... Non Solo Cromopuntura

martedì 15 agosto 2017

IL DIGIUNO: UNA MEDITAZIONE PER IL CORPO!

La parola digiuno è inquietante per la maggior parte di noi perché viene associata a sofferenza e penitenza. Tuttavia se qualcuno volesse saperne di più basterebbe che chiedesse informazioni a chi lo pratica: resterebbe senza dubbio sorpreso nelll'apprendere che l’esperienza del digiuno è, per tutti coloro che ne fanno esperienza, è estremamente positiva.

Il digiuno è una risorsa naturale dell’uomo e degli animali cui il corpo attinge nei momenti di bisogno.
Avete mai notato che animali e bambini quando si ammalano non vogliono assolutamente mangiare? Durante la malattia l’organismo tende a lavorare "al contrario" cioè le sue energie sono tutte concentrate nel ripulire il corpo dalle tossine (virus, batteri, parassiti, cibi inquinanti o pesanti) che provocano i sintomi di cui si soffre. Considerando che il nostro corpo la sa lunga, a volte più della nostra testa, bisognerebbe imparare ad ascoltarlo e osservare il digiuno quando siamo ammalati. Il risultato sarà inaspettato: un'influenza passa più in fretta, la febbre alta si abbassa, le infezioni si attenuano e poi scompaiono.
Anche le patologie più gravi si possono risolvere mettendo a riposo l’organismo: in altre parole l’energia spesa per la digestione e l’assimilazione del cibo viene impiegata per l'eliminazioni delle cause della malattia stessa.
La malattia altro non è che l’unico modo che il nostro organismo possiede per parlarci, per avvisarci di qualcosa, per dirci che nella nostra vita occorre una sosta. La saggezza del corpo ci toglie l’appetito, e noi dovremmo seguire questi messaggi.


Il digiuno per la disintossicazione durante i cambi di stagione
Anche durante i cambi di stagione è molto utile far riposare le cellule e provare a ridurre l’assunzione di cibo: in un giorno festivo in cui non c’è il lavoro e con un clima mite possiamo approfittare per resettare il corpo, mangiando solo frutta fresca e biologica per uno due giorni, oppure bevendo succhi freschi preparati in casa con verdure di stagione o frutta.

I benefici del digiuno

- daremo nuova vitalità ed energia al corpo;
- elimineremo tossine accumulate nell’organismo;
- a livello mentale avremo pensieri più leggeri;
- per un digiuno superiore a tre giorni è consigliabile soggiornare in ambienti immersi nella natura ed essere seguiti da personale esperto.
http://www.scienzaeconoscenza.it/

giovedì 10 agosto 2017

La meditazione dei cambiamenti

Secondo il buddismo, i cambiamenti che potremmo subire, anche quelli molto profondi, non conoscono i limiti. Ma l’uomo spesso li desidera e, allo stesso tempo, li teme, perché qualsiasi cambiamento potrebbe nascondere in se delle incognite. Vorremmo molto avere dei cambiamenti nella nostra vita, ma non sappiamo con precisione cosa dobbiamo cambiare, né come farlo. A volte ci troviamo in questo stato per mesi o per anni interi. Il problema è la mente, che non sempre è la nostra migliore consigliera. A volte occorre qualcosa di più rispetto alla semplice presa di una decisione razionale. Questo “elemento in più” è ciò che occorre perché nella nostra vita qualcosa cambi.

Il programma “La meditazione dei cambiamenti” serve per prepararsi ai cambiamenti: contiene le frequenze che aiutano, al livello del subconscio, a togliere quei blocchi che frenano la nostra trasformazione, a preparare il cervello ai cambiamenti. Il programma aiuterà ad adattarsi ai cambiamenti che già ci sono stati e anche solleciterà quei cambiamenti che vogliamo noi.
Se dovessimo dirlo con un linguaggio scientifico, questo programma rappresenta un adattogeno neuroacustico che rafforza la nostra capacità di adattarci alle condizioni che cambiano.
Il suo obiettivo è quello di preparare la coscienza alla vasta gamma delle influenze esterne, di aumentare la resistenza allo stress, di facilitare l’adattamento alle condizioni modificate. La principale caratteristica del programma è la sua capacità di calmare e di stimolare la coscienza, e, tramite la coscienza, di agire su tutto l’organismo.

