... Non Solo Cromopuntura

martedì 15 agosto 2017

IL DIGIUNO: UNA MEDITAZIONE PER IL CORPO!

La parola digiuno è inquietante per la maggior parte di noi perché viene associata a sofferenza e penitenza. Tuttavia se qualcuno volesse saperne di più basterebbe che chiedesse informazioni a chi lo pratica: resterebbe senza dubbio sorpreso nelll'apprendere che l’esperienza del digiuno è, per tutti coloro che ne fanno esperienza, è estremamente positiva.

Il digiuno è una risorsa naturale dell’uomo e degli animali cui il corpo attinge nei momenti di bisogno.
Avete mai notato che animali e bambini quando si ammalano non vogliono assolutamente mangiare? Durante la malattia l’organismo tende a lavorare "al contrario" cioè le sue energie sono tutte concentrate nel ripulire il corpo dalle tossine (virus, batteri, parassiti, cibi inquinanti o pesanti) che provocano i sintomi di cui si soffre. Considerando che il nostro corpo la sa lunga, a volte più della nostra testa, bisognerebbe imparare ad ascoltarlo e osservare il digiuno quando siamo ammalati. Il risultato sarà inaspettato: un'influenza passa più in fretta, la febbre alta si abbassa, le infezioni si attenuano e poi scompaiono.
Anche le patologie più gravi si possono risolvere mettendo a riposo l’organismo: in altre parole l’energia spesa per la digestione e l’assimilazione del cibo viene impiegata per l'eliminazioni delle cause della malattia stessa.
La malattia altro non è che l’unico modo che il nostro organismo possiede per parlarci, per avvisarci di qualcosa, per dirci che nella nostra vita occorre una sosta. La saggezza del corpo ci toglie l’appetito, e noi dovremmo seguire questi messaggi.


Il digiuno per la disintossicazione durante i cambi di stagione
Anche durante i cambi di stagione è molto utile far riposare le cellule e provare a ridurre l’assunzione di cibo: in un giorno festivo in cui non c’è il lavoro e con un clima mite possiamo approfittare per resettare il corpo, mangiando solo frutta fresca e biologica per uno due giorni, oppure bevendo succhi freschi preparati in casa con verdure di stagione o frutta.

I benefici del digiuno

- daremo nuova vitalità ed energia al corpo;
- elimineremo tossine accumulate nell’organismo;
- a livello mentale avremo pensieri più leggeri;
- per un digiuno superiore a tre giorni è consigliabile soggiornare in ambienti immersi nella natura ed essere seguiti da personale esperto.
http://www.scienzaeconoscenza.it/

giovedì 10 agosto 2017

La meditazione dei cambiamenti

Secondo il buddismo, i cambiamenti che potremmo subire, anche quelli molto profondi, non conoscono i limiti. Ma l’uomo spesso li desidera e, allo stesso tempo, li teme, perché qualsiasi cambiamento potrebbe nascondere in se delle incognite. Vorremmo molto avere dei cambiamenti nella nostra vita, ma non sappiamo con precisione cosa dobbiamo cambiare, né come farlo. A volte ci troviamo in questo stato per mesi o per anni interi. Il problema è la mente, che non sempre è la nostra migliore consigliera. A volte occorre qualcosa di più rispetto alla semplice presa di una decisione razionale. Questo “elemento in più” è ciò che occorre perché nella nostra vita qualcosa cambi.

Il programma “La meditazione dei cambiamenti” serve per prepararsi ai cambiamenti: contiene le frequenze che aiutano, al livello del subconscio, a togliere quei blocchi che frenano la nostra trasformazione, a preparare il cervello ai cambiamenti. Il programma aiuterà ad adattarsi ai cambiamenti che già ci sono stati e anche solleciterà quei cambiamenti che vogliamo noi.
Se dovessimo dirlo con un linguaggio scientifico, questo programma rappresenta un adattogeno neuroacustico che rafforza la nostra capacità di adattarci alle condizioni che cambiano.
Il suo obiettivo è quello di preparare la coscienza alla vasta gamma delle influenze esterne, di aumentare la resistenza allo stress, di facilitare l’adattamento alle condizioni modificate. La principale caratteristica del programma è la sua capacità di calmare e di stimolare la coscienza, e, tramite la coscienza, di agire su tutto l’organismo.

Questo programma non è solo una piacevole musica in stile “ambient”; è infarcita di diverse frequenze, dal ritmo beta fino ai ritmi alfa e theta. La prima parte del programma rappresenta un piano passaggio dal beta ad alfa, e successivamente, al ritmo theta. E’ al livello theta che si parla con il subconscio, si eliminano i blocchi, le dipendenze, i condizionamenti. Nell’ultima parte del programma avviene una rapida stimolazione con i ritmi beta, per spingere alle azioni attive e decise.
Il programma è in grado, senza alcun aiuto da parte della coscienza, senza le affermazioni, di apportare quei cambiamenti che aumenteranno la vostra capacità di adattamento alle nuove condizioni.
Ma c’è qualcosa di più, rispetto al semplice adattamento. Il programma vi aiuterà quando sarete voi a volere dei cambiamenti nella vostra vita, stimolandoli. Per esempio, da anni state facendo lo stesso lavoro, ma vorreste cambiare qualcosa, per esempio, mettersi in proprio... e tuttavia, rimandate la decisione a causa dei timori e dubbi, e così non riuscite ad approdare a nulla di nuovo. Il programma “La meditazione dei cambiamenti” vi aiuterà in questi casi: quando l’iniziativa, la voglia di cambiare dovesse provenire da voi. Vi aiuterà a realizzarli.

Tenete presente che lavorando con questo programma non dovrete fare nessuna affermazione cosciente. Cercate di evitare la razionalizzazione, non è un programma dell’autoipnosi. Non vi state programmando al livello della coscienza: il programma funziona ai livelli molto più profondi, dove le formule verbali non funzionano, e quindi, sono superflue.
Tutto ciò che vi serve è trovare un posto silenzioso, chiudere gli occhi e dedicare 20 min all’ascolto del programma. Tutto il resto farà il programma, mentre voi lo lascerete fare.
Le particolarità del programma

Il programma “La meditazione dei cambiamenti” possiede una serie di particolarità. Osservando le istruzioni esposte in questa descrizione, potrete avere un risultato già dopo il primo ascolto.
E’ molto importante non provare la sete durante l’ascolto. Prima di lavorare con il programma, bevete un bicchiere d’acqua (l’acqua, e non una bibita qualsiasi).
Per ottenere i migliori risultati occorre meditare con questo programma. Durante l’ascolto gli occhi devono essere chiusi e l’ascoltatore deve essere concentrato sulla respirazione. Non si può muoversi e neppure immaginare dei movimenti, il corpo deve essere completamente immobile. E’ sconsigliato ascoltare il programma come sfondo mentre si fanno altre attività: in caso contrario perdereste soltanto il vostro tempo.
Il volume del suono deve essere regolato sui valori confortevoli. Prima di iniziare a lavorare, ascoltatene un frammento e regolate il volume, dopo di che potete iniziare. Prestate l’attenzione a questa nota, il programma non deve mai avere un volume del suono troppo forte. Il volume non deve darvi fastidio.
Non lavorate mai con il programma in uno stato alterato (alcolici).
Dovete lavorare con il programma SOLO con le cuffie che coprono interamente gli orecchi.
Prima di iniziare la seduta controllate la polarità delle cuffia: la cuffia destra deve andare sull’orecchio destro e quella sinistra sull’orecchio sinistro.
Potete ascoltarlo a qualsiasi ora, ma le ore migliori sono la mattina e la sera.
Ascoltate questo programma 1 volta (massimo 2 volte) al giorno (non abusatene), non più di 5 giorni alla settimana. Tenete conto del fatto che l’azione del programma continuerà per altre 4-6 ore dopo la fine dell’ascolto. In questo periodo non ascoltate altri programmi.
Verificate di avere un programma originale, scaricato da voi personalmente dal sito dell’Advanced Mind Institute. Non siamo responsabili dei programmi avuti tramite terzi. I nostri collaboratori aiutano soltanto le persone in possesso dei programmi regolari.
Come meditare?

Assumete una posizione comoda, chiudete gli occhi, fermate il dialogo interiore e già dopo alcuni minuti entrerete in un piacevole stato di rilassamento. Una persona media ci impiega circa 8 minuti. Prima di meditare è meglio bere un bicchiere d’acqua. Una dettagliata descrizione della tecnica di meditazione si trova nell’articolo “Come meditare in maniera corretta”.

Non si consiglia l’ascolto di questo programma ai malati di epilessia, ai portatori di pacemaker, alle donne in stato di gravidanza e ai ragazzi minori di 16 anni.

