... Non Solo Cromopuntura

sabato 10 settembre 2016

STIMOLAZIONE DELTA




Descrizione:

I ritmi delta sono i più lenti ritmi del nostro cervello, dominano al momento dell'entrata nel sonno profondo. Quale azione positiva svolgono?

Abbassamento dello stress e del dolore. Gi scienziati hanno stabilito che la stimolazione dell'attività delta del cervello svolge un'azione positiva sul cervello, abbassa lo stress e aiuta a eliminare alcuni tipi di dolore cronico. La prima ricerca in assoluto fu condotta nel 1985, nel corso della quale fu confermata la capacità dei ritmi delta di ridurre alcuni tipi di dolore, soprattutto il mal di testa.

Nel corso di questa ricerca un gruppo di 15 pazienti fu trattato con onde delta con la frequenza da 1 a 3 Hz, per un quarto d'ora. Tutti i pazienti tranne uno notarono l'abbassamento oppure la sparizione totale di un dolore che avevano prima dell'inizio della seduta. Per escludere l'effetto placebo ad un gruppo di controllo fu proposto di ascoltare i ritmi delta, mentre in realtà loro ascoltarono una semplice musica. Un solo paziente (su 8) aveva dichiarato che il dolore era sparito.

Questa ricerca aveva provato che l'effetto placebo è assente durante la stimolazione con i ritmi delta.
Una ricerca del 2005 doveva studiare l'azione dei ritmi delta sull'abbassamento dell'ansia sui pazienti che dovevano affrontare un intervento chirurgico. Un gruppo di 108 persone fu diviso in tre gruppi. Un'ora prima dell'intervento fecero un test psicologico per la valutazione del grado dell'ansietà. Al primo gruppo fu proposto l'ascolto di una registrazione con i ritmi delta binaurali, al secondo, l'ascolto della registrazione identica ma priva dei ritmi binaurali, e il terzo gruppo non ascoltò nulla. Dopo 30 minuti fu fatto il secondo test psicologico.

Nel primo gruppo l'ansia era diminuita del 26,3%. Nel secondo gruppo, che ascoltava la semplice musica, l'ansia era diminuita del 11,1%; e nel gruppo di controllo che non ascoltò nulla, l'ansia era diminuita del 3,8%. Questa ricerca clinica aveva provato che l'azione delle onde delta sulla coscienza non provoca l'effetto placebo.
Il miglioramento della qualità del sonno.

Altri 49 pazienti furono suddivisi in 3 gruppi; il primo gruppo ascoltò i ritmi delta 30 minuti prima di andare a dormire, il secondo assunse dei farmaci per dormire e il terzo prese degli integratori, aminoacidi, minerali e vitamine. Ogni mattina, per un mese, tutti i pazienti dovettero rispondere a delle domande sulla qualità del sonno. I risultati furono sconvolgenti: la qualità del sonno del primo gruppo, rispetto al secondo e al terzo gruppo, migliorò del 58%.

Il miglioramento della salute, il ripristino del sonno.
Nel sonno avviene il recupero delle forze, l'accumulo dell'energia, il ripristino dell'organismo. Molti ricercatori sottolineano il collegamento tra la qualità del sonno e la longevità: praticamente tutti gli ultracentenari dormono bene, senza disturbi.

L'uomo moderno è sottoposto all'influenza di molti fattori di stress, e la qualità del suo sonno lascia desiderare. La stimolazione con i ritmi delta nelle ore serali aiuterà a migliorare il sonno, a evitare l'insonnia, a ripristinare le forze, renderà il sonno più profondo. Usando regolarmente questo programma diventerete più calmi, più sicuri, risponderete meno agli influssi negativi inevitabili in una società ad alto tasso dello sviluppo tecnologico. Una stimolazione delta vi aiuterà a dimenticare molte malattie, perché la radici di tanti disturbi psicosomatici si trovano al livello delta.
Come usare questo programma?

Le ore migliori sono quelle serali, prima di andare a dormire. In questa ore l'organismo è più predisposto ai ritmi delta. Questo non significa che non possiate usare il programma in altre ore della giornata, semplicemente, le ore notturne e serali sono le migliori. Non preoccupatevi se vi addormenterete durante l'ascolto; è un buon segno.
Come meditare?


Assumeteunaposizionecomoda, chiudetegliocchi (OBBLIGATORIAMENTE!), fermate il dialogo interiore, e già dopo alcuni minuti entrerete in un piacevole stato di rilassamento. L'audio deve essere confortevole, né alto né basso. Prima di meditare è meglio bere un bicchiere d'acqua. E' molto importante, perché durante la stimolazione delta l'organismo si libera delle tossine, il che necessita diuna certa quantità di liquidi. La prima parte del programma (12 minuti) è quella introduttiva, nel corso della quale il cervello si predisporrà ai ritmi delta. Il programma nizia con i ritmi alfa, poi prosegue con i ritmi theta e dal 12° minuto inizia la stimolazione delta. Sono state usate molte tecnologie audio che si completano e si amplificano.

Advanced Mind Institute

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...