Questo programma non è solo una piacevole musica in stile “ambient”; è infarcita di diverse frequenze, dal ritmo beta fino ai ritmi alfa e theta. La prima parte del programma rappresenta un piano passaggio dal beta ad alfa, e successivamente, al ritmo theta. E’ al livello theta che si parla con il subconscio, si eliminano i blocchi, le dipendenze, i condizionamenti. Nell’ultima parte del programma avviene una rapida stimolazione con i ritmi beta, per spingere alle azioni attive e decise.
Il programma è in grado, senza alcun aiuto da parte della coscienza, senza le affermazioni, di apportare quei cambiamenti che aumenteranno la vostra capacità di adattamento alle nuove condizioni.
Ma c’è qualcosa di più, rispetto al semplice adattamento. Il programma vi aiuterà quando sarete voi a volere dei cambiamenti nella vostra vita, stimolandoli. Per esempio, da anni state facendo lo stesso lavoro, ma vorreste cambiare qualcosa, per esempio, mettersi in proprio... e tuttavia, rimandate la decisione a causa dei timori e dubbi, e così non riuscite ad approdare a nulla di nuovo. Il programma “La meditazione dei cambiamenti” vi aiuterà in questi casi: quando l’iniziativa, la voglia di cambiare dovesse provenire da voi. Vi aiuterà a realizzarli.

Tenete presente che lavorando con questo programma non dovrete fare nessuna affermazione cosciente. Cercate di evitare la razionalizzazione, non è un programma dell’autoipnosi. Non vi state programmando al livello della coscienza: il programma funziona ai livelli molto più profondi, dove le formule verbali non funzionano, e quindi, sono superflue.
Tutto ciò che vi serve è trovare un posto silenzioso, chiudere gli occhi e dedicare 20 min all’ascolto del programma. Tutto il resto farà il programma, mentre voi lo lascerete fare.
Le particolarità del programma

Il programma “La meditazione dei cambiamenti” possiede una serie di particolarità. Osservando le istruzioni esposte in questa descrizione, potrete avere un risultato già dopo il primo ascolto.
E’ molto importante non provare la sete durante l’ascolto. Prima di lavorare con il programma, bevete un bicchiere d’acqua (l’acqua, e non una bibita qualsiasi).
Per ottenere i migliori risultati occorre meditare con questo programma. Durante l’ascolto gli occhi devono essere chiusi e l’ascoltatore deve essere concentrato sulla respirazione. Non si può muoversi e neppure immaginare dei movimenti, il corpo deve essere completamente immobile. E’ sconsigliato ascoltare il programma come sfondo mentre si fanno altre attività: in caso contrario perdereste soltanto il vostro tempo.
Il volume del suono deve essere regolato sui valori confortevoli. Prima di iniziare a lavorare, ascoltatene un frammento e regolate il volume, dopo di che potete iniziare. Prestate l’attenzione a questa nota, il programma non deve mai avere un volume del suono troppo forte. Il volume non deve darvi fastidio.
Non lavorate mai con il programma in uno stato alterato (alcolici).
Dovete lavorare con il programma SOLO con le cuffie che coprono interamente gli orecchi.
Prima di iniziare la seduta controllate la polarità delle cuffia: la cuffia destra deve andare sull’orecchio destro e quella sinistra sull’orecchio sinistro.
Potete ascoltarlo a qualsiasi ora, ma le ore migliori sono la mattina e la sera.
Ascoltate questo programma 1 volta (massimo 2 volte) al giorno (non abusatene), non più di 5 giorni alla settimana. Tenete conto del fatto che l’azione del programma continuerà per altre 4-6 ore dopo la fine dell’ascolto. In questo periodo non ascoltate altri programmi.
Verificate di avere un programma originale, scaricato da voi personalmente dal sito dell’Advanced Mind Institute. Non siamo responsabili dei programmi avuti tramite terzi. I nostri collaboratori aiutano soltanto le persone in possesso dei programmi regolari.
Come meditare?

Assumete una posizione comoda, chiudete gli occhi, fermate il dialogo interiore e già dopo alcuni minuti entrerete in un piacevole stato di rilassamento. Una persona media ci impiega circa 8 minuti. Prima di meditare è meglio bere un bicchiere d’acqua. Una dettagliata descrizione della tecnica di meditazione si trova nell’articolo “Come meditare in maniera corretta”.

Non si consiglia l’ascolto di questo programma ai malati di epilessia, ai portatori di pacemaker, alle donne in stato di gravidanza e ai ragazzi minori di 16 anni.

Acquista il programma

lunedì 7 agosto 2017

IL FIORE DELLA VITA

Contribuisce al riequilibrio energetico degli oggetti posti sulla sua superficie aumentandone la vibrazione.
Utile per ricaricare acqua, cristalli e oggetti preziosi.
Come scoperto dal Dott.Masaru Emoto, l'acqua possiede la capacità di assorbire e immagazzinare informazioni.
Attraverso il Fiore della Vita l'acqua riconosce la matrice della creazione e cambia la sua simmetria riacquistando energia e vitalità .
La geometria sacra è un linguaggio puro che esprime l'armonia e l'interrelazione che si trova alla base della creazione, trasmettendo modelli di frequenza che risuonano con la nostra matrice umana di origine.
Il Fiore della Vita è un simbolo antichissimo che rappresenta la matrice della creazione e contiene tutte le informazioni sulla vita nell'universo; ricorda come ogni cosa faccia parte dell'unità divina
  • Prodotto interamente in Italia da FlowRing Creations ®
    *La venatura del legno può differire leggermente dalle foto
  • Le pietre non sono incluse