Acquista il programma

lunedì 7 agosto 2017

IL FIORE DELLA VITA

Contribuisce al riequilibrio energetico degli oggetti posti sulla sua superficie aumentandone la vibrazione.
Utile per ricaricare acqua, cristalli e oggetti preziosi.
Come scoperto dal Dott.Masaru Emoto, l'acqua possiede la capacità di assorbire e immagazzinare informazioni.
Attraverso il Fiore della Vita l'acqua riconosce la matrice della creazione e cambia la sua simmetria riacquistando energia e vitalità .
La geometria sacra è un linguaggio puro che esprime l'armonia e l'interrelazione che si trova alla base della creazione, trasmettendo modelli di frequenza che risuonano con la nostra matrice umana di origine.
Il Fiore della Vita è un simbolo antichissimo che rappresenta la matrice della creazione e contiene tutte le informazioni sulla vita nell'universo; ricorda come ogni cosa faccia parte dell'unità divina
  • Prodotto interamente in Italia da FlowRing Creations ®
    *La venatura del legno può differire leggermente dalle foto
  • Le pietre non sono incluse

Il "Fiore della Vita" matrice della creazione

Il fiore della vita è uno dei simboli più antichi e affascinanti del mondo.
E' stato ritrovato in tutto il mondo, e in ogni cultura: rappresenta la matrice della creazione e contiene tutte le informazioni sulla vita nell'universo.
In verità, secondo quanto fu rivelato a Drunvalo, il simbolo del Fiore della Vita è ben noto in tutto l'Universo, meno che da noi!
Ogni molecola della vita, ogni cellula nel nostro corpo, conosce questo schema. È lo schema della creazione e della vita in ogni luogo. Invero, secondo Drunvalo, non c'è nulla, assolutamente nulla nell'Universo che non sia connesso con lo schema del Fiore della Vita.
Si dice che grandi maestri concordarono di rivelare questa antica conoscenza, conosciuta e rappresentata dallo schema del Fiore della Vita.
Esso è un codice segreto usato da molte razze avanzate e da navigatori dello spazio.
Il Codice del Fiore della Vita contiene tutta la sapienza ed è simile al codice genetico contenuto nel nostro DNA. Questo codice genetico va al di là delle forme di insegnamento conosciute e lo si ritrova in tutte le strutture della nostra realtà.
Tutte le frequenze della luce, del suono e della musica, si ritrovano in questa struttura geometrica, che esiste come uno schema olografico, definito nelle forme sia degli atomi che delle galassie.
Oggi sappiamo che il Simbolo del Fiore della Vita è stato ritrovato a Massada (Israele), sul Monte Sinai, in Giappone, Cina, India, Spagna, Italia e Germania.


Fiore della Vita Energizzante Traforato
Disco inciso in legno africano Okumè
Voto medio su 2 recensioni: Da non perdere

venerdì 4 agosto 2017

RIEQUILIBRIO EMISFERI CEREBRALI CON LA VISUALIZZAZIONE




Sai che l'emisfero sinistro e quello destro del tuo cervello non processano le informazioni nello stesso modo?. Per esempio, mentre il nostro emisfero sinistro è logico e simbolico, quello destro è intuitivo e integrale. Tutti usiamo entrambi gli emisferi del cervello ma abbiamo quasi sempre un lato dominante che influisce sul modo in cui risolviamo i problemi e affrontiamo la vita.

Con questo test scoprirai quale emisfero del tuo cervello è dominante e capirai in che modo elabora le informazioni. Ti affascina fare degli elenchi? Arrivi quasi sempre tardi agli appuntamenti? Preferisci la geometria all'algebra?. Attraverso alcune semplici domande, scoprirai qual è il tuo emisfero dominante e imparerai come migliorare il tuo modo di pensare.

Sei pronto a mettere alla prova il tuo cervello?








Metodo per il riequilibrio emisferi cerebrali

dopo aver stabilito qual'è il tuo emisfero dominante,visualizza il tuo emisfero dominante ATTIVO di colore VIOLA rimani con questa immagine per circa TRE minuti, poi passa all'emisfero PASSIVO
visualizzandolo di colore GIALLO rimani con questa immagine per TRE minuti

ripeti operazione con

emisfero attivo BLU
emisfero passivo ARANCIONE

emisfero attivo VERDE
emisfero passivo ROSSO


IvanoV Antar Raja

vedi anche
04 Mag 2013
In che modo l'emisfero destro e sinistro influenzano il nostro modo di essere nella vita diurna e nei sogni? Il test seguente aiuta a determinare tale influenza collegandola alle definizioni comunemente attribuite ai due emisferi ...
18 Giu 2013
aristotelico, scientifico, calcolatore. I due emisferi sono costantemente in conflitto – i giochi politici fondamentali, i giochi politici più raffinati del mondo avvengono dentro di te. Può darsi che tu non ne sia consapevole, ma se lo ...
05 Gen 2013
Vedete la ballerina girare in senso orario o antiorario? Se in senso orario, significa che utilizzate di più il latodestro del cervello se in senso antiorario significa che invece il vostro emisfero dominante è il sinistro. A quanto ...



mercoledì 2 agosto 2017

BLOCCHI PSICOLOGICI

Ti sei mai sentito o sentita così?

- pensi che ci sia qualcosa di sbagliato in te;
- ti senti ansioso/a anche in situazioni in cui non lo dovresti essere;
- le tue relazioni amorose sono un disastro e di solito ti innamori della persona sbagliata;
- quando sei in gruppo ti senti sempre inadeguato/a e hai sempre quella sensazione di inferiorità;
- per quanto tu faccia vivi sempre una sensazione di delusione e ti senti insoddisfatto/a;
- pensi che nessuno ti capisca e che sei l’unico/a al mondo a vivere certe sensazioni.


Se hai risposto di SI, prova la neuroacustica per cambiare la situazione, sei in grado di farlo senza ricorrere agli psicologi.

domenica 30 luglio 2017

La neuroacustica è la scienza del futuro.

Un giorno Edgar Casey, noto anche come un “profeta dormiente”, fece un’interessante profezia: “Nel futuro la gente sarà curata solo con il suono”. Secondo questa profezia, il futuro vedrà sparire tutte le terapie a noi note e ne rimarrà una sola: il suono.

I passi avanti che va la scienza non sono mai improvvisi. Sono frutti di un grande lavoro e di molte ricerche. L’umanità si muove verso il nuovo a piccoli passi, analizzando gli effetti delle scoperte precedenti. Uno di questi passi è la nuova scienza – neuroacustica.

La neuroacustica studia l’azione del suono sull’uomo, sul suo cervello e sulla totalità dell’organismo. Già in pochi decenni dell’esistenza di questa scienza poco conosciuta sono state fatte delle meravigliose scoperte. Per esempio, fu provato cha la stimolazione del cervello con le frequenze delta migliora la qualità del sonno nel 98% dei casi, e che questo tipo di terapia e superiore di quella farmacologica.
Gli scienziati italiani hanno scoperto che l’azione con la frequenza 9,5 Hz aumenta la variabilità del ritmo cardiaco, e quindi, influenza la durata della vita aumentadola; più alta è la variabilità del ritmo cardiaco, e più a lungo l’uomo vive. Questa scoperta, confermata dai test scientifici, è passata inosservata, ma si tratta della scoperta di un reale meccanismo di miglioramento del funzionamento del sistema cardio-circolatorio e dell’allungamento della vita. La medicina ufficiale non si è affrettata di armarsi di questo metodo, preferendo l’uso dei tradizionali farmaci chimici.

Lo scienziato americano Thomas Budzinski ha inventato molti programmi neuroacustici capaci di curare la sindrome della scarsa attenzione, di rimuovere la dipendenza dall’alcol, di eliminare gli attacchi epilettici, la schizofrenia ecc, ma il suo metodo è poco conosciuto al di fuori degli Stati Uniti, dove già adesso la stimolazione neuroacustica si usa per la cura di diverse malattie, sia negli adulti sia nei bambini.
Una diffusione più vasta ha avuto il metodo del dr. Tomatis, alla base del quale c’è il principio neuroacustico. Molte cliniche nel mondo usano il suo metodo.

L’istituto di Sviluppo della Coscienza è stato creato dopo le numerose positive recensioni da parte degli ascoltatori del canale di Lenni Rossolovski su Yuotube. Il canale è stato aperto nel 2007, e da allora lì si pubblicano diversi programmi basati sul principio della stimolazione neuroacustica. Dopo che il numero degli iscritti al canale (ora sono 85.000) era cresciuto vertiginosamente, e tenendo conto di numerosi commenti molto favorevoli, è stata presa la decisione di creare l’Advanced Mind Institute dedicato alla creazione dei programmi neuroacustici originali, capaci di migliorare lo stato di salute delle persone, il sonno, il funzionamento dei vari sistemi fisiologici, la concentrazione e le capacità cognitive, nonché di eliminare lo stress. Nei programmi si usano dei meccanismi della stimolazione con le onde beta, alfa, theta, gamma, epsilon.


Alla base dei programmi dell’Istituto ci sono degli studi degli scienziati americani ed europei, confermati dagli studi clinici. Alcuni programmi dell’Istituto sono assolutamente unici, introvabili altrove, come “La Longevità” (basato sugli studi degli scienziati italiani), o il programma “L’analgesico neuroacustico” che permette di curare con successo la fibromialgia e di combattere i dolori cronici.

