenza 7.83 Hz (la risonanza di Schumann).
Ogni tono corrisponde alla propria frequenza.

Le prime tre sono collegate al Subconscio (174 Hz, 285 Hz, 396 Hz). Favoriscono la liberazione dalle vibrazioni della paura, della colpa, dei complessi radicati nel subconscio.
Le frequenze successive influenzano i centri che vanno dal diaframma fino al settimo chakra.
417 Hz – la rimozione dei blocchi, dei condizionamenti, delle abitudini, l' apertura della coscienza per un cambiamento.
528 Hz – la trasformazione e il miracolo (la guarigione al livello del DNA).
639 Hz – la comunicazione, la connessione, le relazioni.
741 Hz - il risveglio dell'intuito.
852 Hz – la cancellazione degli stereotipi, il ripristino delle connessioni neuronali.
963 Hz – il centro dell'armonia spirituale, la connessione alle forze superiori.

Nel programma si adoperano delle armoniche di biorisonanza che facilitano la sintonizzazione del corpo e della coscienza sulle vibrazioni che contiene il programma. Il programma sarà utile a tutti senza eccezioni – è un diapason universale capace di armonizzare l'organismo e la coscienza!

lunedì 9 ottobre 2017

ZELAND PARLA DI EHRET


Le traduco di seguito un breve frammento tratto dal libro di Ehret:

«Un indescrivibile e a tutt’oggi sconosciuto senso di salute perfetta, energia vitale, enorme produttività, resistenza e forza mi ha invaso, apportandomi una gioia immensa anche per il semplice fatto che sono in vita. Non si tratta solo di una sensazione fisica. Hanno avuto luogo dei forti cambiamenti nel mio modo di pensare, e ciò si è manifestato in un’acutezza di percezione e di memoria. So- no giunto ad avere una speranza, una tranquillità interiore e persi- no un ardore, una sorta di illuminazione spirituale, come il sorgere del sole. Le mie potenzialità fisiche si sono rapidamente potenziate,
superando quelle che avevo negli anni della mia giovinezza sana e piena di forze. Ho potuto fare in bicicletta un viaggio di 800 miglia da Algeri a Tunisi. E pensare che fino a poco tempo prima ero candi- dato a morire, condannato e rifiutato dai medici. Ora invece esulto per i superpoteri acquisiti e ciò solo perché sono riuscito ad aggirare questo “mattatoio umano” che chiamano “medicina scientifica».

Arnold Ehret, come anche Paul Bragg, non è morto di morte naturale ma per un infortunio. Ma questa è un’altra storia.

Non la sollecito a rifiutare indiscriminatamente tutto quello che propone la medicina e ovviamente non ho intenzione di generalizzare la pratica svogliata di singoli dottori estendendola a tutti gli specialisti di medicina. Tuttavia la pratica di Arnold Ehret dà speranza a coloro che la medicina tradizionale ha in- scritto nella lista nera degli “incurabili”. Si rivolga alla natura, è la Natura il miglior medico. Passi a un regime alimentare a base di cibi vivi e naturali e la Natura sistemerà tutti i suoi problemi.

Vadim Zeland transurfing VIVO

La Dieta Senza Muco Oggi
Con un'appendice a cura di Stefano Momentè
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere
Transurfing Vivo - Oltre i Confini della Matrix
Risvegliati dall'incubo - Transurfing Apocrifo in versione riveduta ed ampliata
Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...