Il "Fiore della Vita" matrice della creazione

Il fiore della vita è uno dei simboli più antichi e affascinanti del mondo.
E' stato ritrovato in tutto il mondo, e in ogni cultura: rappresenta la matrice della creazione e contiene tutte le informazioni sulla vita nell'universo.
In verità, secondo quanto fu rivelato a Drunvalo, il simbolo del Fiore della Vita è ben noto in tutto l'Universo, meno che da noi!
Ogni molecola della vita, ogni cellula nel nostro corpo, conosce questo schema. È lo schema della creazione e della vita in ogni luogo. Invero, secondo Drunvalo, non c'è nulla, assolutamente nulla nell'Universo che non sia connesso con lo schema del Fiore della Vita.
Si dice che grandi maestri concordarono di rivelare questa antica conoscenza, conosciuta e rappresentata dallo schema del Fiore della Vita.
Esso è un codice segreto usato da molte razze avanzate e da navigatori dello spazio.
Il Codice del Fiore della Vita contiene tutta la sapienza ed è simile al codice genetico contenuto nel nostro DNA. Questo codice genetico va al di là delle forme di insegnamento conosciute e lo si ritrova in tutte le strutture della nostra realtà.
Tutte le frequenze della luce, del suono e della musica, si ritrovano in questa struttura geometrica, che esiste come uno schema olografico, definito nelle forme sia degli atomi che delle galassie.
Oggi sappiamo che il Simbolo del Fiore della Vita è stato ritrovato a Massada (Israele), sul Monte Sinai, in Giappone, Cina, India, Spagna, Italia e Germania.


Fiore della Vita Energizzante Traforato
Disco inciso in legno africano Okumè
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

venerdì 4 agosto 2017

RIEQUILIBRIO EMISFERI CEREBRALI CON LA VISUALIZZAZIONE




Sai che l'emisfero sinistro e quello destro del tuo cervello non processano le informazioni nello stesso modo?. Per esempio, mentre il nostro emisfero sinistro è logico e simbolico, quello destro è intuitivo e integrale. Tutti usiamo entrambi gli emisferi del cervello ma abbiamo quasi sempre un lato dominante che influisce sul modo in cui risolviamo i problemi e affrontiamo la vita.

Con questo test scoprirai quale emisfero del tuo cervello è dominante e capirai in che modo elabora le informazioni. Ti affascina fare degli elenchi? Arrivi quasi sempre tardi agli appuntamenti? Preferisci la geometria all'algebra?. Attraverso alcune semplici domande, scoprirai qual è il tuo emisfero dominante e imparerai come migliorare il tuo modo di pensare.

Sei pronto a mettere alla prova il tuo cervello?








Metodo per il riequilibrio emisferi cerebrali

dopo aver stabilito qual'è il tuo emisfero dominante,visualizza il tuo emisfero dominante ATTIVO di colore VIOLA rimani con questa immagine per circa TRE minuti, poi passa all'emisfero PASSIVO
visualizzandolo di colore GIALLO rimani con questa immagine per TRE minuti

ripeti operazione con

emisfero attivo BLU
emisfero passivo ARANCIONE

emisfero attivo VERDE
emisfero passivo ROSSO


IvanoV Antar Raja

vedi anche
04 Mag 2013
In che modo l'emisfero destro e sinistro influenzano il nostro modo di essere nella vita diurna e nei sogni? Il test seguente aiuta a determinare tale influenza collegandola alle definizioni comunemente attribuite ai due emisferi ...
18 Giu 2013
aristotelico, scientifico, calcolatore. I due emisferi sono costantemente in conflitto – i giochi politici fondamentali, i giochi politici più raffinati del mondo avvengono dentro di te. Può darsi che tu non ne sia consapevole, ma se lo ...
05 Gen 2013
Vedete la ballerina girare in senso orario o antiorario? Se in senso orario, significa che utilizzate di più il latodestro del cervello se in senso antiorario significa che invece il vostro emisfero dominante è il sinistro. A quanto ...



mercoledì 2 agosto 2017

BLOCCHI PSICOLOGICI

Ti sei mai sentito o sentita così?

- pensi che ci sia qualcosa di sbagliato in te;
- ti senti ansioso/a anche in situazioni in cui non lo dovresti essere;
- le tue relazioni amorose sono un disastro e di solito ti innamori della persona sbagliata;
- quando sei in gruppo ti senti sempre inadeguato/a e hai sempre quella sensazione di inferiorità;
- per quanto tu faccia vivi sempre una sensazione di delusione e ti senti insoddisfatto/a;
- pensi che nessuno ti capisca e che sei l’unico/a al mondo a vivere certe sensazioni.


Se hai risposto di SI, prova la neuroacustica per cambiare la situazione, sei in grado di farlo senza ricorrere agli psicologi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...