I programmi dell’Istituto sono conosciuti sia in Russia sia nel mondo. Tutti i programmi si pubblicano in lingua russa ed italiana, e il numero delle persone che usano questi programmi in Italia sta crescendo. Diversi articoli sul lavoro dell’Istituto sono stati pubblicati in Italia sulla rivista “Quantic magazine”.

Nei programmi dell’Istituto si usano delle tecnologie audio più aggiornate: la modulazione d’ampiezza, i ritmi isocronici, il quadrato delle armoniche, la tecnologia dello spostamento spazio-acustico ed altri. L’istituto ha rinunciato da tempo alle tecnologia superate, come i ritmi binaurali.


La neuroacustica è la scienza del futuro.
Prima o poi la profezia di E. Casey si avvererà, e noi stiamo facendo il possibile affinché questo futuro arrivi presto.

Advanced Mind Institute

ANSIA ADDIO

Mentre noi proviamo queste emozioni negative, il nostro cervello va in tilt, diventa simile ad un antivirus impazzito, cercando di analizzare una situazione stressante e di trovare una via d'uscita. In questo stato alcune persone vivono dei picchi dell'attività alfa del cervello, altre invece, sono sommerse dalle ondate di veloci ritmi beta. Tutti i ricercatori notano negli EEG delle persone ansiose un forte aumento della potenza dei ritmi beta.

Probabilmente, il collegamento tra il livello d'ansia e la potenza dei ritmi beta spiega la predominanza dei detti ritmi negli EEG dei pazienti depressi, delle persone socio fobiche, o di coloro che subiscono dei disturbi post traumatici. Alcune aree del cervello subiscono l'iperstimolazione, mentre altre aree si reprimono. In questo stato è impossibile trovare una soluzione giusta, prima occorre calmarsi e ripristinare l'autocontrollo.


Per questo è stato sviluppato il programma «La rimozione dell'ansia»; il suo scopo è la normalizzazione e la sincronizzazione dell'attività degli emisferi, la rimozione dell'eccessiva attività beta, l'indicazione di un ritmo che aiuti ad uscire da uno stato di allarme e del nervosismo.
E' possibile risolvere questo problema stimolando separatamente i ritmi degli emisferi destro e sinistro. Nel programma si usano dei metodi neuro acustici che agiscono su un certo emisfero normalizzando la sua attività. Le frequenze riprodotte nella cuffia destra si differiscono da quelle riprodotte nella cuffia sinistra; in questa maniera il programma aiuta a sincronizzare l'attività degli emisferi, e l'ansia sparisce, la coscienza si rasserena.

Lavorando con questo programma è estremamente importante osservare la polarità delle cuffie; indossate la cuffia sinistra sull'orecchio sinistro e la cuffia destra sull'orecchio destro, in caso contrario il programma non funzionerà.

Il programma dura 30 minuti e consiste di 3 segmenti di 10 minuti ciascuno; la frequenza cambia da 8,5 Hz a 15 Hz nel primo segmento e da 15 Hz a 8,5 Hz bel secondo; poi il ciclo si ripete.

In questa maniera il cervello riceve dei ritmi sani, e l'attività beta eccessiva viene rimossa. Ma l'unicità del programma sta nell'insegnare il cervello come affrontare gli stati d'ansia nel futuro, senza il programma. Il nostro cervello è in grado di ricordare la stimolazione cui si sottopone, e di usare questa esperienza nel caso se dovessero sorgere delle situazioni simili. Il programma «La rimozione dell'ansia», se si lavora con regolarità, è capace non solo di sostituire le medicine calmanti ma anche di procurare un costante risultato, impossibile da ottenere per via farmacologica.


https://it.advanced-mind-institute.org/store/rimozione-dello-stress/la-rimozione-dellansia/?affiliate=TRKCASWQK8H

giovedì 27 luglio 2017

GAMMA-RIAVVIO

E’ un interruttore delle disgrazie.
Cambia rapidamente lo stato mentale e fa uscire dalle situazioni critiche.


“...E' un programma estremamente utile. Molte sue applicazioni vanno al di là di ciò che è stato scritto nelle istruzioni. Io uscivo da uno stato di tremenda stanchezza, dopo una grave malattia e decesso in famiglia, e la rispettiva fatica che si era protratta nel tempo .. e mi era bastato ascoltare questo programma una sola volta, per cambiare lo stato mentale, una volta sola, pensate. Provatelo anche se avete avuto un forte spavento, uno shock."

https://it.advanced-mind-institute.org/store/emozioni-e-motivazione/gamma-riavvio/?affiliate=TRKCASWQK8H

sabato 22 luglio 2017

DIAGNOSI DELLA LINGUA

L’osservazione della lingua è uno dei pilastri nella diagnosi secondo la M.T.C. (Medicina Tradizionale Cinese).
Un vecchio medico cinese, descriveva la lingua come una cartina di tornasole che rivela le qualità fondamentali di una disarmonia. Essa fornisce infatti la chiara natura di una disarmonia, anche quando gli altri segni non sono chiari e contraddittori. L’esame della lingua si basa su quattro aspetti principali: il colore del corpo della lingua; la forma della lingua; l’induito (o patina) e la condizione di umidificazione.
Il colore del corpo della lingua indica le condizioni del sangue, dello Ying Qi (energia nutritiva) e degli organi
La forma della lingua indica lo stato del Sangue e della Ying Qi
L’induito indica lo stato dei visceri
La condizione di umidificazione indica lo stato dei liquidi corporei.
Le variazioni della lingua riflettono lo stato degli organi interni.

Corrispondenze tra le zone della lingua e degli organi

La lingua può presentare varie tonalità di rosso e vari gradi di umidità. Una lingua normale è ROSSO PALLIDO e leggermente UMIDA. Il caratteristico colorito sano risulta dalla presenza di abbondante Sangue portato alla lingua da un fluido movimento del Qi energia). Se il colore si mantiene normale durante una malattia è un buon segno, ciò indica infatti che sangue e Qi non hanno sofferto.

Una lingua PALLIDA è meno rossa del normale ed indica Carenza di Sangue, Qi carente o eccesso di freddo (il freddo ostacola gli afflussi sanguigni). Una lingua più ROSSA del normale, indica una disarmonia da Calore (il calore aumenta gli afflussi di sangue). Una lingua SCARLATTA è di un rosso più profondo del normale e suggerisce una condizione di calore estrema. Se si tratta di una disarmonia caratterizzata dal Calore Esterno (colpo di sole ad es.), questo indica che il calore è penetrato fin nei livelli più interni del corpo.

Una lingua PURPUREA corrisponde solitamente al fatto che il Qi ed il Sangue non si muovono armoniosamente e che vi è un quadro di Ristagno di Qi o di Sangue Rappreso. Una lingua VIOLA pallido indica che l’ostruzione è legata al Freddo; un colore Viola-rossiccio è segno che il danno al Sangue o ai Fluidi proviene dal calore.

In generale se la mancanza di circolazione è dovuta al Freddo, la lingua apparirà umida, mentre se essa è dovuta al Calore apparirà secca.

LA PATINA, incrostazione o muschio superficiale della lingua risulta dall’attività della Milza. Nel vaporizzare le essenze pure, la Milza innalza anche piccole quantità di sostanze impure, sotto forma di vapore. Queste sostanze fuoriescono sulla lingua. Certi testi parlano infatti della patina come di fumo. La patina è perciò intimamente legata alla funzione digestiva e riflette lo stato dell’apparato digerente. La patina può ricoprire l’intera superficie della lingua o formare soltanto delle chiazze. Può avere vario spessore, colore, consistenza e aspetto generale. In un individuo sano la densità della patina è relativamente uniforme, benché essa possa essere leggermente superiore al centro della lingua. La patina è sottile, biancastra e umida e lascia vedere in trasparenza la superficie della lingua. Una patina sottile può essere normale, ma può indicare durante una malattia una carenza. Una patina molto spessa è quasi sempre segno di Eccesso. Una patina che presenta chiazze di umidità indica un Eccesso di Fluidi o Umidità o di una carenza di Fuoco (Yang). Una patina molto asciutta o ruvida è segno di un eccesso di Yang o di Fuoco, o di una carenza di Fluidi. Una patina che sembra fermamente radicata sulla superficie della lingua, come erba che spunta dalla terra, indica Qi della Milza e dello Stomaco forte. Una patina che sembra galleggiare sulla superficie della lingua è segno di Qi della Milza e dello Stomaco debole. Quando la patina della lingua sembra essere stata rimossa, cosicché la lingua o parte di essa appare nitida si parla di lingua “pelata”: essa viene descritta come simile alla carne di pollo quando gli è stata tolta la pelle. Una lingua pelata può indicare Carenza di Yin o di Fluidi, o Qi della Milza debole, incapace di innalzare il fumo.

BIANCO è il colore normale della patina. Ma in una malattia può indicare Freddo, specialmente se la lingua presenta un eccesso di umidità. Ma se la patina bianca ha la consistenza dei fiocchi di latte (o, come dicono i cinesi, del tofu non ancora formato) essa indica calore nello Stomaco. Una patina gialla suggerisce Calore; più è intenso maggiore è il calore. Una patina NERA o GRIGIA è segno di estremo Calore o di estremo Freddo: estremo Calore se il corpo della lingua è rosso, estremo Freddo se invece è Pallido.

Anche la forma e il movimento vengono presi in considerazione. Una lingua normale non è né troppo grande né troppo piccola rispetto alla bocca e non ha né un aspetto gonfio né uno rinsecchito. Deve muoversi in maniera flessibile, ma non incontrollata e non deve tendere abitualmente in nessuna direzione. Dev’essere un tessuto liscio, senza screpolature e benché possa presentare papille in rilievo, non deve avere foruncoli o eruzioni rossastre. La lingua gonfia ha spesso contorni ondulati come se fosse segnata dai denti. Di solito una lingua gonfia deriva da Qi carente o da eccesso di fluidi. Una lingua SOTTILE, più magra e piccola di una lingua normale indica di solito Carenza di Sangue o di fluidi. Una lingua rigida manca di flessibilità e assomiglia come dicono i cinesi, a un pezzo di legno. Questo tipo di lingua è associato di solito all’influenza del vento (esterno, o interno nel qual caso ci si riferisce al Fegato che il vento corrisponde nella relazione organo – fenomeni atmosferici) o all’ostruzione dell’energia del cuore da parte del muco che rallenta od impedisce il movimento dell’energia nel corpo e nel caso specifico del cuore che ha la sua espressione nel movimento della lingua.

Una lingua TREMANTE sembra vibrare incontenibilmente. Se essa è pallida è segno che il Qi è insufficiente a regolarne stabilità e movimento. Se è rossa, significa che essa è agitata dal Vento interno (eccesso di fegato). Una lingua che ciondola come quella di un cane affannato indica in genere calore.

Una lingua contratta, incapace di essere sporta in fuori, associata ad un colorito pallido o violaceo, indica che la contrazione è dovuta al freddo. Se la lingua contratta è rossa è segno che il calore ha consumato i liquidi.



Indipendentemente dalla diagnostica cinese e dai numerosissimi sintomi dell’omeopatia da differenziare in modo preciso, vale come regola approssimativa che se la tonalità di base della lingua è

giallognola . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .indica malattie epatobiliari croniche 
brunastra . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .indica disturbi intestinali o nefropatie 
bianca . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .indica gastroduodenite 
bianco-gialla . . . . . . . . . . . .indica gastrite. Un’ulcera non genera alcuna patina 
lingua a carta geografica . . . . . . . . . . . . . . . . .malattie epatiche e del pancreas”

LA BIO-SINTONIZZAZIONE

E’ un programma che adopera, per ottenere una sintonizzazione generale dell’organismo, una banda di frequenze molto ampia. «La Bio-sintonizzazione» farà un effetto positivo sia sulla coscienza sia su tutto l’organismo. E’ capace di normalizzare molte sue funzioni, e un effetto immediato lo avvertirete già dopo il primo ascolto.


Il programma include tre parti: nella prima parte si fa una stimolazione con i ritmi beta e alfa, e nella seconda parte avviene una stimolazione con i ritmi theta e delta. Nella terza e ultima parte si fa una stimolazione inversa: si parte da un ritmo delta molto lento e si arriva ad un ritmo beta molto veloce. La prima parte dura 20minuti, la seconda 30 minuti, e l’ultima parte dura anch’essa 10 minuti.


Lo scopo del programma è la normalizzazione dei vostri organi interni, dello stato emozionale, la rimozione del dolore e della tensione. Il programma possiede un effetto risanatorio molto marcato ed è destinato ad un vasto pubblico.


«La Bio-sintonizzazione» è un programma complesso fatto di molti strati acustici sovrapposti, ognuno dei quali è modulato separatamente. Uno dei componenti principali è il rumore “browninano” (o “rosso”) che imita il moto browninano delle molecole. La densità spettrale del rumore browniano è proporzionale a 1/f2, dove la f è la frequenza. Significa che le frequenze basse di questo rumore possiedono più energia rispetto al rumore “rosa”. Per potenziare l’azione del programma, questo rumore è stato modulato tramite speciali frequenze.


Nel corso della bio-sintonizzazione avviene una calibrazione tramite le molteplici frequenze standard, e così questo programma funge da diapason per tutto il corpo.

Il programma è in grado di cambiare il vostro stato. Il lavoro con questa meditazione potrebbe diventare un’esperienza incomparabile, unica. Dopo la meditazione avvertirete un afflusso di energia, il miglioramento dello stato di salute, e questo effetto perdurerà nel tempo.

Il programma riduce bene la tensione nella colonna vertebrale e normalizza i flussi energetici. E’ capace di agire non solo sullo stato fisico, ma anche sullo stato emotivo: vi aiuterà a cancellare la memoria di diversi traumi psichici e spirituali, a ripristinare l’equilibrio interiore.

Per favore, leggete attentamente le note sulle particolarità del programma e seguite le istruzioni.

Vai al programma La Bio-sintonizzazione

sabato 15 luglio 2017

ALLO STRAZIO DELLA PERDITA... C'E' UN RIMEDIO

«La meditazione per elaborare il lutto» Adopera l’alternanza delle frequenze theta e delta, per condurre l’ascoltatore in uno stato di profondo rilassamento, e stimolando, contemporaneamente, il contatto con le profondità del subconscio dove sono custoditi i traumi dell’anima legate alla perdita, ancora aperte."

E non solo la dipartita di un caro... anche le perdite affettive, la rottura di un rapporto.
Molti di questi programmi agiscono su larga scala, molto al di là di ciò che è scritto nella descrizione.





MAGNESIO: il minerale che aiuta a curare quasi tutto, ma in pochi lo sanno.

E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fondamentale praticamente su quasi tutti gli apparati del corpo umano. Non a caso, da chi ne conosce le potenzialità, è considerato la panacea di molti mali. E’ facilmente assimilabile ed economico. Ma soprattutto funziona. E’ l’unico fra i Sali di magnesio ad aver dimostrato la sua efficacia nella terapia delle malattie infettive, grazie all’effetto stimolante sui globuli bianchi e in generale su tutto il sistema immunitario.

 Il Cloruro di Magnesio aiuta a curare “epilessie, distrofie, sclerosi, poliomielite, tumori, asma, bronchite cronica, broncopolmonite, enfisema polmonare, influenza, pertosse, raucedine, affezioni dell’apparato gastrointestinale, malattie cervicali, tensioni neuro muscolari, artriti, sciatiche, dolori ai muscoli, calcificazioni, osteoporosi, depressioni, ansie, paure, mali di testa, febbri, fuoco di sant’Antonio, orticarie, tetano (anche quando il paziente è già rigido), morsi di vipera (lavare anche la ferita), rabbia, parotite, scarlattina, rosolia, morbillo e le altre malattie dell’infanzia”. Come ogni scoperta, anche questa parte da un evento pressoché fortuito: nel 1915 il professor Pierre Delbet, utilizzando una soluzione di cloruro di magnesio per il lavaggio delle ferite, si rese conto di come questa non solo non danneggiasse i tessuti, cosa che – invece – accadeva con gli altri antisettici, ma addirittura facilitasse la guarigione della ferita stessa. pierre-delbet Pierre Delbet Delbet scoprì inoltre come l’uso del cloruro di magnesio scongiurasse pericolose complicazioni, quali le sovra infezioni batteriche frequenti all’epoca, grazie all’azione di stimolo sull’attività dei globuli bianchi. 

Il successivo e importantissimo passo fu scoprire che l’azione di stimolo non era limitata ai globuli bianchi, bensì agisse su tutte le cellule dell’organismo, allargando lo spettro oltre i meccanismi di difesa. La sperimentazione proseguì somministrando la soluzione anche per via orale, riscontrando – nella maggior parte dei pazienti – il manifestarsi di una sensazione di benessere generale, energia, una maggiore resistenza alla fatica e una maggior stabilità emotiva. All’epoca, le molte persone che cominciarono ad assumere la soluzione di cloruro di magnesio in qualità di “tonico”, con conseguenze inaspettate sull’organismo, informarono prontamente il professore. In poco tempo, grazie alle testimonianze dei pazienti, Delbet si ritrovò tra le mani gli effetti della sua “scoperta”. Il cloruro di magnesio aveva fatto scomparire completamente disturbi dell’apparato digerente come coliti, colecistiti e angiocoliti, aveva migliorato in modo esponenziale affezioni del sistema nervoso quali il tremore senile, il morbo di Parkinson, i crampi muscolari. Ancora, effetti sorprendenti erano stati riscontrati nella cura della pelle: acne giovanile, eczema, psoriasi, verruche, geloni, prurito. Infine, Delbet fu in grado di dimostrare come il cloruro di magnesio potesse migliorare lo stato di unghie e capelli, di diverse patologie legate allo stato allergico come il raffreddore da fieno, l’orticaria, i pruriti di vario genere fino ad arrivare alle emorroidi e all’edema di Quincke. La sua sperimentazione si allargò a tal punto da testare il cloruro di magnesio localmente, sotto forma di pomata: l’effetto non raggiunse il 100% voluto, ma l’applicazione permise di far inscurire buona parte di capelli e barbe sbiancate da anni, o di scolorire le macchie cutanee della “vecchiaia”. Nelle sue ricerche, Pierre Delbet fu coadiuvato dal Dottor Neveu, ma i benefici del Cloruro di Magnesio hanno interessato parecchi medici e ricercatori, tra cui l’italiano Raul Vergini. Se gli alchimisti assegnavano la denominazione di Panacea Universale al chermes, minerale ritenuto capace, oltre che di guarire ogni male, anche di prolungare indefinitamente la vita, a questo punto anche il Cloruro di Magnesio potrebbe arrogarsi, senza tema di smentita, lo stesso titolo. La cosa incredibile è come la carenza di Magnesio sia sempre stata ignorata dai medici come possibile causa di almeno una buona parte dei disturbi che affliggono l’essere umano. Il Magnesio è un elemento essenziale presente in tutti gli organismi, indispensabile per lo svolgimento di numerose reazioni enzimatiche. L’organismo umano ne contiene circa 25 grammi, localizzati per lo più nelle ossa, nei muscoli, nel cervello e in altri organi come fegato, reni e testicoli. Segui i nostri consigli su Salute e Benessere. 

 Il Magnesio ha la capacità di produrre l’equilibrio minerale necessario agli organi per l’espletamento delle loro funzioni, come per esempio i reni, alimenta l’acido urico nelle artrosi, ha potere decalcificante fino alle più sottili membrane nelle articolazioni, nelle sclerosi e nelle sclerosi calcificate, quindi è un valido aiuto per prevenire gli infarti poiché purifica il sangue. Rinvigorisce anche il cervello: diversi studi attestano la sua validità nel mantenerne la gioventù, fino alla vecchiaia. Malgrado tutto ciò, il Magnesio è – tra tutti gli elementi – il meno somministrato. cibi-ricchi-magnesio La sua importanza è stata, e ancora oggi continua a essere dai più, sottovalutata. Se è stato dimostrato come, con l’uso del Magnesio, aumenti anche la conta dei globuli bianchi perché questo effetto, che porta il nome di citofilassi, continua a essere ufficialmente trascurato? Come dire che per l’essere umano non sia importante avere la possibilità di aumentare il proprio tono immunitario. Secondo Padre Beno J. Schorr, professore di fisica, chimica e biologia al Collegio di Santa Caterina “Il Magnesio elimina il calcio dai punti indebiti e lo fissa solidamente alle ossa. 

Dopo i 40 anni l’organismo assorbe sempre meno magnesio, producendo vecchiaia e dolori perciò deve essere preso secondo l’età. Dai 40 ai 55 anni: mezza dose (una dose = una tazzina da caffè). Dai 55 anni ai 70: una dose al mattino. Dai 70 ai 100 anni: una dose al mattino ed una alla sera”. (1985) E’ del 1932 la ricerca di Schrunipf-Pierron: la dieta abituale delle popolazioni rurali dell’Egitto forniva quasi due grammi di Magnesio al giorno. Risultato? Tra i contadini egiziani l’incidenza del cancro era 10 volte inferiore a quella delle popolazioni di Europa e USA, mentre quella del cancro allo stomaco addirittura 50 volte minore. Non a caso, anche Delbet orientò la sua ricerca anche in quest’ambito. Nel quotidiano, Schrunipf-Pierron osservò come i contadini egiziani non soffrissero di raffreddori, influenze, polmoniti e pleuriti. Le loro donne partorivano con estrema facilità, mentre gli anziani conservavano un’ “andatura elegante e armoniosa anche in età molto avanzata”. Sia chiaro, il Cloruro di Magnesio non è una medicina, bensì un alimento che non ha controindicazioni ma soprattutto è compatibile con qualsiasi cura farmacologica in corso. Ha comunque una peculiarità non indifferente: prenderne una dose per un dolore soltanto fa sì che eventuali altri dolori guariscano comunque, perché il sale mette in ordine tutto il corpo. Come integrare il Magnesio? Presto detto: il magnesio si trova nei cereali integrali, nella soia, nei fagioli, nei i vegetali in genere (se coltivati con metodo biologico), nei frutti di mare, nella cioccolata e nel cacao. Essendo un prodotto di scarto del sale, va da sé che anche il sale marino sia ricco di Magnesio. 

Peccato però che l’impiego di concimazioni minerali e il raffinamento dei cibi portino alla quasi totale perdita di magnesio. La stessa cottura può portare a un impoverimento dello stesso fino al 70%. Come scoprire se si è carenti di Magnesio? Molto spesso i sintomi passano per ansia, ipereccitabilità muscolare, cefalea, vertigini, insonnia, asma, alterazioni del ritmo cardiaco, stanchezza eccessiva, disturbi del ciclo mestruale. Dire che si sarà immuni da tutte le malattie è impossibile, ma sapere che c’è la possibilità di attenuare i dolori e il decadimento del corpo, è già una ragione importante per cominciare ad assumerlo. Anche perché il corpo, nella sua grande intelligenza fisiologica, elimina l’eventuale eccesso da solo. Al massimo, pulirete l’intestino. 

Che male non fa. Per quanto mi riguarda, devo ringraziare un erborista che, anni fa, mi ha letteralmente “rimessa al mondo” consigliandomi il Cloruro di Magnesio. La pigrizia a volte prende il sopravvento e io stessa, pur consigliandolo a tutti, dimentico di assumerlo. E gli effetti si vedono. Per quanto mi riguarda, uso il Magnesio Supremo, scelto dopo aver letto il libretto accompagnatorio. Iniziato con il pensiero che comunque male non faceva, ho visto sparire in poco più di una settimana un dolore alla schiena che credevo cronico, e non solo. Potete trovare questo prodotto nelle farmacie più lungimiranti, nelle erboristerie, o ordinarlo online. Francamente dove lo acquistiate non ha importanza. Posso solo dirvi che mi ha aiutata, tanto. Così ho pensato fosse giusto e doveroso, da parte mia, mettervi a parte del mio “piccolo segreto”. Buona vita Cristina Colombera Fonte: GBN News


Magnesio Supremo® Solubile Magnesio Supremo® Solubile
Stanchezza e stress. Formula Originale.


Compralo su il Giardino dei Libri

domenica 9 luglio 2017

EMOSTABILIUM stabilita' emotiva

Una crisi di nervi? La vostra mano cerca un farmaco nell’armadietto dei medicinali? State cercando la valeriana o un altro ansiolitico? Stop. Ora avete uno strumento che vi aiuterà a placare una tempesta emotiva. E, a differenza dei medicinali, non solo vi darà un sollievo, ma stabilizzerà le vostre emozioni. “Emostabilium” è un moderno rimedio neuroacustico che vi libererà dello stress e vi renderà più equilibrati. Non sarà poi così facile farvi perdere il vostro equilibrio.

In questo programma gli emisferi destro e sinistro sono stimolati separatamente, e con frequenze diverse (sentirete un pulsante ritmo isocronico, variabile). Le frequenze alfa aiuteranno a togliere lo stato di sovreccitazione emotiva, contribuendo a formare una reazione più contenuta agli stimoli emotivi.

A differenza dei medicinali farmacologici, il programma “Emostabilium” non dà affetti collaterali (non serve sovraccaricare l’organismo di agenti chimici) ed è più efficace dei farmaci calmanti. Già dopo una ventina di minuti la vostra tensione calerà e sarete calmi ed equilibrati.

Non c’è nulla di mistico: durante un crollo emotivo o stress l’attività beta del cervello aumenta notevolmente, si attiva l’emisfero destro, e voi iniziate a perdere il controllo delle vostre emozioni. L’Emostabilium, tramite la stimolazione separata degli emisferi con i toni isocronici, elimina questa eccitazione normalizzando il vostro stato.

L’unicità del programma sta nel fatto che è capace di allenare il cervello; questo lo differenzia da tutti i farmaci. Per quanto voi prendiate la valeriana, questo non vi renderà più resistenti allo stress, mentre l’Emostabiliuminsegna al vostro cervello a reagire con meno emotività ai fattori irritanti esterni. Usandolo nel tempo, vi accorgerete del miglioramento del vostro stato emotivo e del rafforzamento del sistema nervoso.
Non ultimo, l’Emostabilium esclude un sovradosaggio. All’occorrenza, potete riascoltare il programma, tante volte quanto vi serve, ma di solito basterà un solo ascolto.

Dovete solo accendere il programma e chiudere gli occhI, il resto farà per voi il programma.
Le particolarità del programma
Il programma “Emostabilium” possiede una serie di particolarità. Osservando le istruzioni esposte in questa descrizione, potrete avere un risultato già dopo il primo ascolto.
E’ molto importante non provare la sete durante l’ascolto. Prima di lavorare con il programma, bevete un bicchiere d’acqua (l’acqua, e non una bibita qualsiasi).
Per ottenere i migliori risultati occorre meditare con questo programma. Durante l’ascolto gli occhi devono essere chiusi e l’ascoltatore deve essere concentrato sulla respirazione. E’ sconsigliato ascoltare il programma come sfondo mentre si fanno altre attività. Anche l’ascolto con gli occhi aperti abbassa l’efficacia del programma.
Il volume del suono deve essere regolato sui valori confortevoli. Prima di iniziare a lavorare, ascoltatene un frammento e regolate il volume, dopo di che potete iniziare. Prestate l’attenzione a questa nota, il programma non deve mai avere un volume del suono troppo forte. Il volume non deve darvi fastidio.
Non lavorate mai con il programma dopo aver bevuto degli alcolici.
Dovete lavorare con il programma SOLO con le cuffie che coprono interamente gli orecchi.
Prima di iniziare la seduta controllate la polarità delle cuffie: la cuffia destra deve andare sull’orecchio destro e quella sinistra sull’orecchio sinistro. E’ molto importante per l’ascolto di questo programma, perché le frequenze per gli orecchi destro e sinistro sono differenti.
Potete lavorare con questo programma a qualsiasi ora della giornata, non ci sono delle limitazioni per quel che riguarda gli orari.
Potete ascoltarlo sia subito dopo aver avuto una crisi emotiva o forte stress sia come profilassi, quando siete calmi. In questo caso la vostra stabilità emotiva si rafforzerà.
Verificate di avere un programma originale, scaricato da voi personalmente dal sito dell’Advanced Mind Institute. Non siamo responsabili dei programmi avuti tramite terzi. I nostri collaboratori aiutano soltanto le persone in possesso dei programmi regolari.
Come meditare?

Assumete una posizione comoda, chiudete gli occhi, fermate il dialogo interiore e già dopo alcuni minuti entrerete in un piacevole stato di rilassamento. Una persona media ci impiega circa 8 minuti. Prima di meditare è meglio bere un bicchiere d’acqua. Una dettagliata descrizione della tecnica di meditazione si trova nell’articolo “Come meditare in maniera corretta”.

Non si consiglia l’ascolto di questo programma ai malati di epilessia, ai portatori di pacemaker, alle donne in stato di gravidanza e ai ragazzi minori di 16 anni.

© Lenny Rossolovski 2017. All rights reserved,
Tutti i diritti riservati.
Solo per uso personale.

https://it.advanced-mind-institute.org/store/emozioni-e-umore/emostabilium/?affiliate=TRKCASWQK8H

martedì 27 giugno 2017

Le ZONE LINFATICHE sulla pianta del piede


Il sistema linfatico è l'apparato che, insieme all'apparato urinario, permette l'eliminazione delle tossine e dei liquidi in eccesso, è inoltre grazie alla "linfa" che il nostro organismo reagisce a qualsiasi tipo di infezione. Il trattamento dell'apparato linfatico deve sempre iniziare con la stimolazione della "laguna linfatica", che costituisce il nodo principale del sistema a livello addominale.
I massaggi dei punti riflessi del sistema linfatico devono essere sempre eseguiti con delicatezza e lentamente. Il sistema linfatico andrà stimolato in caso di infezione, sia di tipo traumatico (ferite) che di tipo virale (influenza o altre affezioni da virus che richiedono in genere di essere trattate con antibiotici). E' inoltre utile per combattere la ritenzione idrica (gonfiori, edemi, cellulite) 




Vedi anche le-zone-linfatiche-sul-dorso-del-piede
http://cromopuntura-cromos.blogspot.it/2016/08/le-zone-linfatiche-sul-dorso-del-piede.html


CROMOPUNTURA: TUTTE I PUNTI E ZONE SONO DA TRATTARE CON IL COLORE GIALLO 

sabato 24 giugno 2017

LA VIBROGINNASTICA DELL'ACCADEMICO MIKULIN

I russi hanno sempre avuto un rapporto molto particolare con la salute: direi, creativo.
C'è sempre stata una quantità di gente interessata alla medicina non tradizionale che creava delle tecniche respiratorie, ginnastiche varie o sistemi di cura.
Quasi sempre, non si trattava di medici.
E' il caso dell'accademico Aleksandr Mikulin. Per tutta la vita lui non aveva fatto altro che progettare i motori degli aerei. Ma è sempre stato un creativo e aveva tanti interessi
Una volta in pensione, Mikulin iniziò a occuparsi delle metodiche di cura dei malati nelle case di riposo.
E dopo che il ministero della sanità si rifiutò di pubblicare i suoi libri, perché non era medico, l'accademico mostro un estremo coraggio iscrivendosi, a 76 anni, alla facoltà di medicina, e laureandosi in medicina a pieni voti.
Ormai nessuno avrebbe potuto rifiutarsi di pubblicare le sue ricerche.

Uno dei suoi principali libri si chiama "Longevità attiva" (I"l mio sistema di lotta contro la vecchiaia").
Anche le persone allenate e forti fisicamente dedite all'intensa attività intellettuale, ad un lavoro sedentario, dopo un po' di tempo iniziano a sentire la stanchezza mentale.
In particolare, Mikulin propose questo semplice esercizio dal nome vibroginnastica che va bene anche per coloro che non possono correre o camminare velocemente.

"Sollevatevi sulle punte dei piedi di modo che i talloni si stacchino dalla terra di un solo centimetro e poi di nuovo abbassateli, sperimenteremo una piccola scossa, un colpo. Succederà la stessa cosa che accade quando corriamo e camminiamo: il sangue, grazie alle valvole delle vene, riceverà un impulso per correre in su.
Queste scosse vanno fatte senza fretta, non più di una al secondo. Dopo 30 scosse fate un intervallo di 5-10 secondi. Non cercate in nessun modo di sollevare i talloni per più di 1 cm. L'esercizio non sarà più efficace ma vi farà stancare i piedi.
Sono inutili anche le scosse troppo frequenti: il sangue non ce la farà a raccogliersi negli spazi intervalvolari.
Il sangue venoso andrà verso il cuore.
Fate non più di 60 esercizi, e fateli con una certa forza ma non così forte da provocare dei contraccolpi dolorosi nella testa. Le scosse devono essere simili a quelle che la natura aveva previsto per la corsa.
Questa ginnastica non rappresenta nessun pericolo per la colonna e per i dischi intervertebrali. La mia esperienza decennale lo conferma.
Consiglio di fare questo esercizio 3-5 volte al giorno, per 1 minuto.
La pesantezza nella testa e la stanchezza mentale spariranno dopo la vibroginnastica. La spiegazione? Le forze d'inerzia fanno muovere energicamente il sangue venoso dalla testa al cuore.
Anche durante una salita (gite in montagna) fate questo semplice esercizio dopo ogni 150-200 m di salita: la stanchezza sparirà.
Questo esercizio fa rimuovere anche le scorie. Con le scosse le valvole venose smettono di essere degli "stagni"; le pulsazioni energiche del sangue eliminano la raccolta delle tossine e i trombi vicino alla valvole.
Quindi, le piccole sono un effettivo aiuto nella profilassi e nella cura di diverse malattie interne, un mezzo per la prevenzione della tromboflebite e dell'infarto."

Advanced mind institute

lunedì 19 giugno 2017

TECNICHE RUSSE PER CARICARE L’ACQUA E CURARSI


Dopo le scoperte do Masaru Emoto il mondo ha saputo che l'acqua possiede la memoria e reagisce in maniera stupefacente alle informazioni che le si possono dare.

Una delle tecniche più note è quella del biglietto con una scritta, incollato su una bottiglia riempita d'acqua ("ti amo" sono le parole universali per energizzare l'acqua). Si possono scrivere frasi positive: ad esempio “un perfetto stato di salute”, “l’amore incondizionato”, “uno stato di felicità imperturbabile”, “mi sento ogni giorno sempre meglio, da tutti i punti di vista”, ecc. Si usano anche le immagini degli angeli e così via.

I russi da sempre hanno un rapporto con l'acqua un può speciale. Esiste questa tecnica di rendere l'acqua "viva", in pratica è una sorta di magnetizzazione dell'acqua.

- Un bicchiere con l'acqua si mette nella mano sinistra (questa mano fa da schermo). Si inizia a passare i polpastrelli della mano destra lungo il bordo superiore del bicchiere, in senso orario e molto lentamente (secondo alcuni sensitivi, ci vuole un minuto per fare il giro completo del bordo).
In totale, per caricare l'acqua nel bicchiere, servono 7 giri, da ripetere per 7 volte.
Durante questa procedura si deve pensare a ciò che si vuole fare (curare una malattia, proteggere una persona ecc.). Si usa anche anche una formula, rivolta a S. Nicola, con la preghiera di proteggere e di allontanare le malattie. Fatto questo (di sera), l'acqua si lascia sul davanzale e al mattino si beve, a stomaco vuoto, a piccoli sorsi.

- Un altro metodo russo, ripreso, in forma abbreviata anche da V. Zeland, consiglia questa procedura che non è altro che l'immissione dei programmi nel nostro biocomputer umano.
Le tappe sono queste:

Tappa preliminare:

1. “PADRE NOSTRO”. Leggere a voce altra il “Padre Nostro”. Questa grande preghiera è un codice, un programma che parla all’essenza dell’Universo; contiene, secondo Gregg Braden, i comandi di inizio, di elaborazione e di chiusura.

2. PERDONO.
“Con amore nel cuore perdono tutti coloro che mi avevano offeso, volontariamente o involontariamente. Dono a queste persone il mio amore per quelle lezioni di vita che mi avevano impartito.
Chiedo perdono a tutti coloro che IO avevo offeso nella mia vita. Con grande amore nel cuore, chiedo di perdonarmi. Questo mio intento sia protetto da Dio, e nessun’altra forza nell’Universo possa cambiarlo o eliminarlo, ora e sempre. Amen.

3. Il PROGRAMMA.
In nome di Dio, creo il programma di trasformazione. Programmo con esso tutti i miei corpi. Questo programma sia registrato nel campo energetico-informazionale dell’Universo.
Tutta l’informazione negativa, tutte le strutture energetiche di origine naturale o artificiale, una volta entrate nel mio organismo, siano trasformati all’istante in ENERGIA DELL’AMORE. Tutte le strutture negative già presenti nel mio organismo siamo trasformate anch’esse, non appena il programma cominci a funzionare.
Il programma è stato creato, registrato e ha cominciato a funzionare.
Solo il Creatore può modificarlo o eliminarlo.
La sua azione è costante e non dipenderà dal livello delle mie vibrazioni.
Così sia. (AMEN).

Advanced Mind Institute Italia

venerdì 16 giugno 2017

Psycosomatics La rimozione dei blocchi psicosomatici

Molte malattie psicosomatiche sono causate dai fattori psicologici e dallo stress. Si può andare dai medici, farsi prescrivere un mucchio di pillole, e non avere nessun risultato, perché la causa del problema è nella coscienza. Il termine stesso “psicosomatico” deriva da due parole greche: “psyche” (anima) e “soma” (corpo). La medicina psicosomatica studia l’influenza dello stress, della tensione e di altri fattori psicologici sull’origine e sul decorso delle patologie. Molto spesso una malattia fisica è causata dai processi mentali, dalle turbe psicologiche, dalla depressione, dall’aggressività, dall’ira repressa o da altre emozioni negative. Anche il senso di colpa può causare le malattie. L’organismo reagisce prontamente ai cambiamenti dello stato psicologico e spesso questa reazione non è per nulla innocua e si trasforma in un disturbo.

Non è facile curare le malattie psicosomatiche; i medici spesso combattono i sintomi e non la causa. A volte tocca andare per decine di anni da uno specialista e ottenere soltanto un temporaneo sollievo, tenendosi la malattia...
Diventa veramente un problema combattere tale malattia, perché per la guarigione occorre eliminare il blocco psico-emozionale, una radicata connessione negativa tra il corpo e la coscienza. I metodi farmacologici tante volte funzionano poco!
Proprio per questo è stato sviluppato il programma “La rimozione dei blocchi psicosomatici” che riprende la frequenza della connessione “corpo-coscienza”, toglie i blocchi e riformatta i collegamenti radicati. Questo si ottiene tramite la combinazione del ritmo sensomotorio e la tecnologia del quadrato delle armoniche.
Per avere un buon risultato occorre seguire alcune semplici regole riportate sotto: sentirete il cambiamento il giorno dopo.
La vostra energia vitale avrà un picco, sentirete un afflusso di forze, e gradualmente scompariranno i vecchi dolori. Non è fantascienza: le tecnologie neuroacustiche guariscono, non solo tolgono i sintomi.
Per trarre il massimo profitto dall’ascolto di questo programma, per favore, tenete conto delle regole, dedicate al programma il tempo necessario e, la cosa più importante, applicate la vostra attenzione: è uno strumento, non una pillola magica.

Le particolarità del programma

  • Il programma “La rimozione dei blocchi psicosomatici” (il nome del file è Psycosomatics”) possiede una serie di particolarità. Osservando le istruzioni esposte in questa descrizione, potrete avere un risultato già dopo il primo ascolto.
  • E’ molto importante non provare la sete durante l’ascolto. Prima di lavorare con il programma, bevete un bicchiere d’acqua (l’acqua, e non una bibita qualsiasi).
  • Per ottenere i migliori risultati occorre meditare con questo programma. Durante l’ascolto gli occhi devono essere chiusi e l’ascoltatore deve essere concentrato sulla respirazione. Non si può muoversi e neppure immaginare dei movimenti, il corpo deve essere completamente immobile. E’ sconsigliato ascoltare il programma come sfondo mentre si fanno altre attività: in caso contrario perdereste soltanto il vostro tempo.
  • Il volume del suono deve essere regolato sui valori confortevoli. Prima di iniziare a lavorare, ascoltatene un frammento e regolate il volume, dopo di che potete iniziare. Prestate l’attenzione a questa nota, il programma non deve mai avere un volume del suono troppo forte. Il volume non deve darvi fastidio.
  • In questo programma si usa il ritmo sensomotorio, o rolandico. Si tratta di un’onda moderatamente veloce (12-14 Hz) che si registra nelle aree sensomorotie della corteccia cerebrale. Questo ritmo è stato scoperto nel 1952 e è diventato oggetto di molteplici studi. Il ritmo senso motorio è presente quando una persona si trova in uno stato di immobilità; perciò, lavorando con questo programma non si può muoversi e nemmeno immaginare il movimento, oppure degli oggetti in movimento. Gli occhi devono essere chiusi. Dovete trovarvi in uno stato di calma assoluta e non compiere alcun movimento.
  • Questo programma può essere ascoltato dai malati di epilessia: il ritmo sensomotorio è capace di bloccare gli attacchi epilettici.
  • Non lavorate mai con il programma dopo aver bevuto degli alcolici.
  • Dovete lavorare con il programma SOLO con le cuffie che coprono interamente gli orecchi.
  • Prima di iniziare la seduta controllate la polarità delle cuffia: la cuffia destra deve andare sull’orecchio destro e quella sinistra sull’orecchio sinistro.
  • Si consiglia di lavorare con il programma al mattino e di giorno. Se lo fate di sera o di notte, potreste avere dei problemi di sonno.
  • Ascoltate questo programma 1 volta (massimo 2 volte) al giorno, non più di 5 giorni alla settimana. Non abusatene. Tenete conto del fatto che l’azione del programma continuerà per altre 4-6 ore dopo la fine dell’ascolto. In questo periodo non ascoltate altri programmi.
  • Le persone molto sensibili potrebbero avere una forte reazione, e il loro stato fisico potrebbe peggiorare. Per la prima volta vi consigliamo di ascoltare soltanto per una decina di minuti. Osservate la vostra reazione. Se si manifesta qualche effetto, fermatevi e tornate all’ascolto soltanto il giorno dopo. Il ciclo di lavoro con questa meditazione è di 6 settimane, dopo di che occorre fare un intervallo di 2 settimane. Dopo, continuate per altre 6 settimane.
https://it.advanced-mind-institute.org/store/cure-e-salute/psycosomatics/?affiliate=TRKCASWQK8H

UN PROGRAMMA PER RIMUOVERE I BLOCCHI PSICOSOMATICI

Mi chiederete: qual'è la differenza tra questo programma e quello uscito tempo fa, "La rimozione dei blocchi"? La differenza è grande: le frequenze, le tecnologie del suono usate, gli obiettivi... è tutto diverso.
Il programma precedente lavora sui blocchi psicologici/modelli comportamentali di vecchia data; mentre questo toglie il terreno sul quale si basano tante nostre malattie, quelle di origine psicosomatica.


Ma fa anche un effetto immediato.

Vi posso raccontare la mia esperienza in seguito al test di questo programma eseguito su richiesta dell'autore.
Mi sono imbarcata in un'impresa che sembrava superare le mie forze, e ne è seguito un abbattimento morale e una grandissima stanchezza fisica. In quel momento mi è arrivato il programma. L'ho ascoltato la sera, e devo dire, mi sono addormentata. Il giorno dopo si è verificato questo:
- l'umore: coraggio e serenità
- l'energia: 200%
- la mente: sembrava funzionare meglio del solito, ogni cosa è andata sl suo posto, e subito.

Lo raccomando davvero, è un qualcosa ce cambia la vita!

venerdì 9 giugno 2017

RIMOZIONE DALLA DIPENDENZA DA INTERNET

Avete mai visto una persona camminare per strada digitando o leggendo qualcosa su smartphone? Oppure coloro che non riescono a staccarsi dallo schermo mentre mangiano? Tutta la loro attenzione è concentrata sul piccolo schermo. Passano da una pagina all’altra, chattano, leggono le notizie durante il pranzo o cena. Sono immersi nel mondo digitale, e il mondo reale, per tali persone, non è altro che una fastidiosa decorazione.

La dipendenza da internet è un disturbo psicologico, neurologico e psico-neurologico collegato alla disfunzione, durante l’uso degli strumenti digitali: PC, smartphone, tablets, gadgets, della normale e funzionale asimmetria del cervello e della sostanza bianca, nonché alle disfunzioni nell’attività del sistema nervoso periferico (per esempio, la sindrome del tunne carpale) .

La dipendenza digitale è, in realtà, una malattia che incide molto negativamente sull’attività del cervello. Nella nostra epoca ha assunto il carattere di un’epidemia. Centinaia di milioni delle persone ne sono afflitte, ma non è nemmeno pensabile ricevere un valido aiuto medico o guarire da questa malattia. Semplicemente perché gli specialisti in materia sono pochissimi, e la maggioranza della gente non sospetta di sottoporsi ad una minaccia reale e non virtuale. La passione per la realtà virtuale prima o dopo porterà a delle malattie fisiche, dalle quali sarà difficile o impossibile guarire.

Come si forma la web-dipendenza? Ha le stesse cause che la dipendenza dal gioco. Ognuno di noi ha nel cervello il centro del piacere: esso è responsabile della passione per l’internet surfing. Nei casi gravi si osserva una crisi di astinenza se una persona si astiene dal contatto con un computer o smartphone.

Ecco i principali segni della web-dipendenza:

la necessita ossessiva di controllare la posta elettronica;
una piacevole eccitazione al pensiero di collegarsi alla rete;
la crescente durata della permanenza in rete;
la passione per lo shopping online;
il miglioramento dell’umore dopo essersi collegati;
una reazione negativa nel caso in cui il navigante deve interrompere la seduta, possibile aggressione nei confronti di una persona a causa di tale interruzione;
l’impossibilità di stabilire in anticipo l’orario dell’interruzione della seduta;
la trascuratezza nei confronti del proprio aspetto, degli impegni sul lavoro e in casa, dello studio, dell’igiene;
il restringimento del cerchio dei contatti, la dominanza delle conoscenze online, con le quali si passa più tempo che con gli amici reali;

Purtroppo, tale dipendenza non passa senza lasciare traccia. Conduce, gradualmente, all’insorgere dei seguenti sintomi:

il peggioramento della vista;
l’abbassamento delle difese immunitarie;
il mal di testa;
una crescente stanchezza e, nei casi cronici, una stanchezza cronica;
i disturbi del sonno, l’insonnia;
i dolori alla schiena;
la sindrome del tunnel carpale;
l’estrema irritabilità;
l’aggressività nei confronti del prossimo;
il peggioramento della memoria, vuoti di memoria anche nei giovani;
le allergie;
le reazioni neurotiche;
le fobie;
un brusco peggioramento dell’attenzione, le difficoltà di concentrarsi su qualcosa, il peggioramento della capacità di ricordare e di assimilare l’informazione. L’estrema stanchezza se si deve leggere i testi lunghi;
I dolori nel corpo, la sciatica;
Il comportamento asociale, la riduzione dei contatti con le persone in carne e ossa, le difficoltà dell’adattamento;
Il sintomo principale è la crisi di astinenza in assenza della possibilità di collegarsi a internet, il nervosismo, l’irritabilità, la confusione e la paura, la sensazione di non valere niente nel mondo reale;
L’assenza degli interessi nel mondo reale, il disprezzo verso ciò che è reale;
I disturbi psichici, la depressione, la sindrome depressivo maniacale, la psicosi ed altro. Una lunga permanenza davanti al computer influenza molto negativamente la psiche umana, non passa mai senza lasciare delle gravi conseguenze.
La cura

All’Istituto di sviluppo della coscienza è stato sviluppato il programma il cui obiettivo è la liberazione dalla web - dipendenza e la riabilitazione. Alla base del programma si trovano degli studi dei due scienziati: dr. Eugene Peniston e il dr. Paul Kulkosky dell’università del South Colorado. Avevano usato, con una grandissima percentuale di successo, la stimolazione con i ritmi diversi (alfa e beta) per liberarsi dalle dipendenze.

Il programma “La rimozione della web dipendenza” (il nome del file è “Anticomputer”) permette in breve tempo – da una settimana a un mese - di ritornare alla vita normale.
Questo strumento assicura l’interruzione del collegamento con il centro del piacere, “drogato” dal mondo virtuale. Basta osservare alcune semplici regole, e il risultato non si farà aspettare. Anche dopo un solo ascolto sentirete scomparire il velo davanti ai vostri occhi, miglioreranno i vostri piccoli movimenti, i pensieri saranno più chiari. Ritornerà il gusto di essere nel mondo reale. Già dopo 5-7 giorni sentirete diminuire il bisogno di usare il computer/smartphone, farete più attenzione alla realtà, ritroverete gli amici e gli interessi non collegati con il web. Inoltre, si normalizzerà il sonno e scomparirà il nervosismo. Inizierete a riprendervi da questa grave malattia: la dipendenza dal web.
Le particolarità del programma
Il programma “La rimozione della web-dipendenza” (il nome del file è “Anticomputer”) possiede una serie di particolarità. Osservando le istruzioni esposte in questa descrizione, potrete avere un risultato già dopo il primo ascolto.
E’ molto importante non provare la sete durante l’ascolto. Prima di lavorare con il programma, bevete un bicchiere d’acqua (l’acqua, e non una bibita qualsiasi).
Per ottenere i migliori risultati occorre meditare con questo programma. Durante l’ascolto gli occhi devono essere chiusi e l’ascoltatore deve essere concentrato sulla respirazione. E’ categoricamente sconsigliato di ascoltare programma da sfondo mentre si fanno altre attività. La tecnica della meditazione neuroacustica è descritta nell’articolo “Come meditare in maniera corretta”.
Il volume del suono deve essere regolato sui valori confortevoli. Prima di iniziare a lavorare, ascoltatene un frammento e regolate il volume, dopo di che potete iniziare. Prestate l’attenzione a questa nota, il programma non deve mai avere un volume del suono troppo forte. Il volume non deve darvi fastidio.
Nel primo giorno ascoltate il programma una (1) sola volta: è necessario per abituare il vostro cervello alla stimolazione con i ritmi isocronici.
Mai e poi mai ascoltate il programma lavorando al computer. E’ molto importante, altrimenti non possiamo parlare della rimozione di una dipendenza. E severamente vietato l’ascolto da sfondo. All’inizio del ciclo delle sedute potrebbero comparire degli effetti negativi; in questo caso occorre capire che è stato avviato il processo della guarigione, mai indolore.
Non lavorate mai con il programma dopo aver bevuto degli alcolici.
Dovete lavorare con il programma SOLO con le cuffie che coprono interamente gli orecchi.
E’ molto importante controllare la polarità delle cuffie. La cuffia destra deve essere indossata all’orecchio destro e la cuffia sinistra, all’orecchio sinistro. Se non siete sicuri della polarità delle cuffie, per favore, non iniziate l’ascolto!
Si consiglia di lavorare con il programma 1-3 volte al giorno, altrimenti si rischia una maggiore irritabilità. Le ore migliori per lavorare sono la mattina e il pomeriggio. Lavorando di sera, potrebbe sorgere l’insonnia.
Interrompetevi una volta alla settimana. Il ciclo degli ascolti per sviluppare la resistenza alla dipendenza da internet è di 4-6 settimane. Dopo 6 settimane fate un intervallo di 1-2 settimane, e, se necessario, ripetete il ciclo.
Rivedete il vostro modo di vedere il computer. Cercate di capire che la passione per il web non è un piacere ma la causa di molteplici disturbi della salute e della psiche. Durante l’ascolto, ponete davanti a voi l’obiettivo di ridurre il tempo passato davanti allo schermo. Accorgendovi di stare davanti allo schermo senza una necessità, ascoltate il programma e passate a qualche altra attività.
Non tornate mai al computer subito dopo l’ascolto del programma. Fate un intervallo di almeno 1 ora. Più lungo sarà l’intervallo dopo l’ascolto del programma e maggiore sarà la sua efficacia. Usate il computer solo per lavorare. Fermatevi accorgendovi di stare sui social sfogliando insensatamente il nastro delle notizie. Tenete presente che senza un vostro desiderio di guarire, nulla vi potrebbe aiutare. Il programma è uno strumento, ma non è una pastiglia magica; una parte del lavoro di guarigione lo dovrete fare autonomamente.
Preparatevi un’attività alternativa non collegata a internet. Potrebbe essere un hobby qualsiasi o una passeggiata. Nel vostro tempo libero scegliete un’attività diversa dal computer/smartphone. Dovete trovare un sostituto al computer, altrimenti c’è la possibilità di una recidiva.
Nelle persone molto sensibili il programma potrebbe provocare una forte reazione e un peggioramento dello stato. E’ normale, significa che il programma ha avviato il meccanismo di guarigione. In questo caso passate all’ascolto a giorni alterni, 2-3 volte alla settimana. Gradualmente gli effetti negativi scompariranno.
Verificate di avere un programma originale, scaricato da voi personalmente dal sito dell’Advanced Mind Institute. Non siamo responsabili dei programmi avuti tramite terzi. I nostri collaboratori aiutano soltanto le persone in possesso dei programmi regolari.



per acquistare i prodotti é necessaria iscrizione


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...